La Storia, al via le riprese della nuova produzione Rai con la regia di Francesca Archibugi dal romanzo di Elsa Morante

La Storia, al via le riprese della nuova produzione Rai con la regia di Francesca Archibugi dal romanzo di Elsa Morante

30/06/2022 0 Di Giuseppe Ino

Sono iniziate le riprese della serie tv La Storia, diretta da Francesca Archibugi, tratta dal grande classico del’900 di Elsa Morante, edito da Giulio Einaudi Editore.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

La serie, coproduzione tra Picomedia e la società francese Thalie Images in collaborazione con Rai Fiction, è interpretata da Jasmine Trinca nel ruolo di Ida, Valerio MastandreaElio GermanoAsia Argento, Lorenzo Zurzolo, Francesco Zenga.

Le riprese de La Storia, prodotta da Roberto Sessa, dureranno 22 settimane e si svolgeranno a Roma, nel Lazio e per una settimana a Napoli.

La serie è scritta da Giulia Calenda, Ilaria Macchia, Francesco Piccolo Francesca ArchibugiLuca Bigazzi firma la fotografia, Ludovica Ferrario la scenografia, i costumi sono curati da Catherine Buyse e Valentina Monticelli.

Le vendite internazionali della serie sono a cura di Beta Film.

LA STORIA, pubblicato per la prima volta nel 1974 , è il successo editoriale più importante in Italia tra Il Gattopardo del 1958 e Il nome della Rosa del 1980 ed è stato uno dei romanzi più acclamati e dibattuti del tempo.

In un giorno qualsiasi del 1941, la vedova Ida Ramundo, madre di Nino e segretamente di origine ebraica, viene violentata da un soldato dell’esercito tedesco. Dopo il dolore, lo sgomento e la vergogna, Ida scopre di essere incinta e, nove mesi dopo, partorisce in segreto un bambino che verrà amorevolmente soprannominato Useppe. 

La famiglia viene stravolta dagli eventi della guerra: Nino decide di partire per il fronte con i fascisti lasciando la madre e il piccolo Useppe a far fronte all’occupazione nazista e ai rastrellamenti in un appartamento nel quartiere romano di San Lorenzo. Nel bombardamento del luglio 1943, Ida perde tutto ed è costretta a sfollare. Da quel momento in poi ogni giorno per lei diventa una lotta per la propria sopravvivenza e per quella del suo bambino.