squadra antimafia 8 ottava puntata

Squadra antimafia 8, anticipazioni: ottava puntata del 28 Ottobre (riassunto e video streaming della puntata)



Mazzeo e De Silva vendono l’uranio; Rosalia è la nipote di Rosy Abate; Giano ricattato da Torrisi e Rachele, ma riesce a liberare gli ostaggi; Mazzeo accoltella Patrizia, che muore tra le braccia di Nigro. Ecco cosa è successo nell’ottava puntata della fiction “Squadra antimafia 8 – Il ritorno del boss”, con Giulio Berruti ed Ennio Fantastichini: il riassunto e il video per rivederla.

squadra antimafia 8 ottava puntata
Francesca Valtorta, Fabio Troiano e Davide Iacopini

SQUADRA ANTIMAFIA 8 – IL RITORNO DEL BOSS, VIDEO STREAMING DELL’OTTAVA PUNTATA DEL 28 OTTOBRE. Ieri sera, venerdì 28 Ottobre, è andata in onda su Canale 5 l’ottava puntata della nuova serie di “Squadra antimafia – Il ritorno del boss“, ormai giunta alla sua ottava serie con una nuova Duomo che quest’anno vedrà a capo Anna Cantalupo e un pericoloso personaggio che torna dal passato.

Qui di seguito ecco il video streaming Mediaset che vi permetterà di vedere o rivedere l’ottava puntata. A seguire, invece, trovate il riassunto.

Vi ricordo che la nona e penultima puntata andrà regolarmente in onda venerdì 4 Novembre, sempre in prima serata su Canale 5 (qui le anticipazioni).

Squadra antimafia – Il ritorno del boss: Streaming Mediaset dell’ottava puntata

(Clicca sull’immagine per vedere la puntata)
(Clicca sull’immagine per vedere la puntata)

SQUADRA ANTIMAFIA 8 – IL RITORNO DEL BOSS, RIASSUNTO OTTAVA PUNTATA DEL 28 OTTOBRE. Ulisse Mazzeo (Ennio Fantastichini) torna a lavorare sull’affare dell’uranio, facendo arrivare il carico prima usato solo come esca nella trappola ai danni dei Corda. Ormai Mazzeo può contare sulla complicità di suo figlio De Silva (Paolo Pierobon), che contatta un intermediario estero per venderlo e si prepara allo scambio.

La Duomo deve riuscire ad arrivare in tempo, ma le divisioni interne non aiutano. Giano (Davide Iacopini), infatti, è di nuovo sotto ricatto da parte di Rachele (Francesca Valtorta) e Torrisi (Fabio Troiano), che vogliono impossessarsi del carico di droga che la polizia ha sottratto ai Corda così da poter combattere contro Mazzeo. Pertanto, tengono in ostaggio la moglie e la figlia di Marco, l’amico poliziotto di Settembrini.

[adsense]

Nigro (Giulio Berruti), invece, è distratto dalla sorte di Patrizia (Caterina Shulha), che vorrebbe strappare al boss Mazzeo.

Per non parlare poi di Rosalia (Silvia D’Amico), che dopo aver trovato la fotografia nel box di Rosy Abate (Giulia Michelini) nella quale è presente anche sua madre, decide di affrontare quest’ultima affinchè le dica la verità. Ed è così che scopriamo che Rosalia è figlia di Nardo Abate, fratello di Rosy Abate, che dunque è sua zia.

Rosalia è molto scossa da questa rivelazione, ma decide di tenere tutto per sè. Sciuto (Dino Abbrescia), però, si rende conto che nella collega c’è qualcosa che non va e, dopo aver scoperto che il box della Abate è stato svuotato, ne parla con Anna (Daniela Marra). La Bertinelli a quel punto rivela alla squadra quanto appena scoperto.

Mentre De Silva riesce a spostare l’uranio prima che la Duomo riuscisse a trovarlo, i Servizi Segreti decidono finalmente di collaborare con la Duomo.

La squadra riesce a risalire ad Hassan, l’intermediario a cui De Silva dovrà vendere l’uranio. Pedinano dunque i suoi spostamenti, fino all’incontro con De Silva. Parte uno scontro a fuoco: Hassan viene arrestato, mentre De Silva riesce a scappare. Ma Mazzeo ha comunque raggiunto il suo obiettivo, che era la vendita dell’uranio.

