Resident Evil: il primo teaser trailer della serie Netflix

Ecco il primo teaser trailer di Resident Evil

Netflix ha rilasciato il primo teaser trailer ufficiale per la serie TV live-action di Resident Evil, in arrivo sulla piattaforma streaming ll 14 luglio 2022.

Ecco la sinossi ufficiale:

Anno 2036 – 14 anni dopo che un virus mortale ha causato un’apocalisse globale, Jade Wesker lotta per la sopravvivenza in un mondo dominato dagli infetti assettati di sangue e da creature folli. In questa carneficina assoluta, Jade viene tormentata dal suo passato a New Raccoon City, dalle spaventose connessioni del padre con la Umbrella Corporation, ma soprattutto da cosa è accaduto alla sorella, Billie.

Il cast della serie comprende Lance Reddick, ci saranno anche Ella Balinska, Tamara Smart, Siena Agudong, Adeline Rudolph, Paola Nuñez, Ahad Raza Mir, Connor Gossatti, e Turlough Convery.

“Cha Cha Real Smooth”, il primo trailer del nuovo film original Apple TV+

Fresco di college e senza idee chiare sul futuro, il ventiduenne Andrew vive ancora a casa con la sua famiglia nel New Jersey. Ma se c’è una cosa che spicca nel suo curriculum inesistente, è come saper organizzare una festa, dote che gli conferisce il titolo per il lavoro perfetto: far ballare le persone ai bar e bat mitzvah per i compagni di classe del fratello minore.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Quando Andrew fa amicizia con una mamma del posto, Domino, e sua figlia, Lola, intravede finalmente un futuro che desidera, anche se potrebbe non essere il suo. Cooper Raiff scrive, dirige e recita insieme a Dakota Johnson, Brad Garrett, Leslie Mann e agli esordienti ​​Vanessa Burghardt ed Evan Assante in questa storia di amore non convenzionale che trabocca di onestà emotiva.

Regia:                  Cooper Raiff

Sceneggiatura:   Cooper Raiff

Cast:                    Cooper Raiff, Dakota Johnson, Evan Assante, Vanessa Burghardt,
                                 Leslie Mann, Brad Garrett, Raúl Castillo, Odeya Rush

Produttori:          Cooper Raiff, Erik Feig, Jessica Switch, Dakota Johnson,
                                 Ro Donnelly

Produzioni:        Picturestart, TeaTime Pictures, Endeavor Content

Apple TV+ offre serie drammatiche e commedie avvincenti e di qualità, lungometraggi, documentari innovativi e intrattenimento per bambini e famiglie, ed è disponibile per la visione su tutti i tuoi schermi preferiti. Dal debutto di Apple TV+ poco più di due anni fa, le serie e i film di Apple hanno ottenuto 244 vittorie e 961 nomination.

The James Bond Collection e No Time to Die: tutta la saga su Prime Video

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

The James Bond Collection e No Time to Die disponibili da domani, 13 maggio, su Prime Video



Daniel Craig ritorna ancora una volta nei panni di James Bond in No Time To Die, al fianco del premio Oscar® Rami Malek (2019, Miglior attore in Bohemian Rhapsody). Bond ha lasciato il lavoro e si sta godendo la vita in Giamaica, ma la sua pace è di breve durata: il suo vecchio amico Felix Leiter della CIA si presenta chiedendo aiuto. La missione per salvare uno scienziato si rivela molto più insidiosa del previsto, e porterà Bond sulle tracce di un misterioso criminale armato di nuove pericolose tecnologie.

Gli altri titoli della James Bond collection inclusi con Prime e disponibili su Prime Video per un periodo limitato di tempo sono:

Spectre
Skyfall
Quantum of Solace 
Casino Royale
La morte può attendere 
Il mondo non basta 
Il domani non muore mai 
GoldenEye
Vendetta privata 
Zona pericolo 
Bersaglio mobile 
Octopussy – Operazione piovra
Solo per i tuoi occhi
Moonraker – Operazione spazio
La spia che mi amava
L’uomo dalla pistola d’oro 
Vivi e lascia morire
Una cascata di diamanti
Al servizio segreto di Sua Maestà 
Si vive solo due volte
Thunderball – Operazione tuono
Missione Goldfinger
Dalla Russia con amore 
Licenza di uccidere

Propaganda Live, ospiti Jovanotti Antonella Attili e nuovi servizi dall’Ucraina su La7

Nuovo appuntamento domani in prime time su La7 con Propaganda Live di Diego Bianchi.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Prosegue il racconto della guerra in Ucraina attraverso le immagini e le testimonianze nel nuovo reportage di Francesca Mannocchi.

