Arena Suzuki dai 60 ai 2000: Haiducii e Gala infiammano l’Anfiteatro di Verona

Arena Suzuki dai 60 ai 2000: Haiducii e Gala infiammano l’Anfiteatro di Verona
Haiducii e Gala

La seconda serata del grande super show musicale di Rai 1, intitolato Arena Suzuki dai 60 ai 2000, si è conclusa pochi minuti fa con lo scoppiettante finale di una delle star di rilievo internazionale della dance music, Haiducii. Energia, grinta e allegria che hanno contagiato sia Amadeus (in doppia veste di conduttore tv e deejay) sia il pubblico dell’Anfiteatro di Verona.

Haiducii e Gala

Haiducii e Gala scatenate all’Arena Suzuki 2023: i video di Rai 1

Tra le grandi protagoniste più attese della seconda puntata del grande show musicale, trasmesso in prime time su Rai 1 mercoledì 27 settembre (in streaming anche su RaiPlay), spiccano sicuramente le due celebri cantanti Haiducii e Gala che hanno fatto ballare l’Anfiteatro di Verona e il pubblico a casa con le rispettive hit intergenerazionali con le quali hanno scalato le classifiche di tutta Europa: Dragostea din tei e Freed from desire. Tripudio di energia pura, ricordi indelebili, allegria ed emozioni nel suggestivo e storico tempio della musica.

Dopo essere stata super ospite al Festival di Sanremo 2004 di Simona Ventura, la famosa e amata artista rumena naturalizzata italiana Paula Monica Mitrache, in arte Haiducii, (vincitrice di numerosi dischi d’oro, diamante e platino con la super hit evergreen) è tornata su Rai 1 per esibirsi sulle note dell’iconico brano, coinvolgendo il pubblico e sul finale della sua scatenata ed energica performance anche il padrone di casa, Amadeus.

Il 2023 è l’anno del grande ritorno in tv di Haiducii. Il 3 giugno scorso ha dato il via al suo International Tour dalla Germania in occasione del Festival anni 90’s/2000 a Geseke, dopo essersi esibita il 7 maggio scorso proprio nel Paese tedesco durante il super show musicale della trasmissione “ZDF-Fernsehgarten 2023 – Episodio 1” del principale canale televisivo tedesco.

Il 23 giugno è uscita Troppo Chic, una nuova versione di Dragostea Din Tei con protagoniste Haiducii e Caffellatte. Il brano è stato presentato in televisione dalle due artiste nel corso della terza puntata del Radio Norba Cornetto Battiti Live trasmessa il 18 luglio in prime time su Italia 1. L’11 agosto è stata rilasciata una nuova versione rinnovata e solista di Dragostea Din Tei per l’etichetta indipendente Lushlife Production. Ieri è tornata protagonista su Rai 1 con il grande super show musicale di Amadeus, Arena Suzuki dai 60 ai 2000.

Arena Suzuki dai 60 ai 2000: l’ennesimo successo di Amadeus

Ospiti speciali di ieri i Kool & The Gang, il gruppo statunitense simbolo del mitico Studio 54 di New York con le hit “Celebration” e “Fresh”. Durante la seconda serata del super show musicale sono saliti sul palco tra gli altri anche Alexia con il medley “Hu la la la – Happy – Summer is crazy” e “Dimmi come”, Lorella Cuccarini con “La notte vola”, Orietta Berti con “Quando l’amore diventa poesia” e “Fin che la barca va”, i Blue con “One Love” e Ice Mc con “Think about the way” e “It’s A Rainy Day”.

Le tre serate di Arena Suzuki dai 60 ai 2000, nate da un’idea di Amadeus (per l’occasione alla super consolle come dj con il collega Massimo Alberti), sono un viaggio nel tempo attraverso ricordi memorabili e canzoni simbolo di più generazioni, con gli artisti originali e i loro successi immortali che hanno fatto la storia degli anni ’60 ’70 ’80 ’90 e 2000. Radio 2 è la radio ufficiale. Il format è prodotto da Arcobaleno Tre per Rai.

La prima edizione di Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 si è svolta nel 2021 e ha segnato la prima volta di Amadeus alla conduzione sul palco dell’Arena nella sua Verona e il suo ritorno dietro la consolle. Molte canzoni, infatti, sono le stesse che proponeva nelle serate in discoteca all’inizio della sua carriera e poi quando si è fatto strada nel mondo della radio. Dal 2021, ogni edizione è stata un successo di pubblico, con grandi ascolti per ogni puntata.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.