Archivi categoria: Paramount+

The Good Fight: la serie si concluderà con la sesta stagione, a settembre su Paramount+

The Good Fight si concluderà con la sesta stagione

Arriva al capolinea la serie di The Good Fight. Paramount+ ha annunciato ufficialmente che la serie si concluderà con la sesta stagione, il cui debutto è previsto per l’8 settembre sulla piattaforma streaming.

Come al solito, The Good Fight affronterà tematiche d’attualità e rifletterà gli eventi attuali nella sesta stagione, in cui Diane (Christine Baranski) è alle prese con un inquieto senso di déjà vu, con il caso Roe v. Wade, al diritto di voto, e un clima che ricorda molto da vicino quello vissuto durante la Guerra Fredda. Nel frattempo, gli avvocati di Reddick & Associates temono una potenziale guerra civile.

Le riprese della sesta stagione sono attualmente in corso a New York City. Nel cast della sesta stagione torneranno John Slattery, Sarah Steele, Michael Boatman, Nyambi Nyambi, Charmaine Bingwa, Audra McDonald e Andre Braugher.

Robert King, co-creatore della serie, ha dichiarato:

Quello che affrontiamo nell’ultima stagione ha delle caratteristiche un po’ in stile déjà vu nel ritornare ai momenti migliori, non ci sono solo Carrie Preston nella parte di Elsbeth Tascioni e Alan Cumming che interpreta Eli Gold, ma anche alcuni degli elementi della trama preferiti. Forse può sembrare come se stessimo riciclando il materiale, ma vogliamo che Diane provi un po’ la sensazione ‘Non l’ho fatto prima? Non ho fatto quello prima?’. Sembrava semplicemente un approccio un po’ meta e si poteva riflettere su quello che pensavamo stesse accadendo con i liberali e i progressisti per quanto riguarda le battaglie compiute.

Fonte: Deadline

Rabbit Hole, in lavorazione la nuova serie Paramount+ con Kiefer Sutherland e Charles Dance

Paramount+ ha annunciato l’inizio della produzione a Toronto, in Canada, della prossima serie originale Rabbit Hole, con Kiefer Sutherland. Prodotta da CBS Studios, la stagione in otto episodi sarà trasmessa quest’anno in esclusiva su Paramount+.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

In Rabbit Hole, niente è come sembra quando John Weir, un maestro dell’inganno nel mondo dello spionaggio aziendale, viene incastrato per omicidio da forze potenti con la capacità di influenzare e controllare la popolazione.

Rabbit Hole presenta un cast dinamico che comprende Charles Dance (“Game of Thrones”) nel ruolo del Dr. Ben Wilson, Meta Golding (“Empire”) nel ruolo di Hailey Winton, Enid Graham (“Mare of Easttown”) nel ruolo di Josephine “Jo” Madi, Jason Butler Harner (“Ozark”) nel ruolo di Valence, Walt Klink (“Arctic Circle”) nel ruolo dello Stagista e Rob Yang (“Succession”), che è stato recentemente annunciato nel ruolo di Edward Homm.

Sutherland è produttore esecutivo di Rabbit Hole, insieme ai registi John Requa e Glenn Ficarra (“This Is Us”, “WeCrashed”), Charlie Gogolak (“The Sinner”, “WeCrashed”), Suzan Bymel (“Designated Survivor”) e Hunt Baldwin (“Longmire”, “The Closer”).

La serie sarà disponibile quest’anno in esclusiva su Paramount+ negli Stati Uniti e a livello internazionale in Canada, Australia, Regno Unito, Germania, Svizzera, Austria e Francia. In Italia, Paramount+  sarà disponibile entro il 2022.

1932: Helen Mirren e Harrison Ford nel cast della serie prequel di Yellowstone

La serie prequel di Yellowstone punta su Harrison Ford e Helen Mirren

1932, la nuova serie prequel prodotta per Paramount+ che farà da prequel a Yellowstone, punterà su due nomi eccellenti: Harrison Ford e Helen Mirren. 

