The Killing-Spoiler Dig, trama episodi 1×06 e 1×07

Giro di boa per la prima stagione di The Killing in onda su FoxCrime di Sky Italia in attesa di vedere la seconda stagione negli Usa.

Nell’ episodio 1×06 “Il giorno dell’ addio“:

Linden (Mireille Einos) e Holder (Joel Kinnaman) non riescono a trovare prove a sufficienza per incastrare il professor Ahmed, l’ ultimo, almeno fino a questo momento, ad aver visto Rosie ancora viva. Il professore resta comunque il principale sospettato soprattutto alla luce di alcune dichiarazioni di testimoni che hanno visto la giovane presso l’abitazione di Ahmed e di un altro che avrebbe visto, addirittura, il prof in compagnia di una donna trascinare un corpo.

Holder scopre che Stan Larsen era affiliato alla criminalità organizzata polacc e così Linden informa Bennet che l’ uomo potrebbe anche ucciderlo se scoprisse il suo coinvolgimento e, così, più tardi, l’uomo lo porta presso una località non precisata per ucciderlo ma non ci riesce. Richmond, intanto, decide di non prendere le distanze da Ahmed  anche se i suoi consiglieri tentano di convincerlo. Il suo sfidante cerca di usare la cosa a suo favore insinuando alcuni dubbi su Richmond e il suo operato.

Nell’ episodio 1×07 “Il secondo uomo“:

Stan lascia andare Ahmed visto che ormai è un uomo diverso da quello che era  prima della nascita dei suoi figli proprio per l’ arrivo di Rosie. Proprio per riuscire a trovare il professore ed evitare il peggio, Linden finisce per perde l’aereo ma, intanto, scopre che quella sera nella loro casa al posto di Ahmed potrebbe esserci stato un altro uomo, Mohammed, anche lui musulmano. Proprio mentre lei Holder raggiungono la moschea dove potrebbe trovarsi l’ uomo trovano un messaggio che li indirizza in una macelleria dove, dopo poco il loro arrivo, fà irruzione una squadra di agenti dell’FBI che li arresta.

Il sindaco Adams, intanto, convoca una seduta straordinaria del consiglio comunale proprio per bloccare i finanziamenti del programma in cui Ahmed è coinvolto in modo tale da prendere le distanze da lui a differenza di Richmon che continua a rifiutarsi di farlo fino a difendere il suo operato proprio davanti agli altri membri del consiglio ma senza riuscire ad evitare il blocco.

Commenta questo articolo

loading...