“Ghost Whisperer”: terza stagione: riassunto episodio 3×10: “Il fantasma di Babbo Natale” (Holiday Spirit)

Riassunto dell’ episodio della terza stagione di “Ghost Whisperer” andato in ondaGiovedì 23 Luglio.

– Il fantasma di Babbo Natale –

A Grandview si festeggia il Natale e il negozio di Melinda (Jennifer Love Hewitt) è pieno di clienti intenti ad acquistare regali per i loro familiari o amici. Tra questi, Melinda pone la sua attenzione ad un bambino, Riley (Tanner Blaze), e a suo padre William (Michael Reilly Burke), a cui sembrano accadere strani avvenimenti.

Con una scusa, Melinda consegna a domicilio i regali acquistati dall’uomo e, rimasta sola col figlio Riley, ne approfitta per indagare sulla vita di William per scoprire qualcosa del suo passato, dopo aver visto un fantasma che sembra essere legato alla sua famiglia.

Dopo una piacevole discussione col bambino, Melinda scopre che William non è cresciuto con il padre naturale ma con  un padre adottivo.

Strani avvenimenti, intanto, continuano a tormentare William che si ritrova in salotto con un aereoplanino giocattolo che inizia a volare per la stanza. Non sapendo da dove provenga il giocattolo, si reca da Melinda per chiederle se sia stata lei a consegnarlo, ma la Gordon nega di avergli consegnato quel giocattolo. Chi è stato allora?

Melinda continua ad indagare sulla vita di William ed arriva ad una conclusione: il fantasma potrebbe essere un suo operante, Bruce, liquidato dall’uomo e morto a seguito di un disastro aereo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=0zlDPQ6Qqgc

La teoria di Melinda dura poco, infatti subito dopo le compare il fantasma che le rivela di non essere Bruce, ma Babbo Natale. Riley gli ha scritto una lettera in cui gli chiedeva di poter avere il padre più vicino e lui sta cercando di aiutarlo, torturando William ogni qualvolta che non gli stia vicino a causa dei suoi impegni.

Melinda è poco convinta, anche perchè intuisce immediatamente come l’uomo “creda” di essere Babbo Natale, oltretutto non è il padre ad essere distante dal bambino, dal momento che vive con lui, ma la madre.

Dopo aver parlato con William, Melinda scopre che l’uomo ha scoperto da poco che potrebbe non essere il padre biologico di Riley e, nonostante l’ha sempre cresciuto come se fosse figlio suo, ha deciso di allontanarsi un pò da lui durante l’attesa del test di paternità.

Melinda, a questo punto, crede che il fantasma possa essere l’amante avuto dalla moglie di William, ma scopre che è vivo e vive a Los Angeles.

E’ con l’aiuto del prof. Payne (Jay Mohr) che Melinda risolve finalmente l’enigma: dopo essersi ricordata che William è cresciuto con un patrigno, la Gordon capisce che il fantasma non è altri che Alan (Gordon Clapp), il padre biologico dell’uomo.

La lettera che Alan tiene stretta a sè, a cui sembra tener molto, non è stata scritta da Riley, ma dallo stesso William quando era un ragazzino. Parlando con la madre di William, infatti, Melinda scopre come il padre lo aveva abbandonato all’età di cinque anni, ma lei non ebbe il coraggio di dirglielo e cominciò a mentirgli dicendogli che il padre era in giro per il mondo a causa dei suoi impegni lavorativi. Inoltre, ad ogni Natale, la donna metteva un pacco sotto l’albero facendo credere al figlio che a spedirlo fosse stato suo padre. Un Natale, però, William non aprì il regalo e anzi non chiese più niente di suo padre, scrivendo invece una lettera a Babbo Natale in cui chiedeva di poter avere più vicino suo padre. Non appena la madre vide la lettera, pensò bene di consegnarla al padre del ragazzo che la ricevette prima di morire, vittima di un esaurimento nervoso, al punto che dopo la lettera ricevuta finì per credere di essere Babbo Natale.

httpv://www.youtube.com/watch?v=0Qp84cW27Tw

Melinda parla con William e gli spiega che gli strani avvenimenti che lo colpiscono sono causati dal fantasma del suo padre biologico, ma lui non reagisce per niente bene, dicendole di aver vissuto una vita fatta solo di menzogne in quanto, quando era ragazzo, una sera si era accorto che era la madre a scrivere i biglietti e a comprare i regali messi sotto l’albero facendogli poi credere che fossero stati spediti dal padre.

Per mezzo di Melinda, Alan cerca di spiegare a William che “la verità sta nella bugia“: sua madre si è comportata in quel modo solo perchè sapeva che il figlio aveva bisogno di un padre e quindi non voleva causargli dolore. Adesso deve ascoltare il cuore, dimenticare il passato e non commettere gli stessi errori con suo figlio e con la moglie.

A questo punto, William segue il consiglio del padre decidendo di distruggere il test di paternità prima di poterlo leggere e accettando completamente Riley come suo figlio, indipendentemente se sia il padre biologico o meno.

Mentre Melinda festeggia il Natale con il marito Jim (David Conrad) e gli amici, Alan decide di non passare oltre, per per poter continuare a fare delle buone azioni come fantasma di “Babbo Natale”.

Commenta questo articolo

loading...