La produzione non ha svelato i ruoli che avranno i due attori, ma sappiamo già che questa nuova serie creata da Taylor Sheridan sarà ambientato durante gli anni ’30 ed esplorerà l’epoca del Proibizionismo e della Grande depressione, attraverso il punto di vista di una nuova generazione di Dutton.

“1932” è l’ultima delle new entry nel franchise “Yellowstone” di Taylor Sheridan, che include anche “1883”. Insieme a Sheridan come produttori esecutivi dello show ci sono John Linson, Art Linson, David C. Glasser, Ron Burkle, Bob Yari e Ben Richardson. Il debutto è previsto per dicembre in esclusiva su Paramount+.

“1883″ vede come protagonisti Sam Elliott, Tim McGraw, Faith Hill, Billy Bob Thornton, Isabel May, LaMonica Garrett, Marc Rissmann, Audie Rick, Eric Nelsen e James Landry Hébert.

La serie segue la famiglia Dutton mentre intraprendono un viaggio verso ovest attraverso le Grandi Pianure, verso l’ultimo bastione dell’America selvaggia. È una cruda rivisitazione dell’espansione occidentale e uno studio intenso di una famiglia che fugge dalla povertà per cercare un futuro migliore nella terra promessa dell’America: il Montana. È prodotto da Sheridan, John Linson, Art Linson, David Glasser, Ron Burkle e Bob Yari.

Halo è ufficialmente un successo globale per Paramount+

Halo è ufficialmente una “global hit” per Paramount+

La serie TV di Halo di Paramount + è rapidamente diventata un “enorme successo globale”. Ad annunciarlo è stato il CEO Bob Bakish martedì mattina durante una call con gli investitori per discutere dei risultati fiscali dell’ultimo trimestre. Secondo un comunicato stampa sugli utili, Halo si colloca in cima ad una serie di contenuti di successo che comprendono 1883 e Star Trek: Picard.

Bakish ha aggiunto che gli ultimi tre mesi hanno “dimostrato ancora una volta il potere e il potenziale delle risorse uniche della Paramount e il continuo slancio dell’azienda”.

Halo si può considerare senza ombra di dubbio una scommessa vinta per la piattaforma, che come sappiamo ha già confermato il rinnovo per una seconda stagione prima ancora del suo debutto.

Paramount + ha registrato una crescita importante lo scorso trimestre, guadagnando 6,8 milioni di abbonati, portando il totale a 40 milioni. Anche le entrate del servizio di streaming sono cresciute del 148% a $ 585 milioni nel primo trimestre. Bakish ha aggiunto: “La nostra strategia sta funzionando e la nostra esecuzione è forte, poiché rimaniamo concentrati sulla fornitura di un’esperienza eccezionale per i consumatori e un modello finanziario convincente per i nostri azionisti”.

Halo: nel terzo episodio debutterà Cortana, il trailer

Primo sguardo alla Cortana live-action di Halo

Cortana si prepara a fare il suo debutto nella serie TV di Halo. Paramount+ ha diffuso il trailer ufficiale del terzo episodio della serie e dalle immagini abbiamo la conferma che vedremo finalmente in azione l’iconica intelligenza artificiale che accompagnerà Master Chief nel suo viaggio.

Nei videogiochi Cortana venne creata utilizzando un Flash Clone di Halsey: soltanto uno dei tanti cloni sopravvisse e da questo si generò Cortana, un IA con un potenziale strategico e intellettivo elevatissimo, probabilmente il più alto mai visto nell’UNSC. Cortana scelse personalmente di essere assegnata a Master Chief dopo aver osservato il suo “curriculum”.

A giudicare dal trailer del prossimo episodio, sembra che le origini di Cortana seguiranno a grandi linee quelle del videogioco: sarà generata da un Flash Clone della Dottoressa Halsey. Sappiamo già che in lingua originale il personaggio sarà interpretato proprio da Jennifer Lee Taylor, attuale doppiatrice di Cortana nei videogiochi.

