squadra antimafia 8 ultima puntata

Squadra antimafia 8, anticipazioni: decima ed ultima puntata dell'11 Novembre (riassunto e video streaming della puntata)



Mazzeo scopre che sua moglie Maria è ancora viva e che fu lei a volere la sua morte; Settembrini uccide Rachele; Rosy Abate ha lasciato il suo tesoro a Rosalia; De Silva nuovo capo della Sicilia.  Ecco cosa è successo nella decima ed ultima puntata della fiction “Squadra antimafia 8 – Il ritorno del boss”: il riassunto e il video per rivederla.

squadra antimafia 8 ultima puntata
Davide Iacopini, Giulio Berruti, Daniela Marra e Dino Abbrescia

SQUADRA ANTIMAFIA 8 – IL RITORNO DEL BOSS, VIDEO STREAMING DELLA DECIMA ED ULTIMA PUNTATA DELL’11 NOVEMBRE. Ieri sera, venerdì 11 Novembre, è andata in onda su Canale 5 la decima ed ultima puntata della nuova serie di “Squadra antimafia – Il ritorno del boss“, ormai giunta alla sua ottava serie con una nuova Duomo che quest’anno vedrà a capo Anna Cantalupo e un pericoloso personaggio che torna dal passato.

Qui di seguito ecco il video streaming Mediaset che vi permetterà di vedere o rivedere la decima puntata. A seguire, invece, trovate il riassunto.

Per tutte le altre puntate e notizie relative alla fiction, invece, potete cliccare qui.

Squadra antimafia – Il ritorno del boss: Streaming Mediaset della decima puntata

(Clicca sull’immagine per vedere la puntata)
(Clicca sull’immagine per vedere la puntata)

SQUADRA ANTIMAFIA 8 – IL RITORNO DEL BOSS, RIASSUNTO DECIMA ED ULTIMA PUNTATA DELL’11 NOVEMBRE. Ulisse Mazzeo (Ennio Fantastichini) è visibilmente sconvolto nel vedere che non solo sua moglie Maria (Caterina Shulha) è ancora viva, ma che per giunta affianca Mezzalira al summit delle famiglie siciliane che intendono coalizzarsi contro il boss.

Al summit è presente anche Rachele (Francesca Valtorta) con De Silva (Paolo Pierobon), che lei intende usare per guadagnarsi la fiducia di Zu’ Bartolo. Ma Rachele non sa che De Silva sta fingendo e che l’ha semplicemente usata come “localizzatore” per suo padre.

La Duomo, intanto, ha scoperto le intenzioni di Mazzeo e ha i minuti contati per scoprire dove si tiene il summit ed evitare un’altra strage.

[adsense]

Maria confida a Mezzalira di sentirsi in colpa, poichè sa che la guerra che sta per scoppiare è causa del suo tradimento. Per farlo ha dovuto rinunciare pure a suo figlio, De Silva appunto, e adesso vuole solo la morte di Mazzeo.

Rachele mostra al consiglio De Silva, che viene messo prigioniero. Maria, però, non sa che quell’uomo è proprio suo figlio. Questi, però, dopo aver visto la collanina di Maria, capisce che la donna è sua madre. I due si abbracciano.

La Duomo, intanto, riesce a risalire all’auto con la quale Zu’ Bartolo si recherà al summit e si preparano all’inseguimento.

Mazzeo, stanco di aspettare, inizia il suo agguato. Poi uccide Mezzalira sotto lo sguardo di Maria. Mazzeo sta per uccidere anche lei, ma ecco che interviene De Silva per difenderla. Poi madre e figlio scappano insieme.

Quando la squadra della Duomo arriva sul posto del summit, è già troppo tardi. Settembrini (Davide Iacopini), però, scorge Rachele e, dinnanzi alle sue provocazione, le spara un colpo uccidendola.

Maria, rimasta ferita, viene soccorsa da De Silva. I due vengono raggiunti da Mazzeo, che intende uccidere la donna, ma prima vuole sapere perchè le ha mentito per tutto questo tempo. Lei, a quel punto, gli confessa che non provava più dei sentimenti per lui, così come lui del resto, che più che al bene sua famiglia pensava alla sua brama di potere. E’ stata lei a far ordinare la sua morte. Adesso che ha ritrovato suo figlio, però, la donna sente di poter morire in pace.