Ospite in studio per parlare, cantare e ballare Jovanotti, che si esibira’ insieme a Enzo Avitabile.

Nel corso della serata non mancheranno i nuovi straordinari  monologhi di Andrea Pennacchi e Antonella Attili. 

In studio gli ospiti fissi: Marco Damilano, Filippo Ceccarelli, Francesca Schianchi, Constanze Reuscher, Paolo Celata, Memo Remigi.

Anche questa settimana grande spazio come sempre alla satira di Makkox e alla Social Top Ten con le notizie principali e più curiose della settimana.

Guida Tv 12 maggio: Eurovision song contest seconda semifinale

Ecco gli appuntamenti in prima serata con la guida tv per giovedi 12 maggio 2022: voi cosa guarderete? Secondo voi chi si aggiudicherà la gara #AscoltiTv? Fatecelo sapere che commenteremo insieme a voi dalle 10 su Radiostonata.com con #AscoltiTv by Radiosoap

Ogni giorno commentiamo in diretta su Radiostonata.com gli #Ascoltitv dalle 10 alle 11 commentando i commenti Twitter. Cliccando qui potete recuperare i podcast

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Rai1, ore 20.30: Eurovision Song Contest

In diretta dal Palaolimpico di Torino la seconda semifinale, condotta da Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika, e commentata dalla GlassBox da Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio insieme a Carolina Di Domenico. La serata sarà aperta da una speciale performance Cattelan e vedrà le esibizioni di Finlandia, Israele, Serbia, Azerbaigian, Georgia, Malta, San Marino, Australia, Cipro, Irlanda, Macedonia del Nord, Estonia, Romania, Polonia, Montenegro, Belgio, Svezia e Repubblica Ceca. Ospiti i ragazzi de Il Volo, con un’esibizione inedita sulle note di “Grande amore”, il brano con cui arrivarono terzi all’Eurovision del 2015. Infine, un inedito duetto tra due tra la Pausini e Mika.

Rai2, ore 21.20: Il giustiziere della notte

Film del 1974 di Michael Winner con Charles Bronson e Hope Lange.

Paul Kersey è un architetto e un uomo pacifico. Ma quando una banda di teppisti aggredisce sua moglie e sua figlia si trasforma in uno spietato giustiziere. La polizia lo obbligherà a lasciare New York ma non riuscirà a fermarlo.

Rai3, ore 21.20: The Tomorrow Man

Film del 2019 di Noble Jones con John Lithgow e Blythe Danner.

Ed Hemsler trascorre la vita preparandosi a un disastro che potrebbe non arrivare mai. Ronnie Meisner trascorre la vita comprando cose che potrebbe non usare mai. In una cittadina da qualche parte in America, queste due persone cercheranno l’amore mentre provano a lasciarsi trascinare dalle idiosincrasie dell’altro.

Canale5, ore 21.45: Un figlio di nome Erasmus | Prima Tv

Film del 2020 di Alberto Ferrari con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.

Pietro, Enrico, Ascanio e Jacopo sono quattro amici 40enni chiamati a Lisbona per il funerale di Amalia, la donna che tutti e quattro hanno amato da ragazzi, quando facevano l’Erasmus in Portogallo. Amalia ha lasciato un’inattesa eredità: un figlio concepito con uno di loro. Ma chi è il padre? Aspettando i risultati del test del DNA, i quattro amici decidono di andare alla ricerca di questo misterioso figlio ventenne in un rocambolesco ed emozionante viaggio attraverso il Portogallo insieme a una ragazza che si offre di aiutarli.

Italia1, ore 21.20: Safe House – Nessuno è al sicuro

Film del 2012 di Daniel Espinosa con Denzel Washington e Ryan Reynolds.

Tobin Frost, ex spia corrotta in possesso di documenti che scottano, viene scortato per un interrogatorio a Cape Town dall’agente della CIA Matt Weston. Poco dopo l’arrivo dei due nella “safe house” di Weston, tuttavia, dei mercenari fanno irruzione nel luogo distruggendolo: Frost e Weston riescono a scappare, ma ora devono capire se chi li ha attaccati è stato mandato dai terroristi o da membri della stessa Agenzia.