Star Trek: Strange New Worlds – trailer e poster per la nuova serie Paramount+

Nuovo trailer per Star Trek: Strange New Worlds

Paramount+ ha rilasciato un nuovo e intenso trailer per Star Trek: Strange New Worlds, il cui debutto sulla piattaforma streaming è previsto per il 5 maggio 2022.

La prima stagione sarà composta da 10 episodi.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

La serie, nata come spin-off di Star Trek: Discovery sarà ambientato durante gli anni in cui il Capitano Christopher Pike era alla guida dell’USS Enterprise. Nella seconda stagione, già confermata, farà il suo ingresso anche un personaggio molto amato.

Il cast principale comprende Anson Mount nel ruolo del capitano Pike, Rebecca Romijn in quelli di Number One e Ethan Peck nella parte del giovane Spock. Akiva Goldsman si occuperà della regia del primo episodio, che ha anche co-scritto in collaborazione con Alex Kurtzman e Jenny Lumet.

Halo: 343 Industries difende la scelta di mostrare il volto di Master Chief

343 Industries difende la scelta di mostrare il volto di Master Chief nella serie TV di Halo

Il primo episodio della serie TV i Halo è stato al centro di diversi dibattiti tra gli appassionati del videogioco, in particolare per la scelta di mostrare il volto di Master Chief (interpretato da Pablo Schreiber).

La decisione, che punta ad umanizzare in maniera più netta il personaggio, è stato molto criticata e nelle scorse ore gli sviluppatori dei videogiochi, 343 Industries, hanno difeso questa decisione degli autori con un post sul blog ufficiale.

Verso la fine di questo primo episodio, il Master Chief fa qualcosa di piuttosto importante: non solo disobbedisce agli ordini, ma si toglie l’elmo e rivela l’uomo sotto – e quell’uomo è l’incredibile Pablo Schreiber.

Questa è stata un’interessante decisione creativa con cui cimentarsi per la serie televisiva di Halo, mentre guardiamo all’eredità del franchise di Halo e vediamo pensieri sparsi su tutta la mappa sul fatto che questa sia una cosa che dovrebbe anche essere fatta.

Per i fan del nostro universo espanso, che hanno letto The Fall of Reach e altri media incentrati su Master Chief, togliersi l’elmo è qualcosa a cui in realtà sono abbastanza abituati: la nostra letteratura e il formato dei fumetti hanno consentito quel tipo di narrazione . In effetti, anche Halo 4 ha spinto i giochi più vicino a questo territorio nella sua esplorazione e decostruzione del suo personaggio, iniziando con uno scorcio di John da bambino e finendo (se hai terminato la campagna su Legendary) con uno sguardo di pochi nanosecondi ai suoi occhi dopo così molti anni trascorsi a combattere per questa causa e le innumerevoli perdite che hanno pesato su di lui.

Ma i giochi stessi sono stati prevalentemente uno spazio per la proiezione del giocatore, in cui si entra nei panni del più grande eroe dell’umanità mentre si gioca nei suoi panni e si vede attraverso i suoi occhi. L’ago è stato spostato in vari punti della scala in termini di vicinanza del giocatore e del protagonista, poiché Chief non è mai stato un vero protagonista silenzioso: è un personaggio pienamente concreto che porta con sé molto dolore e pathos con la sua indistruttibile volontà e forza.

Quel senso di proprietà – o “paternità condivisa” – del personaggio deriva in realtà dalla struttura interattiva che definisce i videogiochi come mezzo. Al giocatore viene data la possibilità di agire sul mondo che gli è stato dato, quella libertà dà un senso unico di “co-creare” la storia in una certa misura perché tu ne fai parte. Questo è il cuore di ciò che è il gioco, perché se chiedi a una dozzina di persone come hanno gestito un singolo incontro, probabilmente ascolterai una dozzina di storie diverse.

La premiere di Halo è stata la più vista di sempre a livello globale su Paramount+

Halo potrebbe essere l’ennesima scommessa vinta di Paramount+. In attesa di numeri più chiari, la piattaforma ha confermato che il primo episodio della serie TV di Halo ha stabilito un nuovo record, diventando il più seguito di sempre a livello globale nelle prime 24 ore dal rilascio, superando il precedente record stabilito dal prequel di Yellowstone 1883 a dicembre.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit.

