Bono il frontman degli U2 ospite speciale a Che tempo che fa

Bono sarà ospite in esclusiva a Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio, programma realizzato da Rai Cultura in collaborazione con l’OFFicina, domenica 27 novembre su Rai3, per un’intervista che sarà l’occasione anche per uno speciale momento artistico firmato dal leggendario frontman degli U2.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

A novembre è uscita in tutto il mondo la sua prima autobiografia, “Surrender – 40 canzoni, una storia”, un ritratto della sua vita in 40 capitoli, ognuno dei quali prende il nome da una canzone degli U2, la storica band nata a Dublino che ha conquistato le classifiche globali vendendo 170 milioni di dischi in tutto il mondo, conquistando 22 Grammy Awards e aggiudicandosi premi prestigiosi come il Freedom of The City of Dublin e l’Ambassador of Conscience di Amnesty International.

Un racconto in prima persona che ci porta dalla sua infanzia a Dublino, con l’improvvisa perdita della madre quando aveva 14 anni, all’incredibile traiettoria che ha portato gli U2 a diventare uno dei gruppi rock più importanti del mondo, fino agli oltre 20 anni di attivismo contro l’AIDS e la povertà estrema.

Da sempre impegnato in campo umanitario, Bono, all’anagrafe Paul David Hewson, è infatti attivo soprattutto con due importanti organizzazioni mondiali come ONE, che combatte la povertà estrema e le malattie, e (RED), i cui derivati sono devoluti al fondo globale per la lotta all’AIDS, la tubercolosi e la malaria. Nel 2005 è stato nominato “Person of the year” da Time Magazine e nel 2007 è stato insignito del titolo di Cavaliere dalla Regina Elisabetta II, in virtù dei suoi meriti musicali e del suo impegno a favore delle cause umanitarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.