Il meglio della settimana: nuovi spin-off di Game of Thrones in sviluppo, si conclude Killing Eve

HBO sviluppa tre nuovi spin-off di Game of Thrones

HBO non arresta il suo interesse sul franchise di Game of Thrones, e mentre proseguono i lavori sulla serie prequel House of the Dragon, Variety e Deadline svelano che la rete via cavo ha messo in cantiere altri tre potenziali spin-off da proporre al pubblico.

I tre progetti si intitoleranno: 9 Voyages, Flea Bottom e 10,000 Ships. Di questi tre potenziali spin-off solo 9 Voyages attualmente ha uno sceneggiatore impegnato attivamente su di essi, Bruno Heller.

9 Voyages sarà incentrata su Lord Corlys Velaryon, il capo della Casa Velaryon, marito di Rhaenys Targaryen. La serie dovrebbe raaccontare le sue gesta durante le grandi avventure marittime che gli hanno conferito il celebre titolo di “Serpente di mare”.

Flea Bottom al momento è il progetto più vago dei tre attualmente in cantiere, dovrebbe raccontare una storia ambientata nei bassifondi della capitale di Approdo del Re.

10000 Ships racconterà l’epico viaggio della principessa Nymeria fino a Dorne per sposare Lord Mors Martell.

HBO al momento non ha confermato o smentito l’esistenza di questi tre potenziali spin-off. Attualmente l’unico progetto ufficialmente in cantiere è la serie prequel incentrata sulla casata dei Targaryen, previsto per il 2022 sulla rete via cavo americana.

Killing Eve si concluderà con la quarta stagione

Tutto prima o poi finisce, anche Killing Eve. BBC America ha comunicato in queste ore che l’acclamata serie TV con Jodie Comer e Sandra Oh.si concluderà con la quarta stagione,

La quarta stagione sarà composta da otto episodi, le cui riprese prenderanno il via in estate, con una messa in onda che dovrebbe avvenire nel corso del 2022. Tuttavia la serie potrebbe proseguire con altri progetti televisivi, come anticipato da Sally Woodward Gentle, che nella dichiarazione alla stampa ha confermato lo sviluppo attivo di un numero non ancora precisato di potenziali spin-off.

Siamo stati incredibilmente fortunati nel poter lavorare con degli esseri umani straordinari nel corso di Killing Eve. Dalla magica Phoebe, alla deliziosa Emerald, Suzanne e ora Laura, guidate dai super-poteri di Sandra, Jodie, Fiona e Kim e con i brillanti e talentuosi registi e membri della troupe. Nessuno sapeva che tipo di avventura avremmo vissuto e c’è ancora così tanto da vivere in futuro. Allacciate le cinture!

L’assalto al Congresso di Washington diventerà una serie Showtime

L’assalto al Congresso di Washington è stato uno degli eventi più sconvolgenti degli ultimi anni per la storia degli Stati Uniti e come prevedibile, i produttori non hanno perso tempo.

Showtime ha infatti annunciato lo sviluppo di una serie limitata basata proprio sull’assalto al Congresso americano e racconterà proprio quanto avvenuto il 6 gennaio a Washington, dove i sostenitori di Donald Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio in segno di protesta contro i risultati delle elezioni che avevano consegnato la vittoria a Joe Biden come nuovo Presidente degli Stati Uniti.

Billy Ray, che sarà sceneggiatore e regista della serie limitata, mentre il produttore sarà Shane Salerno, entrambi già autori di The Comey Rule, altro progetto televisivo in due episodi incentrato sull’ascesa di Trump a Presidente degli Stati Uniti.

La serie esplorerà gli eventi attraverso diversi punti di vista, dando spazio anche agli ultimi giorni dell’amministrazione di Trump. Ricordiamo che durante l’assalto persero la vita anche alcuni dei sostenitori dell’ex-presidente.

Dopo la prima stagione di True Detective, Matthew McConaughey si prepara a tornare nuovamente in TV per un nuovo progetto televisivo prodotto per la rete via cavo di HBO.

Matthew McConaughey sarà il protagonista di una nuova serie HBO

Il progetto in questione è Il tempo della clemenza, adattamento televisivo dell’omonimo romanzo di John Grisham pubblicato nel 2020.

