La visura ipocatastale e la sua importanza. Come verificare le ipoteche

La visura ipocatastale e la sua importanza. Come verificare le ipoteche

Quando si è nella fase di acquisto di una casa, è indispensabile accertarsi che la stessa non presenti alcun vizio di forma. Tra i documenti fondamentali a tale scopo rientra, senza alcun dubbio, la visura ipocatastale, che è possibile richiedere presso la Conservatoria dei registri immobiliari, luogo deputato per emettere tale documento.

 Essa consente di accedere ad una serie di informazioni plurime in merito alle proprietà immobiliari di soggetto o ad una società, stabilendo quante e quali proprietà immobiliari siano in capo ai medesimi e, soprattutto, stabilire se siano presenti o meno eventuali gravami (pignoramenti, ipoteche legali o giudiziari, etc..) sugli immobili posseduti

Visura ipocatastale, perché è importante e fondamentale in sede di acquisto o vendita di un immobile

Grazie ad una visura ipocatastale si può evincere se l’immobile presenta vizi di forma che pregiudicano il valore dello stesso o potrebbe rappresentare un problema in sede di compravendita. E’ utile essere a conoscenza, inoltre, dell’esistenza di due tipologie di visure ipocatastali: oltre a quella immobiliare fin qui citata, infatti, esiste anche la visura ipocatastale sulle persone, fondamentale per comprendere – nel caso di azioni giudiziarie o rapporti commerciali – i beni posseduti da un determinato soggetto. 

La visura ipocatastale, tuttavia, può essere richiesta non solo per accertarsi della presenza di eventuali vizi presenti nell’immobile oggetto dell’operazione di compravendita, in quanto contiene altri elementi relativi al medesimo. Basti pensare che sono compresi dati di fondamentale importanza come la ripartizione delle quote di proprietà dell’immobile, la descrizione catastale dell’immobile, atto pubblico di provenienza, le iscrizioni ipotecarie e tutte le trascrizioni avvenute nel corso del tempo (donazioni, successioni, passaggi di proprietà, locazioni, donazioni, etc..). 

A differenze delle visure catastali, che devono essere richieste presso gli Uffici del Catasto, la visura ipocatastale ha valenza giuridica e, qualora sorgessero delle controversie, può essere utile ai fini dell’individuazione del patrimonio aggredibile di un soggetto, grazie alla presenza di informazioni riguardanti la disponibilità patrimoniale e la solvibilità di un soggetto. 

Compresa la fondamentale importanza delle visure ipocatastali, vediamo ora come è possibile richiederle e venirne in possesso. Esistono, essenzialmente, due opzioni: rivolgersi direttamente alla Conservatoria (visura ipocatastale conservatoria) o tramite un notaio (visura ipocatastale notarile). In entrambi i casi, tuttavia, per  procedere alla richiesta è indispensabile possedere le seguenti informazioni: dati catastali dell’immobile e dati anagrafici del soggetto. 

Come e dove effettuare la richiesta di una visura ipocatastale

Il possesso di questi dati, quindi, consente di potersi recare direttamente all’Agenzia delle Entrate (luogo dove è solitamente ubicata la Conservatoria di zona) e inoltrare richiesta per entrare in possesso dell’Elenco delle formalità relative ad un soggetto o ad un bene”. Se si vuol risparmiare tempo e denaro, tuttavia, è possibile richiedere la visura ipocatastale presso la conservatoria sfruttando la grande rete telematica, avvalendosi di intermediari seri e qualificati che possono evadere la nostra richiesta senza recarsi direttamente presso l’Agenzia delle Entrate. 

Quando si effettua una visura ipocatastale è utile effettuare le ricerca è utile restringere il campo della ricerca agli ultimi vent’anni, in modo da poter includere solo trascrizioni, iscrizioni e annotazioni ancora attive: decorso tale termine, infatti, perdono di efficacia. Il restringimento del campo temporale, quindi, risulta particolarmente interessante per rendere più “snella” la pratica e includere, di conseguenza, solo i dati realmente utili per comprendere quale sia lo “stato d’arte” dell’immobile. 

La richiesta di visura ipocatastale, oltretutto, rispetta pienamente la privacy di chi la richiede: non viene effettuata alcuna comunicazione agli uffici competenti. A differenza di quanto pensano molti soggetti, questa domanda consente di mantenere il più totale anonimato e, seguendo tutti gli step fin qui descritti, può essere richiesta da qualunque soggetto maggiorenne residente nel territorio italiano. 

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.