Parliamo di Blade Runner: le ultime novità, dove vedere i film in attesa della serie Prime Video

Parliamo di Blade Runner: le ultime novità, dove vedere i film in attesa della serie Prime Video

17/09/2022 0 Di Giuseppe Ino

Amazon Studios ha annunciato oggi di aver dato il via libera alla nuova live-action limited series Blade Runner 2099 di Alcon Entertainment e Scott Free Productions, che ha il leggendario regista Ridley Scott come executive producer e Silka Luisa (Shining Girls) come showrunner ed executive producer. 

Blade Runner 2099 sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in oltre 240 Paesi e territori in tutto il mondo. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Michael Green (Logan), che ha scritto il film Blade Runner 2049, parteciperà al progetto come non-writing executive producer, insieme ai co-fondatori di Alcon Entertainment Andrew Kosove e Broderick Johnson, a Ben Roberts, head of Television di Alcon, a David W. Zucker e Clayton Krueger di Scott Free Productions e a Cynthia Yorkin, Frank Giustra e Isa Dick Hackett. Inoltre, Tom Spezialy si è unito alla writers room e vestirà anche il ruolo di executive producer. 

Nel 2011, Alcon Entertainment ha ottenuto i diritti per il cinema, la televisione e franchise ancillari per produrre prequel e sequel dell’iconico thriller di fantascienza del 1982, Blade Runner. Da allora Alcon ha finanziato e prodotto Blade Runner 2049, amato dalla critica, accolto con recensioni entusiaste, e vincitore di con due Premi Oscar, oltre al recente Blade Runner: Black Lotus, una serie anime che ha debuttato lo scorso anno su Adult Swim e Crunchyroll. 

Le origini di Blade runner, un titolo ancora oggi attuale

Blade runner arriva in tutti i cinema nell’ormai lontano 1982 con alla regia Ridley Scott, Interpretato da Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos e Daryl Hannah, liberamente ispirato al romanzo del 1968 Il cacciatore di androidi (Do Androids Dream of Electric Sheep?) di Philip K. Dick.

Di cosa parla Blade runner

Il lungometraggio è ambientato nel 2019 in una Los Angeles distopica, dove replicanti dalle stesse sembianze dell’uomo vengono abitualmente fabbricati e utilizzati come forza lavoro nelle colonie extra-terrestri.

I replicanti che si danno alla fuga o tornano illegalmente sulla Terra vengono cacciati e “ritirati dal servizio”, cioè eliminati fisicamente, da agenti speciali chiamati “blade runner”. La trama ruota attorno a un gruppo di androidi recentemente evasi e nascostisi a Los Angeles, e al poliziotto Rick Deckard, ormai fuori servizio ma che accetta un’ultima missione per dare loro la caccia.

Del film sono state distribuite sette versioni differenti, in base alle scelte, spesso controverse, dei diversi responsabili. Una versione Director’s Cut è stata pubblicata nel 1992 e messa in commercio in DVD nel 1997. Nel 2007, in occasione del 25º anniversario dell’uscita della pellicola, la Warner Bros. ha pubblicato The Final Cut, una versione digitalmente rimasterizzata e l’unica su cui Scott ha avuto totale libertà artistica. Questa edizione è stata proiettata in un ristretto numero di sale e successivamente distribuita in DVD, HD DVD e Blu-ray.

Cosa vuol dire il titolo Blade runner in italiano?

Il titolo Blade runner in italiano si riferisce a uno che corre su una lama, letteralmente – sul filo del rasoio.

Dove si può vedere il sequel 2049?

Il film Blade Runner 2049 è disponibile in streaming a noleggio su: Rakuten TV a 3,99€ per la versione HD; CHILI a 2,99€ per la versione SD, a 3,99€ per la versione HD; Google Play; Apple Itunes a 3,99€ per la versione HD; Amazon Prime Video a 2,99€ per la versione SD, a 3,99€ per la versione HD. Il titolo dovrebbe essere disponibile anche per gli abbonati Sky.

Perché si chiama Blade runner?

Il titolo Blade Runner viene da un altro romanzo: The Bladerunner di Alan E. Nourse, pubblicato nel 1974. William S. Burroughs scrisse un trattamento per un adattamento cinematografico del libro, chiamato Blade Runner (a movie).

In che anno é ambientato il primo Blade runner?

Giugno/luglio 1982 fino ai giorni nostri, sono 30 anni che usiamo il termine replicante per identificare i robot indistinguibili dagli umani e che temiamo un futuro in cui la pioggia costante oscuri il sole e ci incastri in metropoli disumanizzanti in cui è facile morire ed è difficile amare.

Quanto ha incassato il primo Blade runner?

A fronte di un budget dichiarato di 28 milioni di dollari – ma c’è chi pensa che siano stati molti di più – Blade Runner concluse la sua corsa al box office statunitense con un incasso di 27 milioni e mezzo. E i 6 milioni circa li incassò nel resto del mondo per quello che all’epoca fu senza dubbio un enorme e inatteso flop al botteghino ma il film negli anni successivi ha avuto una fortissima rinascita anche grazie al sequel 2049 e ora con la serie Prime Video annunciata da Amazon.