Sex and the City: Kim Cattrall commenta per la prima volta il revival e spiega perché non tornerà

Sex and the City: Kim Cattrall commenta per la prima volta il revival e spiega perché non tornerà
PASADENA, CALIFORNIA - JANUARY 07: Kim Cattrall of 'Filthy Rich' speaks during the Fox segment of the 2020 Winter TCA Press Tour at The Langham Huntington, Pasadena on January 07, 2020 in Pasadena, California. (Photo by Amy Sussman/Getty Images)

Kim Cattrall ha commentato il revival di Sex and The City

Nonostante la serie si sia rivelata piuttosto soddisfacente dal punto di vista delle visualizzazioni, il revival di Sex and the City non è stato ugualmente accolto positivamente dalla critica, ma anche dai fan stessi della serie.

La serie attualmente vede il suo indice di gradimento su IMDB pari a 5.6 su 10. Alcune scelte narrative non sono state particolarmente apprezzate dai fan storici dello show originale e sembra che anche Kim Cattral non sia proprio tra i grandi sostenitori della direzione che aveva già intrapreso la serie con i due film precedenti.

Ai microfoni di Variety, l’attrice ha infatti svelato che …And Just Like That non è altro che un riadattamento in chiave televisiva di quello che sarebbe dovuto essere il terzo film, per il quale era stata contattata. Ma perché il rifiuto quindi? A quanto pare la direzione che gli autori stavano prendendo con il personaggio ha alzato un grosso muro tra lei e la produzione.

Nel terzo film infatti era previsto che Brady, il figlio di Miranda, di soli 14 anni, avrebbe inviato delle foto sessualmente esplicite al personaggio di Samantha. L’attrice è sembrata piuttosto infastidita dal fatto che il suo personaggio non potesse avere un ruolo più maturo e coinvolgente all’interno di queste storie, ridotta piuttosto ad essere la “cougar di turno”.

Quando è stato realizzato il revival, la Cattrall ha svelato di non essere stata neanche contattata per il ritorno nella serie, scoprendo tutto sui social a “cose fatte”.

Non mi è mai stato chiesto di far parte del reboot. Ho reso chiaro quello che provavo dopo il possibile terzo film, quindi l’ho scoperto come tutti gli altri, sui social media.

Ma nell’intervista emerge un particolare che probabilmente ha segnato la rottura definitiva della Cattrall con la serie, e riguarda l’evoluzione dei personaggi.

Tutto deve nascere e morire. Pensavo fosse una scelta intelligente quando la serie è finita. E poi il film è stato realizzato per concludere le storie rimaste in sospeso. E poi c’è un altro film. E poi c’è un altro film?

L’attrice inoltre ha svelato di aver rifiutato tre volte il ruolo di Samantha nella serie originale:

L’ho rifiutato tre volte. Non pensavo di potercela fare. A 42 anni, davvero non pensavo di potercela fare. Alla fine ho detto: “Stai facendo un errore qui”. Abbiamo fatto il pilota: era buono ma non c’era ancora una strada. E poi ha iniziato a trovarla. Mi sono resa conto del perché non avevo mai fatto una serie prima, più interpreti il ​​personaggio, come a teatro, più cambia. Ricordo che un giorno venne fuori una risata e pensai: “E’ fantastico. Sam si è appena fatto una nuova risata”.

Alla domanda se frequenta o sente alcune delle vecchie compagne di set, ora impegnate sul revival, la Cattrall è stata sorprendentemente fredda:

Immagino sia come definisci gli amici. Penso che fossimo colleghi. I miei colleghi non sono miei amici. Era professionale.

A chiusura della sua intervista con Variety, Kim Cattrall ha confermato che non tornerà mai più nei panni di Samantha, definendo un capitolo chiuso della sua vita.

Fonte: Variety

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.