Rete4, ore 21.25: Dritto e Rovescio

La politica internazionale, con un’analisi sulle posizioni americane in merito al conflitto tra Russia e Ucraina e la visita del premier Mario Draghi dal presidente Joe Biden, sarà al centro del nuovo appuntamento con il talk show condotto da Paolo Del Debbio. Nel corso della serata, focus sul tema dell’invio di armi agli ucraini che continua a creare polemiche e spaccature nel Governo italiano. Spazio, inoltre, a un commento sul Decreto aiuti che prevede, tra gli emendamenti, l’erogazione di un bonus di 200 euro per dipendenti e pensionati con reddito inferiore ai 35.000 euro. Infine, si parlerà della proposta di concedere, in alcuni casi, la residenza a chi occupa abusivamente le case arrivata al sindaco di Roma Roberto Gualtieri e che sta dividendo la giunta capitolina. Tra gli ospiti della puntata: Davide Faraone, Maurizio Gasparri, Alessia Rotta, Gianfranco Librandi e Maurizio Lupi.

La7, ore 21.15: PiazzapulitaLe anticipazioni.

Tv8, ore 21.30: Se solo fosse vero

Film del 2005 di Mark Waters con Reese Witherspoon e Mark Ruffalo.

Un uomo incontra uno spirito femminile e se ne innamora. Scoprirà che appartiene ad una donna da lungo tempo in stato vegetativo, e che presto sarà staccata dai macchinari che la tengono in vita.

Nove, ore 21.35: King Arthur

Film del 2004 di Antoine Fuqua con Clive Owen e Ioan Gruffudd.

Diventato capo a dispetto della sua volontà, Artù desidera solo abbandonare la Britannia e tornare alla pace e alla stabilità di Roma. Prima di poter realizzare questo sogno, un’ultima missione porterà lui e i suoi fedeli Cavalieri della Tavola Rotonda.

Guida Tv altri canali in chiaro

20, ore 21.05: Focus – Niente è come sembra – Film

Rai4, ore 21.20: C.S.I. Vegas – Serie Tv

Iris, ore 21.10: All is Lost – Tutto è perduto – Film

Rai5, ore 21.15: Pappano e la Messa di Gloria di Puccini – Teatro

RaiMovie, ore 21.10: Runner Runner – Film

RaiPremium, ore 21.20: Katie Fforde – La casa dalla porta rossa – Film

Cielo, ore 21.20: The Asian Connection – Film

TwentySeven, ore 21.05: Mr. Bean – L’ultima catastrofe – Film

La5, ore 21.10: I segreti di Osage County – Film

RealTime, ore 21.20: Io e la Mia Ossessione – Docureality

Cine34, ore 21.05: I due carabinieri – Film

Focus, ore 21.15: 1963 – Le Ultime Ore del Presidente John F. Kennedy – Documentario

TopCrime, ore 21.10: C.S.I. Miami – Serie Tv

MediasetItalia2, ore 21.15: Chips – Film

MediasetExtra, ore 20.30: L’Isola dei Famosi – Extended Edition – Intrattenimento

Una squadra, la storia italiana del tennis nella docuserie esclusiva su Sky Documentaries

Dal 1976 al 1980 l’Italia è la squadra da battere. Parliamo di tennis e il trofeo per cui si lotta è la Coppa Davis. La squadra è formata da quattro giocatori, quattro campioni: Corrado Barazzutti, Paolo Bertolucci, Adriano Panatta, Tonino Zugarelli.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

In quei cinque anni raggiungono la finale quattro volte, vincendo solo nel ’76 contro il Cile. Le finali raggiunte ma poi perse sono nel ’77 contro l’Australia, nel ’79 contro gli USA e nell’80 contro la Cecoslovacchia. Nel ’76 e nel ’77 la squadra ha come capitano non giocatore una leggenda del tennis italiano, Nicola Pietrangeli, ritiratosi dall’attività agonistica solo da pochi anni. Pietrangeli verrà esonerato dai suoi giocatori dopo la sconfitta del ’77 in Australia. Lo considera il più grande tradimento subito nella sua vita.

La docu-serie Sky Original, Una Squadra, prodotta da Fandango, Sky e Luce Cinecittà, dopo il passaggio al cinema arriva in tv su Sky Documentaries dal 14 maggio alle 21.15, disponibile anche on demand e in streaming su NOW. I primi due episodi di Una Squadra saranno in onda anche su Sky Sport Uno domenica 15 maggio, subito dopo la finale degli Internazionali d’Italia.

La serie racconta una squadra a volte divisa, frammentata, con al suo interno rapporti difficili, conflittuali, sia tra i giocatori che con chi li guida e allena. Una squadra, una nazionale, che nel momento in cui ha la vittoria a portata di mano viene osteggiata e combattuta nel suo stesso Paese. E nonostante tutto questo, in quegli anni la squadra più forte del mondo.

