Series Preview: “La donna velata”: fiction mistery in onda domenica 25 Luglio su Canale 5

La Dama Velata era una bellissima donna che appariva di notte, nell’ex cimitero di San Pietro in Vincoli, a Torino: era il fantasma di una principessa russa morta nel 1792.

Ed è proprio questa famosa leggenda che farà da sfondo alla fiction “La donna velata“, film tv di Edoardo Margheriti in onda domenica 25 Luglio in prima serata su Canale 5.

Laura Viganò (Evelina Manna) è una modella che, dove aver vissuto per anni in Francia, torna a Torino per un servizio fotografico e per prendersi un periodo di riposo.

Qui va a stare nell’appartamento della nonna materna, ormai disabitato, situato in una villetta a due piani, dove ha passato gran parte dell’infanzia insieme alla sorella Claudia (Barbara Wussow). Qui conosce un aitante pittore, Cesare Orsini (Enrico Lo Verso), che vive in affitto nell’appartamento sopra il suo e con il quale vive una passionale storia d’amore.

Ma non sono gli unici a vivere in quella vecchia casa: il fantasma di una donna velata (Chiara Francini), infatti, durante la notte percorre il corridoio dell’appartamento in cui vive Laura e, contraria alla relazione tra quest’ultima e Cesare, farà di tutto per separarli e, sopratutto, arriverà anche ad uccidere per evitare che un antico segreto, legato a un quadro che si trova alla Galleria Sabauda, venga allo scoperto.

Queta la sinossi in breve di questa fiction mistery, che mescola con un mix perfetto passione e mistero. Stando alle parole del regista Margheriti, durante le riprese non sono stati pochi gli incidenti che si sono verificati sul set:

“La storia si ispira a quella famosa leggenda torinese, ma forse deve aver disturbato il fantasma della Dama Velata, viste le decine di piccoli incidenti che hanno costellato la lavorazione del film. Fin dal primo giorno di riprese in cui si ruppe il gruppo elettrogeno e dovemmo aspettarne uno in sostituzione, ogni giorno accadeva qualcosa che ci creava dei problemi. Problemi con le location, con la pioggia, frequenti guasti alle apparecchiature, lampade che si fulminavano in continuazione, e altre decine di inconvenienti tecnici in scene che non abbiamo potuto montare.”

Insomma, misteri su misteri, se siete amanti del genere, comunque, penso che si tratti di un film che vale davvero la pena di vedere.

Commenta questo articolo

loading...