Cos’hanno in comune De Sica e Matt Damon? La passione del gioco attraverso la lente dei vip

Non sono pochi i film che trattano la passione per il gioco e nemmeno poche sono le star che magari li hanno interpretati e che nella vita reale hanno il medesimo trasporto verso il rischio e l’azzardo.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Cameron Diaz, per esempio, nel 2010 è stata eletta dalla rivista Maxim come “Miss Texas Hold’em”.

Matt Damon e il gioco

Tra le star di Hollywood, c’è anche Matt Damon, noto non solo per le sue capacità interpretative ma anche per la sua dedizione al tavolo da gioco.

Robert De Niro già protagonista di Casinò, del 1995, per la regia di Martin Scorsese figura, secondo le cronache, tra quegli appassionati giocatori che hanno addirittura deciso di investire parte dei propri guadagni nel business dei casinò.

Ma il panteon e i vip affezionati al gioco non hanno limiti di tempo né di spazio, alquanto noti sono gli aneddoti che riguardano il rimpianto Vittorio De Sica, del quale si dice che sia stato addirittura capace di traslare la sua grande passione in opere come “Il conte Max” e “L’oro di Napoli”, pellicole iconiche e certamente indimenticabili.

Guardando alla cultura pop, in particolare alla musica, non possiamo non citare Enzo Ghinazzi in arte Pupo, cantante, conduttore e giocatore, ma anche autore di una biografia dove confessa le sue disavventure.

Sempre restando in ambito musicale, Mara Maionchi in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, ha rivelato di avere anche lei il pallino per il gioco.

È evidente quindi che la passione per il gioco sia diffusa ad ogni livello e tocca ogni strato sociale e questo lo dicono anche i numeri: “Nei mesi prepandemia il fenomeno del gioco toccava 16,3% degli italiani, si è passati al 9,7% durante il primo lockdown, per risalire poi al 18% dopo il lockdown.

Ed è sensibilmente aumentato il tempo dedicato alle puntate online” (fonte Agimeg). Infatti i casinò digitali hanno mostrato importanti segni di crescita fornendo anche nuove proposte, mirate e targhettizzate, come ad esempio fanno i casino vip, dato che siamo in tema di personaggi famosi, con tutta una serie di vantaggi per i giocatori che vi aderiscono.

Quello mostrato dai numeri è segno evidente che, come accaduto in molti ambiti della vita lavorativa e privata, durante l’emergenza il digitale ha acquisito uno spazio e un’attenzione che andrà sicuramente ancora a crescere nel tempo. E questo lo si può serenamente affermare, come abbiamo visto, anche e soprattutto nel settore dell’intrattenimento e del gaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.