Un posto al sole, Patrizio e Rossella in emergenza

Nella puntata di Un posto al sole del 23 novembre: ritrovando l’affiatamento di un tempo, Rossella e Patrizio riescono a far nascere il figlio di Clara ma qualcuno sembra pronto a minare quella felicità ritrovata.

Michele appare sempre più combattuto tra l’emotività della moglie e la sua vocazione di giornalista. Finalmente Cotugno riesce a liberarsi di Cinzia ma, prima di andar via, la donna gli rivela qualcosa che lo getterà nello sconforto.

Per rivedere o recuperare la puntata in streaming cliccate questo link.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Rossella e Patrizio fanno nascere il figlio di Clara

Un posto al sole. Puntata 23 novembre 2020

Patrizio sta per andare nel panico ritrovatosi da solo ad aiutare Clara a partorire ma per sua fortuna arrivano anche Raffaele e Rossella, per quest’ultima é un’ottima occasione per far pratica in una vera situazione di emergenza ma lei e Patrizio ritrovano anche l’affiatamento.

Guido informa Cinzia del nuovo interesse amoroso di Cotugno e forse stavolta se libereranno della donna definitivamente ma prima di andarsene, Cinzia informa il vigile che Bice sta solo cercando di vendicarsi del marito traditore.

Mentre Alberto comincia a raccogliere i primi frutti del suo nuovo lavoro all’agenzia immobiliare, Silvia ha una nuova crisi di nervi che stavolta ha come obiettivo Alex ma alla fine si rende conto di aver esagerato.

Vittorio si impegna con Giulia per occuparsi in radio della campagna per le famiglie rom cercando di informare bene quanti non sanno molte cose ma allo stesso tempo mettere in risalto le contraddizioni, Michele inizialmente scettico per via della sua situazione con Silvia, sembra entusiasta del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.