La squadra raggiunge il covo in cui si nascondono De Silva, Mazzeo e Maria, ma una volta arrivati sul posto non vi trovano nessuno. Nonostante ciò Licata si congratula con Anna (Daniela Marra) e la squadra per lavoro svolto, ma Anna non sarà davvero soddisfatta fintanto che non avrà Mazzeo tra le mani. Ma Licata la rassicura: ora che il suo clan non esiste più non sarà difficile trovarlo.

[adsense]

La Bertinelli (Silvia D’Amico), intanto, non si è unita all’operazione per seguire la sua indagine personale. La donna, come sua madre le aveva detto di fare, si reca dal notaio. Questi le consegna la chiave di una cassetta di sicurezza di una banca e una lettera: la data impressa sulla stessa, però, riporta il giorno seguente alla morte di Rosy Abate (Giulia Michelini). Rosalia, credendo dunque che la Abate sia ancora viva, si scaglia contro il notaio affinchè le dica dove sia nascosta, ma questi le ribadisce di non averla mai vista: probabilmente avrà istruito qualcuno di consegnargli tutto dopo la sua morte.

Recatasi alla Banca e aperta la cassetta di sicurezza, la Bertinelli scopre che sua zia le ha lasciato in eredità il suo intero tesoro e una lettera nella quale le dice di volere giustizia per se stessa, per la sua storia e per suo figlio. Aggiunge di averla sempre tenuta d’occhio a distanza ed è certa che sarà in grado tenere alto l’onore del sangue che le scorre nelle vene. La donna è felicissima e sguazza nel suo denaro, ma quando viene contattata da Sciuto (Dino Abbrescia) gli mente omettendogli quanto appena successo.

Nigro (Giulio Berruti) raggiunge sua moglie Rebecca e le dice di volerci andare cauto con lei: non si sente ancora pronto a tornare a casa. Preferisce restare a casa di Giano, ma questi è insieme ad Anna e sta facendo l’amore con lei.

I mafiosi, intanto, si radunano per andare a trovare e venerare il loro nuovo boss: non Mazzeo, bensì De Silva…

SQUADRA ANTIMAFIA 8 – IL RITORNO DEL BOSS, ANTICIPAZIONI DECIMA ED ULTIMA PUNTATA DELL’11 NOVEMBRE. Ultimo appuntamento con la fiction di Canale 5Squadra antimafia – Il ritorno del boss“, giunta ormai alla sua ottava edizione, con una nuova squadra della Duomo quest’anno alle prese con un nuovo inquietante antagonista tornato dal passato.

La scorsa puntata si è conclusa con il grande summit organizzato da Zu’ Bartolo che vede riunite le famiglie siciliane che intendono organizzarsi contro Ulisse Mazzeo.

[adsense]

Loro, però, non sanno che anche Mazzeo e i suoi uomini sono appostati per ucciderli tutti. Il boss attende da quarant’anni questo momento, anche perchè tra i presenti ci sarà Mezzalira, un tempo alleato dei Corda, nonchè vero mandante della strage contro la sua famiglia: finalmente potrà compiere la sua vendetta, per lui e per Maria, la sua defunta moglie.

Ma ecco che, all’arrivo di Mezzalira, dalla sua auto scende anche Maria, la moglie che lui credeva morta: Mazzeo è sconvolto e incredulo.

Nel frattempo la Duomo ha scoperto le intenzioni di Mazzeo e si prepara a intervenire prima che questi possa compiere la strage.

Rachele, intanto, ha dovuto uccidere Torrisi per portare a compimento il suo piano, ovvero portare De Silva a Zu’ Bartolo per guadagnarsi la sua fiducia. Ma non sa che Mazzeo ha utilizzato De Silva, e di conseguenza Rachele, come localizzatore per scoprire dove sarebbe avvenuto il summit.

La Bertinelli, invece, ha un confronto con sua madre, adesso messa in un programma di protezione testimoni: la donna le racconta tutta la verità e le ricorda che Rosy Abate le ha lasciato qualcosa dal nataio…

Nella puntata di questa sera, dunque, assisteremo al summit organizzato da Zu’ Bartolo. Ma la presenza sul posto di Maria, la moglie che credeva morta, getterà Mazzeo nel dubbio e nello sconforto.

La Duomo, intanto, scoperte le intenzioni di Mazzeo, avrà i minuti contati per scoprire dove si tiene il summit ed evitare un’altra strage.

Per Rosalia, invece, è giunto il momento della resa dei conti con sua madre e con l’eredità lasciatale da sua zia Rosy Abate


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.