Grande fratello 15, il MOIGE sugli sponsor dissociati: su Twitter l’hashtag #AdiosGF15

In queste ultime ore alcuni sponsor del Grande fratello 15 si sono in qualche modo uniti diramando una serie di comunicati stampa tramite i quali si dissociavano dalla violenza fisica e verbale che si è vista in questa orrenda edizione del reality, le aziende si sono giustamente volute tutelare in qualche modo per il bullismo della peggior specie che nella casa più spiata d’Italia si è visto e non è stato preso alcun provvedimento serio a riguardo. Cosi anche il MOIGE si è voluto ulteriormente schierare a favore degli sponsor ribadendo anche la loro posizione. Ecco cosa dicono.

Esprimiamo soddisfazione per le aziende che oggi si sono espresse pubblicamente contro quanto sta avvenendo all’interno del Grande Fratello 15 e contro la tv violenta, diseducativa e volgare. Non ci fermiamo qui e rinnoviamo il nostro appello alla responsabilità a tutte le altre aziende affinché con effetto immediato ritirino gli spot e interrompano la collaborazione con la produzione di questo programma.

Riteniamo sia molto più importante legare il proprio nome ad azioni di responsabilità sociale che possano veramente aiutare i nostri figli, piuttosto che acquistare spazi pubblicitari in contesti televisivi diseducativi, violenti e volgari!

Il bullismo e il cyberbullismo sono problemi seri e complessi che non possono essere banalizzati all’interno di un format televisivo con il solo fine di incentivare la polemica e aumentare un audience cinico e barbaro. La dignità delle donne e l’educazione dei nostri figli non ha prezzo: mettiamo fine a questo disastro.

Purtroppo nulla sarà fatto a riguardo anche perchè gli spettatori continuando a seguire un programma del genere non fanno altro che essere complici. Boicottiamo anche noi spettatori il programma!

Su Twitter è nato l’hashtag #AdiosGF15 che invita a boicottare il programma, ma servirà a ben poco, bisognerebbe spegnere le scatoline che misurano l’auditel tanto per cominciare e smettere anche di commentarlo sui social portandolo in cima alle tendeze di Twitter.

loading...