“Distretto di polizia 9”: chi è la talpa?

Nel corso delle puntate della nona stagione di “Distretto di polizia“, è stato più volte evidenziato come ci sia una talpa che passa le informazioni ai russi Pavel (Aleksandar Cvjetkovic) e Dorian (Rodolfo Corsato), come la vera identità di Dimitri e le mosse dei poliziotti.

Ma di chi si tratta? L’identità ancora non la conosciamo, ma stando alle dichiarazioni del Maggiore Patrizi (Danilo Nigrelli) durante un confronto con il Commissario Luca Benvenuto (Simone Corrente), la talpa in questione dovrebbe stare dal lato delle indagini del X Tuscolano, nonostante Benvenuto si sia mostrato contrario a quest’ipotesi.

Voi vi siete fatti qualche idea? Ci sono alcune ipotesi che passano dalla mente, se raccogliamo alcuni indizi (spesso ingannevoli magari) che ci possano condurre a costruirci un’ipotetica identità della talpa.

Una tra queste è il PM Davide Castelli (Tullio Sollenghi) che, se ben ricordate, era presente alla discussione tra Luca e il maggiore Patrizi quando questi rivelò la vera identà di Dimitri. Subito dopo ci fu l’attacco a Dimitri, in quanto Pavel e Dorian avevano scoperto la verità sulla sua reale identità: che sia stato proprio Castelli a rivelarglielo?

Un’altro indizio che potrebbe ricondurci a Davide Castelli è stato durante l’episodio in cui, durante lo scambio di fucili e mitra nel magazzino in cui vi parteciparono Pavel e Dorian, durante il quale la polizia vi preparò un blitz, i due russi si lamentarono del fatto che il loro informatore non li aveva avvisati di questa operazione della polizia che voleva coglierli di sorpresa. Se ben ricordate in quelle ore Davide Castelli si trovava ricoverato in ospedale, quindi era all’oscuro di tutto. Semplice coincidenza?

Se davvero così fosse, non c’è da aspettarci un vero e proprio colpo di scena, dal momento che non è la prima volta nella fiction che un pezzo grosso della polizia venga corrotto. Che si ripeta sempre la stessa storia?

Un’altra ipotesi che potrebbe saltarci alla mente è proprio lo stesso maggiore Patrizi, dal momento che lui è tra i pochi a sapere dell’indagine. C’è anche da ammettere, però, che durante l’agguato a Dimitri, Patrizi ci aveva quasi rimesso la vita, dal momento che era stato sparato dai due russi. Possibile che era stato organizzato anche questo?

Un vero colpo di scena, invece, potrebbe essere niente meno che Dorian in realtà non sia altro che un poliziotto sotto copertura che, inconsapevolmente, sta collaborando nelle indagini con Anna (Giulia Bevilacqua), anche lei sotto copertura. Ma quest’ipotesi rimane alquanto impossibile, e comunque sia rimane il dubbio su chi sia la talpa.

E voi, carissimi lettori, vi siete fatti un’idea a riguardo?

Commenta questo articolo

loading...