Per Matthew McConaughey non si tratterà di un ruolo inedito, poiché riprenderà la parte dell’avvocato Jake Brigance, interpretato al cinema nel 1996 nel film “Il momento di uccidere”, romanzo antecedente agli avvenimenti narrati ne “Il tempo della clemenza”.

In questa serie il protagonista sarà alle prese con la storia di un ragazzo che ha ucciso il fidanzato della madre perché sostiene che fosse violento nei confronti della donna e della sorella. Lorenzo Di Bonaventura sarà produttore esecutivo del progetto in collaborazione con Warner Bros. Television e la produzione sembra ancora alla ricerca di uno sceneggiatore.

Nel film precedente l’avvocato doveva difendere un uomo interpretato da Samuel L. Jackson, accusato di aver ucciso due uomini bianchi che avevano violentato sua figlia.

Lena Headey sarà la protagonista di Beacon 23, nuova serie di Spectrum e AMC

Lena Headey pronta a tornare in TV con un ruolo principale grazie alla nuova serie TV co-prodotta da Spectrum e AMC, intitolata Beacon 23, basata sull’omonimo romanzo sci-fi scritto da Hugh Howey.

Al centro della vicenda vi sarà Aster (Headey) e Halan, i quali si ritroveranno intrappolati insieme ai confini dell’universo.
Quando Aster, misteriosamente, arriva da Halan nel suo faro situato negli angoli più oscuri dello spazio, tra i due personaggi inizia uno scontro di volontà mentre Halan cerca di capire se Aster sia un’amica o una nemica.

Zak Penn (Ready Player One) ha ideato il progetto, di cui sarà anche showrunner, mentre la stessa Lena Headey sarà la produttrice dello show. Bacon 23 sarà distribuito in esclusiva su Spectrum per la durata di nove mesi, dopodiché sarà pubblicata su AMC Networks.

Penn ha dichiarato:

Lena Headey è stata un’attrice meravigliosa e versatile ancora prima di regalare una delle performance più memorabili nella storia della televisione. Quindi, come dicono, ‘nessuna pressione’. Sono grato nei confronti di tutte queste persone che hanno reso possibile realizzare la serie, continuano a superare le mie aspettative.

Il primo trailer di Anna, la nuova serie Sky

Sky ha rilasciato un nuovo trailer per Anna, l’attesa serie evento che arriverà in blocco sulla piattaforma e Now TV dal 23 aprile 2021.

Il progetto è stato ideato e diretto da Niccolò Ammaniti, coinvolto come sceneggiatore insieme a Francesca Manieri (Il Primo Re, Il Miracolo, We Are Who We Are).

La serie è stata ordinata da Sky Studios per Sky Italia, è prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli con Lorenzo Gangarossa per Wildside, società del gruppo Fremantle, in coproduzione con ARTE France, The New Life Company e Kwaï. Fremantle è il distributore internazionale.

Anna è il secondo progetto per la TV dello scrittore Premio Strega, ancora con Sky dopo il grande successo de Il Miracolo. Con extra, il programma fedeltà di Sky, per i clienti Sky da più di 3 anni tutti gli episodi saranno disponibili in anteprima on demand nella sezione extra.

Dal romanzo omonimo di Niccolò Ammaniti edito da Einaudi, Anna è il distopico racconto di un mondo distrutto e dell’incredibile viaggio che la giovanissima protagonista dovrà affrontare.

L’esordiente Giulia Dragotto (14 anni, scelta fra oltre duemila candidate) è Anna, tenace e coraggiosa, che parte alla ricerca del fratellino rapito, Astor – interpretato da Alessandro Pecorella (9 anni, anche lui alla sua prima apparizione in TV). Fra campi arsi e boschi misteriosi, ruderi di centri commerciali e città abbandonate, fra i grandi spazi deserti di un’isola riconquistata dalla natura e selvagge comunità di sopravvissuti, Anna ha come guida il quaderno che le ha lasciato la mamma (interpretata da Elena Lietti – Il MiracoloTre piani) con le istruzioni per farcela, Il libro delle cose importanti. E giorno dopo giorno scopre che le regole del passato non valgono più, dovrà inventarne di nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.