Il meglio della settimana: Willow avrà una seconda stagione, nuovo spin-off per Doctor Who

Il meglio della settimana: Willow avrà una seconda stagione, nuovo spin-off per Doctor Who

Annunciato un nuovo spin-off di Doctor Who

La conferma dello sviluppo di diversi spin-off di Doctor Who era già emersa in passato e adesso arriva la conferma da parte di BBC che uno di questi progetti avrà come protagonista Jemma Redgrave.

Il nuovo progetto, ancora senza titolo, sarà incentrato sull’organizzazione UNIT e la Redgrave riprenderà il ruolo di Kate Stewart, ma questa volta come protagonista.

Il personaggio di Kate Stewart apparirà potenzialmente nello speciale natalizio di Doctor Who entro la fine dell’anno insieme al nuovo dottor Ncuti Gatwa. David Tennant e Catherine Tate appariranno anche in tre speciali per il 60° anniversario di Doctor Who, il cui debutto è previsto a novembre.

In passato The Daily Mirror ha affermato che i progetti in questione potranno concretizzarsi grazie al nuovo budget fornito dalla Disney, e il piano di Davies sarebbe quello di esplorare mondi e villain storici apparsi nel corso della serie madre. Si citano Diavoli di Mare, i Sontaran, e gli Angeli Piangenti, tuttavia si parla anche di spin-off aventi come protagonisti i Dalek e i Cybermen, le due nemesi per eccellenza del Dottore.

Parlando l’anno scorso, Davies ha affermato che questi nuovi entusiasmanti progetti facevano parte di ciò che lo ha attirato di nuovo alla BBC – e ha suggerito che c’era persino spazio per un canale dedicato a Doctor Who.

“Ci sono cose in arrivo che sono modi nuovi di zecca di raccontare storie che non sono mai state fatte prima”, ha spiegato. “Quindi sembra semplicemente nuovo, non sarei tornato indietro se non fosse stato nuovo.”

Willow avrà una seconda stagione

In questi giorni era emersa la notizia della cancellazione di Willow, la serie sequel dell’omonimo film del 1988 diretto da Ron Howard, prodotta per la piattaforma streaming di Disney+.

Jonathan Kasdan, creatore e showrunner della serie, è intevenuto in queste ore sui social per smentire tale notizia, affermando che la seconda stagione, intitolata “Volume 2”, è in fase di sviluppo ma arriverà più avanti nel tempo e non rispetterà le tradizionali tempistiche produttive di una stagione televisiva.

“La scorsa settimana è stata presa la decisione di rilasciare il nostro cast principale per altre opportunità lavorative che potrebbero presentarsi per loro nel prossimo anno. Con tutta la TV e i film in produzione in tutto il mondo, sembra ingiusto limitare la disponibilità di un attore senza avere una chiara idea di quando ne avrai di nuovo bisogno. È ulteriormente banalizzata dalla semplice realtà che le sceneggiature su cui abbiamo lavorato richiedono altrettanti attori con i quali non esiste tale vincolo contrattuale.

Come sottolinea Kasdan, al momento c’è un rallentamento a livello di settore nella produzione di serie in streaming e Willow non girerà nel prossimo anno.

Ma ecco cosa è altrettanto vero: con il supporto entusiasta e incrollabile di Lucasfilm e Disney, abbiamo sviluppato e scritto quello che speriamo sia un VOLUME II divertente, più ricco, più oscuro e migliore, che si basa sui personaggi e sulla storia dei nostri primi otto capitoli (The Wyrm sopravvive!)”.

Inoltre, ad accompagnare il suo messaggio, Kasdan svela anche un potenziale “Volume III”, suggerendo dunque addirittura una possibile terza stagione.

https://twitter.com/JonKasdan/status/1636618831497146368?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1636618831497146368%7Ctwgr%5E08a42d8ab8d9cd16e511117c72a06dd909edd697%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.teleblog.it%2Fwp-admin%2Fpost.php%3Fpost%3D422288action%3Dedit

Gattaca diventerà una serie TV per Showtime

I co-creatori/produttori esecutivi di Homeland, Howard Gordon e Alex Gansa, stanno pianificando un ritorno a Showtime con Gattaca , una serie basata sul film del 1997. I dettagli non sono confermati poiché gli accordi per il progetto, da Sony Pictures Television, sono ancora da definire.