[adsense]

Nigro, intanto, scopre che Settembrini è ricattato da Rachele e Torrisi, pertanto lo aiuta a recuperare la droga e lo accompagna all’incontro con i due, nella speranza di poterli catturare dopo aver liberato gli ostaggi.

Proprio durante lo scambio, però, Nigro viene contattato da Patrizia, che intanto è riuscita a scappare. Settembrini agisce dunque da solo, ma Anna, che aveva capito tutto, lo raggiunge insieme a Sciuto.

Parte uno scontro a fuoco, ma Rachele e Torrisi riescono ad allontanarsi con il carico di droga e gli ostaggi, lasciati liberi un chilometro più avanti ma a patto che non venissero seguiti dalla polizia. E di fatto così è. Gli ostaggi vengono liberati e la moglie di Marco ringrazia Settembrini.

Nigro, intanto, raggiunge Patrizia alla fermata dell’autobus, ma non si accorge che anche Mazzeo l’ha seguita. E così, mentre si dirige verso il suo amore, Mazzeo la uccide con una coltellata all’addome. Mentre Nigro, disperato, chiama aiuto, Patrizia si spegne tra le sue braccia…

SQUADRA ANTIMAFIA 8 – IL RITORNO DEL BOSS, ANTICIPAZIONI OTTAVA PUNTATA DEL 28 OTTOBRE. Ottavo appuntamento con la fiction di Canale 5Squadra antimafia – Il ritorno del boss“, giunta ormai alla sua ottava edizione, con una nuova squadra della Duomo quest’anno alle prese con un nuovo inquietante antagonista tornato dal passato.

La scorsa puntata si è conclusa con Rosalia che, dopo aver parlato con Mirabella in ospedale, riesce a trovare nel giardino di Rosy Abate una chiave che apre un box. Insieme a Sciuto si reca sul posto, convinta di trovarvi il tesoro di Rosy Abate, e invece custoditi al suo interno vi sono tutti gli effetti personali che provengono dai ricordi di famiglia di Villa Abate. Tra questi è presente una fotografia in cui è presente anche la madre della stessa Bertinelli, ma lei la nasconde prima che Sciuto possa vederla.

[adsense]

Anna, intanto, non riesce ancora a perdonare Giano, convinta che sia un doppiogiochista. In realtà, Giano sta solo coprendo Nigro e la sua relazione con Patrizia, ma questo ad Anna non può dirlo per non tradire l’amico.

Per di più, Anna scopre che De Silva è il figlio di Ulisse Mazzeo. Questi, che ha intenzione di impadronirsi della Sicilia, riesce a convincere il figlio ad allearsi dalla sua parte.

Intanto un carissimo amico e collega poliziotto di Settembrini perde la vita durante un’operazione, ucciso da colpo di pistola da parte di Rachele. Giano, logorato dai sensi di colpa, fa visita alla famiglia del poliziotto, ma qui viene raggiunto da Rachele e Torrisi che hanno intenzione di ricattarlo: se non li aiuterà, ucciderà quella famiglia…

Nella famiglia di questa sera, dunque, vedremo Giano alle prese con il ricatto di Rachele e Torrisi, che vogliono che vogliono impossessarsi del carico di droga che la polizia ha sottratto ai Corda. Per raggiungere questo scopo, i due rapiscono la moglie e la figlia dell’amico poliziotto di Giano e li tengono in ostaggio: se non li aiuterà, per loro sarà la fine. Come reagirà Giano? Cederà di nuovo al ricatto o questa volta agirà diversamente?

Nigro, intanto, è distratto dalla sorte di Patrizia, che vorrebbe strappare al boss Ulisse Mazzeo. Ma deve stare attento, perchè se il boss lo scoprisse per lei sarebbe la fine.

Rosalia, invece, dopo aver trovato la foto nel box di Rosy Abate, affronta la madre in carcere e scopre qualcosa di importante.

Nel frattempo Mazzeo torna a lavorare sull’affare dell’uranio, facendo arrivare il carico prima usato solo come esca nella trappola ai danni dei Corda. Ormai Mazzeo può contare sulla complicità di suo figlio De Silva, che contatta un intermediario estero e prepara lo scambio. Riuscirà la Duomo ad arrivare in tempo?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.