“The Big Cigar”, la serie che racconta di una fuga da Cuba su Apple TV+

“The Big Cigar”, la serie che racconta di una fuga da Cuba su Apple TV+

Apple TV+ ha svelato le prime immagini di “The Big Cigar“, la nuova serie limitata che racconta la storia della fuga a Cuba del leader delle Pantere Nere Huey P. Newton. “The Big Cigar” farà il suo debutto il 17 maggio con i primi due episodi, seguiti da nuovi episodi ogni venerdì, fino al 14 giugno.

Don Cheadle, pluripremiato attore, produttore e regista, è produttore esecutivo della serie di cui cura anche la regia dei primi due episodi.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Segui il canale Teleblog.it su WhatsApp: https://whatsapp.com/channel/0029Va8uEhX3bbV1EFBBwu0X

Basata sull’articolo di Joshuah Bearman (“Argo”), che è anche produttore esecutivo, segue  le vicende che intrecciano una rivoluzione hollywoodiana con una rivoluzione sociale;  l’incredibile storia del piano del fondatore delle Pantere Nere, Huey Newton, che si rifugia a Cuba per sfuggire all’FBI grazie all’aiuto del famoso produttore Bert Schneider, in una fuga talmente elaborata da prevedere una finta produzione cinematografica. Tutto andrà storto in ogni modo possibile. E in qualche modo, è tutto vero. Per lo più.

André Holland guida un rinomato cast che comprende Alessandro Nivola, Tiffany Boone, PJ Byrne, Marc Menchaca, Moses Ingram, Rebecca Dalton, Olli Haaskivi, Jordane Christie e Glynn Turman.

La showrunner di “The Big Cigar” è la vincitrice del NAACP Image Award Janine Sherman Barrois e Jim Hecht ha scritto il primo episodio della serie. La serie proviene da Warner Bros. Television, con cui la Barrois e la sua Folding Chair Productions hanno un accordo globale. Barrois e Hecht sono produttori esecutivi insieme a Bearman, Joshua Davis e Arthur Spector attraverso la loro società di produzione Epic.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.