Scritta da Gordon, Gansa e Craig Borten, la serie si svolge una generazione dopo gli eventi del film originale, quando la scienza e l’umanità si sono evolute al punto in cui possiamo dirigere la nostra stessa evoluzione. L’ingegneria genetica ha creato un mondo in cui i genitori possono determinare il futuro dei propri figli prima che nascano, che per impostazione predefinita ha creato una nuova sottoclasse, non più determinata dallo stato sociale o dal colore della propria pelle.

Ambientata in un futuro prossimo in cui le aziende selezionano i propri dipendenti in base al loro corredo genetico, la serie è incentrata su un uomo con una condizione cardiaca congenita che cerca di assumere l’identità di un ex atleta con geni perfetti per realizzare il suo sogno di viaggiare nello spazio .

Gordon e Gansa sono i produttori esecutivi insieme a Glenn Gellar, che gestisce la loro società con sede a SPT, così come Danny DeVito, che ha prodotto il film del 1997 scritto e diretto da Andrew Niccol. Nella pellicola originale i protagonisti erano interpretati Ethan Hawke e Uma Thurman.

Blade Runner 2099 ha trovato il suo primo regista

Blade Runner 2099, l’attesa miniserie prodotta per Prime Video che fungerà da sequel a Blade Runner e Blade Runner 2049, inizia a prendere forma.

Jeremy Podeswa, che ha lavorato su Game of Thrones e Station 11, è salito a bordo del progetto prodotto da Ridley Scott nelle vesti di regista dell’episodio pilota e da produttore esecutivo.

Silka Luisa, che sarà coinvolta anche come produttrice della serie, avrà il timone da showrunner, mentre Scott sarà alla supervisione e produrrà la serie con la sua casa di produzione Scott Free Production.

Per quanto riguarda il cast, in questi giorni l’insider Jeff Sneider durante l’ultima puntata del suo podcast The Hot Mic, ha rivelato che l’attrice Jodie Corner sarebbe in trattative per interpretare il ruolo della protagonista dello show. A rendere plausibile l’indiscrezione vi è il fatto che la Corner ha già lavorato con Ridley Scott al film di The Last Duel e nel prossimo Napoleon, kolossal incentrato sulla figura di Napoleone, interpretato da Joaquin Phoenix.

Matthew McConaughey e Woody Harrelson di nuovo insieme per una comedy Apple TV+

TVLine ha svelato che Matthew McConaughey e Woody Harrelson hanno firmato per collaborare di nuovo in una nuova serie, questa volta di stampo comedy, per la piattaforma streaming Apple TV+.

La commedia sceneggiata senza titolo è pubblicizzata come “una storia d’amore sincera e strana di coppia” incentrata sullo “strano e bellissimo legame” tra i due attori. “L’amicizia tra Matthew e Woody viene messa alla prova quando le loro famiglie unite tentano di vivere insieme nel ranch di Matthew in Texas”.

A giudicare dalla descrizione, sembra che McConaughey e Harrelson interpreteranno versioni fittizie di loro stessi, ma Apple ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli sui personaggi.

Il vincitore dell’Emmy David West Read ( Schitt’s Creek ) creerà la serie e fungerà da produttore esecutivo. Read è anche il creatore della prossima serie di Apple TV+ The Big Door Prize, con Chris O’Dowd.

McConaughey e Harrelson hanno condiviso lo schermo per l’ultima volta nei panni dei detective della Louisiana Rust Cohle e Marty Hart nella prima stagione di True Detective, andato in onda su HBO nel 2014. Entrambi gli attori hanno ottenuto nomination agli Emmy per le loro interpretazioni.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.