EPISODI

Ep. 1 – LA BATTAGLIA DI NICOLA – in onda il 14 maggio alle 21.15

La finale di Coppa Davis del ’76 si disputerà nel Cile di Pinochet. In Italia, paese finalista, si discute

se boicottare o meno il match. Pietrangeli, capitano della squadra, riuscirà a mediare con la politica e a favorire la partenza degli italiani. La squadra è composta da Panatta, Barazzutti, Bertolucci e Zugarelli, quattro campioni con stili diversi sia in campo che nella vita privata. Prima del Cile lotteranno contro il Regno Unito, accedendo alla semifinale contro l’Australia.

Ep. 2 – LA GENTE È BUONA – in onda il 14 maggio alle 22.15

Grazie anche al supporto del pubblico, Panatta si aggiudica gli internazionali di Roma e il Roland Garros del ‘76. L’anno successivo a Barcellona l’Italia della Davis vince contro la Spagna, dove l’atmosfera è incandescente. La squadra ricorda la sconfitta in semifinale nel ‘74 nel Sudafrica dell’apartheid, Monica Giorgi racconta la sua azione simbolica del ‘72 in cui indossò in campo una maglietta contro il razzismo, che le costò la squalifica.

Ep. 3 – IL CAMBIO DELLA GUARDIA – in onda il 21 maggio alle 21.15

Gli anni di formazione nel centro di Formia, sotto la guida di Belardinelli. Panatta nel ’70 batte Pietrangeli, e diventa il nr.1 in Italia. I due diventano una coppia affiatata. Zugarelli in America si guadagna l’ammirazione del pubblico e del campione Arthur Ashe. Nel ‘77 a Sydney la squadra è in finale ma le frizioni tra Pietrangeli e i quattro giocatori complicano la trasferta.

Ep. 4 – NON SENTIAMO PIÙ PER TE – in onda il 28 maggio alle 21.15

La squadra nel ‘78 decide di destituire Pietrangeli come capitano. L’ex campione si sente tradito. Con il nuovo capitano Bitti Bergamo e con un Panatta distratto da problemi personali, la squadra perde in Ungheria. Si sperimentano nuove coppie nel doppio: Barazzutti-Panatta e Zugarelli-Barazzutti. Bergamo morirà tragicamente prima della finale negli USA, dove la squadra affronta i favoritissimi McEnroe e Gerulaitis.

Ep. 5 – PUGNI CHIUSI – in onda il 4 giugno alle 21.15

I tennisti, tutti con infanzie diverse alle spalle, ripercorrono l’inizio della loro passione per il tennis. Zugarelli ha un momento di crisi superata grazie al supporto di Belardinelli e raggiunge la finale degli internazionali di Roma del ‘77. La finale di Davis dell’80 si gioca in Cecoslovacchia in un clima politico tesissimo, con gli arbitri che favoriscono i padroni di casa. Partendo da quel match, i giocatori fanno il bilancio della loro carriera. Torniamo al 1976, la vittoria contro l’Australia di Newcombe, Alexander e Roche li porta in finale contro il Cile di Pinochet.

Ep. 6 – SANTIAGO – in onda l’11 giugno alle 21.15

Nel periodo che precede la finale di coppa Davis del ‘76 a Santiago, il diplomatico De Vergottini riesce abilmente a ottenere la liberazione di alcuni prigionieri politici grazie alla partecipazione degli italiani alla finale. Il regime accoglie gli italiani con tutti gli onori, nascondendo il suo lato violento. La squadra si prepara alla finale e dopo tanti anni si fa luce sulla famosa questione delle “magliette rosse”.

Ascolti Tv 11 maggio, é boom per Juventus-Inter: il podcast

Boom di ascolti tv per la finale di Coppa Italia tra Juventus-Inter su Canale 5 che ha letteralmente monopolizzato tutta la prima serata. Sempre bene ma in calo Chi l’ha visto? su Rai tre.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Ascolti tv prima serata

  • Rai1 Noi Siamo Tutto ha registrato 2.201.000 spettatori pari al 10.4%.
  • Canale 5 la finale di Coppa Italia Juventus-Inter ha registrato 8.699.000 spettatori pari al 41.5% di share.
  • Rai2 The Good Doctor ha registrato 981.000 spettatori pari al 4.4% di share. A seguire The Resident ha registrato 651.000 spettatori con il 3.1%.
  • Italia 1 Le Iene, con Belen Rodriguez e Teo Mammucari, ha registrato 1.223.000 spettatori con l’8%.
  • Rai3 Chi l’ha Visto? ha registrato 1.734.000 spettatori pari ad uno share dell’8.9%.
  • Rete4 Controcorrente ha registrato 602.000 spettatori con il 3.7% di share.
  • La7 Atlantide ha registrato 354.000 spettatori con uno share del 2.4%.
  • Tv8 Petra ha registrato 276.000 spettatori con l’1.3%.
  • Nove Se Scappi Ti Sposo ha registrato 362.000 spettatori con l’1.8%.

