Criminal Minds 7: episodio 7×03 Prigioniero della mente del 17 febbraio

Criminal Minds 7: riassunto episodio 7×03 Prigioniero della mente (Dorado Falls) del 17 febbraio:

Il BAU è chiamato ad investigare su una vera e propria strage ai danni di un’azienda che opera con la sicurezza su internet e devono raggiungere Charlottsville in Virginia e dai primi rilevamenti la squadra capisce subito che si tratta di un agente della marina militare altamente qualificato che sulle prime misteriosamente ha preso di mira amici e familiari.

Sarà Reid (Matthew Gray Gubler) a capire che l’uomo soffre della sindrome di Capgras che obbliga il soggetto ignoto ad avere una sorta di allucinazioni mentali in cui ai volti a lui familiari si sostituiscono dei volti di criminali pericolosi per cui il soggetto ritiene pericolose quelle persone e quindi da eliminare. Intanto la squadra è sulle sue tracce prima che compia un’altra strage convinto di una cospirazione in una delle sue ultime missioni da militare.Ma la squadra scopre che l’uomo ha un altro obiettivo proprio il quartier generale del BAU e riesce ad entrare minacciando tutti con una pistola in cambio chiede di riavere moglie e figlio.

Nel frattempo Prentiss (Paget Brewster) deve ricominciare il suo addestramento sotto la supervisione di Morgan (Shemar Moore).

Commenta questo articolo

loading...

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino