The Last of Us: la seconda stagione adatterà la Parte II, non ci saranno riempitivi

The Last of Us: la seconda stagione adatterà la Parte II, non ci saranno riempitivi

La seconda stagione di The Last of Us adatterà la Parte II

Non manca moltissimo al debutto della serie TV di The Last of Us su HBO, la cui premiere è prevista per il 15 gennaio, ma nel frattempo in una nuova intervista rilasciata a The Hollywod Reporter, lo sceneggiatore Craig Mazin e l’autore dei videogiochi Neil Druckman hanno confermato che il piano è quello di adattare The Last of Us Parte II con la seconda stagione.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit.

Nello specifico i due autori hanno lasciato intendere che non ci sono piani per proporre delle storie riempitive, ma di adattare solo il materiale già esistente con le opportune estensioni narrative per una fruizione televisiva.

Druckman ha dichiarato:

Non abbiamo nessun progetto legato al raccontare storie che vadano oltre i giochi. Non affronteremo lo stesso problema avuto da Game of Thrones perché la Parte II non si conclude con un cliffhanger.

Mazin ha poi aggiunto:

Non ho alcun interesse in uno show che va avanti per sempre. Quando diventa una macchina in movimento perpetuo, ma non può evitare di diventare in un certo senso… stupida. I finali significano tutto per me.

Questo potrebbe implicare che la serie sarà composta solo da due stagioni, tuttavia Neil Druckman nell’intervisa ha lasciato intendere che in futuro potrebbe esserci un The Last of Us Parte III perché “ci sono altre storie da raccontare”.

Fonte: THR

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.