La serie potrebbe aver registrato numeri discretamente importanti. Per fare un confronto, il debutto di1883 su Paramount + aveva registrato la bellezza di 4,9 milioni di spettatori in una messa in onda lineare, in coppia con Yellowstone. Avremo un’idea della portata del pubblico di Halo quando verranno pubblicate le classifiche di streaming di Nielsen per questa settimana. Ad oggi infatti nessuno degli originai di Paramount+ è entrato nella top 10 delle classifiche di Nielsen e Halo potrebbe essere la candidata perfetta.

La serie vede come protagonisti Pablo Schreiber (“American Gods”) nel ruolo del super soldato Master Chief; Natascha McElhone (“Californication”, “Hotel Portofino”, “Designated Survivor”) nei panni della dottoressa Halsey, brillante, tormentata e imperscrutabile creatrice dei super soldati Spartan; e Jen Taylor (serie di videogiochi “Halo”, RWBY) nei panni di Cortana, l’IA più avanzata nella storia umana e potenzialmente la chiave per la sopravvivenza della razza umana.

Nel cast anche Bokeem Woodbine (“Fargo”), Shabana Azmi (“Fire”), Natasha Culzac (“The Witcher”), Olive Grey (“Half Moon Investigations”), Yerin Ha (“Reef Break”), Bentley Kalu (“Avengers: Age of Ultron”), Kate Kennedy (“Catastrophe”), Charlie Murphy (“Peaky Blinders”) e Danny Sapani (“Penny Dreadful”). Si uniscono al cast nei panni di personaggi originali della serie anche Ryan McParland (“6Degrees”), Burn Gorman (“The Expanse”) e Fiona O’Shaughnessy (“Nina Forever”).

Halo: la premiere è la più vista di sempre su Paramount+ a livello globale

Halo è l’ennesima scommessa vinta di Paramount+?

Halo potrebbe essere l’ennesima scommessa vinta di Paramount+. In attesa di numeri più chiari, la piattaforma ha confermato che il primo episodio della serie TV di Halo ha stabilito un nuovo record, diventando il più seguito di sempre a livello globale nelle prime 24 ore dal rilascio, superando il precedente record stabilito dal prequel di Yellowstone 1883 a dicembre.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit.

La serie potrebbe aver registrato numeri discretamente importanti. Per fare un confronto, il debutto di1883 su Paramount + aveva registrato la bellezza di 4,9 milioni di spettatori in una messa in onda lineare, in coppia con Yellowstone. Avremo un’idea della portata del pubblico di Halo quando verranno pubblicate le classifiche di streaming di Nielsen per questa settimana. Ad oggi infatti nessuno degli originai di Paramount+ è entrato nella top 10 delle classifiche di Nielsen e Halo potrebbe essere la candidata perfetta.

La serie vede come protagonisti Pablo Schreiber (“American Gods”) nel ruolo del super soldato Master Chief; Natascha McElhone (“Californication”, “Hotel Portofino”, “Designated Survivor”) nei panni della dottoressa Halsey, brillante, tormentata e imperscrutabile creatrice dei super soldati Spartan; e Jen Taylor (serie di videogiochi “Halo”, RWBY) nei panni di Cortana, l’IA più avanzata nella storia umana e potenzialmente la chiave per la sopravvivenza della razza umana.

Nel cast anche Bokeem Woodbine (“Fargo”), Shabana Azmi (“Fire”), Natasha Culzac (“The Witcher”), Olive Grey (“Half Moon Investigations”), Yerin Ha (“Reef Break”), Bentley Kalu (“Avengers: Age of Ultron”), Kate Kennedy (“Catastrophe”), Charlie Murphy (“Peaky Blinders”) e Danny Sapani (“Penny Dreadful”). Si uniscono al cast nei panni di personaggi originali della serie anche Ryan McParland (“6Degrees”), Burn Gorman (“The Expanse”) e Fiona O’Shaughnessy (“Nina Forever”).