Centovetrine, trama puntata del 28 Febbraio

Un angelo custode ha salvato Carol (Marianna De Micheli) e ha consegnato Yuri (Andrea Bullano) alla giustizia ma chi? Siamo sicuri che lo scopriremo presto ma, intanto, non possiamo far altro che constatare che la storyline che ha visto coinvolto Yuri per mesi si conclude così con lo scagnozzo di Maddalena (Annamaria Malipiero) in carcere e la nostra manager nuovamente libera.

[adsense]

Carol rientra in Italia e proprio mentre in ospedale riabbraccia la figlia e la sua Guardia del copo, ecco che Cecilia (Linda Collini) riceve la telefonata in cui la avvisano che Yuri è stato ritrovato imbavagliato e legato in un auto vicino alla Questura e che, in questo momento, Damiano (Jgor Barbazza) lo sta interrogando.

Ancora una volta il nostro poliziotto si lascia andare alla sua ira e finisce per aggredire Yuri. Valerio (Sergio Troiano) arriva prima che lui possa compiere qualche sciocchezza ma la sua situazione diventa sempre più precaria.

Yuri e Carol, alla fine, possono dirsi addio incontrandosi nei corridoi del Commissariato.

Ivan (Pietro Genuardi) offre un accordo all’avvocato di Vinicio (Mariano Rigillo) ma tiene all’oscuro di tutto la bella Oriana (Selvaggia Quattrini) a Centovetrine per fare shopping.

Laura (Elisabetta Coraini) capisce che Margot (Gaia Messerklinger) vuole solo colpirla e che da mesi non sta facendo altro.

[adsense]

La donna tenta di metterla nuovamente al suo posto ma quando lei incontra Sebastian (Michele D’Anca) ammette di essere invidiosa della loro felicità.

Come se non bastasse, Margot tenta l’affondo invitando il boss a casa sua per un loro ultimo incontro prima del matrimonio….

Cosa farà Sebastian?

Ascanio (Rocco Giusti) deve rientrare presto in carcere e rimandare il suo pranzo con Diana (Daniela Fazzolari) solo per consegnare a Corradi la lettera di Ivan Bettini. Scopriamo così che il giovane sta facendo solo il doppio gioco restando in bilico tra Corradi ed Ettore Ferri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.