Access prime time

  • Rai1 l’anteprima dell‘Eurovision Song Contest 2022 ha registrato 3.454.000 spettatori con il 17.2%. Soliti Ignoti – Il Ritorno ha registrato 3.771.000 spettatori con il 16.9%.
  • Canale 5 Striscina la Notizina registra 3.982.000 spettatori con uno share del 20.2%.
  • Rai2 TG2 Post ha registrato 824.000 spettatori con il 3.6%.
  • Italia1 NCIS – Unità Anticrimine ha registrato 1.332.000 spettatori con il 6.3%.
  • Rai3 La Gioia della Musica ha registrato 1.004.000 spettatori (5.1%). Un Posto al Sole ha registrato 1.454.000 spettatori (6.6%).
  • Rete4 Stasera Italia ha registrato 811.000 individui all’ascolto (4%), nella prima parte, e 690.000 spettatori (3.1%), nella seconda parte.
  • La7 Otto e Mezzo ha registrato 1.274.000 spettatori (5.9%).
  • Tv8 Celebrity Chef ha registrato 371.000 spettatori con l’1.7%.
  • Nove Deal With It – Stai al Gioco ha registrato 261.000 spettatori con l’1.2%.

Seconda Serata

  • Rai1 Porta a Porta ha registrato 494.000 spettatori con l’8% di share.
  • Canale 5 Coppa Italia Live ha registrato 2.567.000 spettatori con il 26.5%. Maurizio Costanzo Show ha registrato 661.000 spettatori pari ad uno share del 15.9%.
  • Rai2 Una Pezza di Lundini ha registrato 242.000 spettatori con l’1.4%. Zero ha registrato 154.000 spettatori con l’1.7%.
  • Rai 3 il Tg3 Linea Notte ha registrato 511.000 spettatori con il 7.1%.
  • Italia1 Miracle Workers ha registrato 354.000 spettatori (9.2%), nel primo episodio, e da 313.000 spettatori (10.2%), nel secondo episodio.
  • Rete 4 Ultras ha registrato 115.000 spettatori con il 3.2% di share.

Ascolti tv soap opera

  • Rete 4 Il Segreto ha registrato 122.000 spettatori con l’1.3%.
  • Rete4 Tempesta d’Amore ha registrato 712.000 spettatori (4%).
  • Rai tre Un Posto al Sole ha registrato 1.454.000 spettatori (6.6%).
  • Rai Uno Il Paradiso delle Signore ha registrato 1.497.000 spettatori con il 18.2%. 
  • Canale5 Beautiful ha registrato 2.489.000 spettatori con il 20%. 
  • Una Vita ha registrato 2.362.000 spettatori con il 20.1% di share.
  • Brave and Beautiful ha registrato 1.467.000 spettatori 20.2% di share.

Fonte: Auditel

Halo è ufficialmente un successo globale per Paramount+

Halo è ufficialmente una “global hit” per Paramount+

La serie TV di Halo di Paramount + è rapidamente diventata un “enorme successo globale”. Ad annunciarlo è stato il CEO Bob Bakish martedì mattina durante una call con gli investitori per discutere dei risultati fiscali dell’ultimo trimestre. Secondo un comunicato stampa sugli utili, Halo si colloca in cima ad una serie di contenuti di successo che comprendono 1883 e Star Trek: Picard.

Bakish ha aggiunto che gli ultimi tre mesi hanno “dimostrato ancora una volta il potere e il potenziale delle risorse uniche della Paramount e il continuo slancio dell’azienda”.

Halo si può considerare senza ombra di dubbio una scommessa vinta per la piattaforma, che come sappiamo ha già confermato il rinnovo per una seconda stagione prima ancora del suo debutto.

Paramount + ha registrato una crescita importante lo scorso trimestre, guadagnando 6,8 milioni di abbonati, portando il totale a 40 milioni. Anche le entrate del servizio di streaming sono cresciute del 148% a $ 585 milioni nel primo trimestre. Bakish ha aggiunto: “La nostra strategia sta funzionando e la nostra esecuzione è forte, poiché rimaniamo concentrati sulla fornitura di un’esperienza eccezionale per i consumatori e un modello finanziario convincente per i nostri azionisti”.