NowForTheKids, l’offerta NOW dedicati ai bambini dell’Ucraina

Al via oggi NowForTheKids, l’iniziativa di Sky che, attraverso il suo servizio in streaming NOW, vuole offrire momenti di svago ai bambini ucraini rifugiati, a seguito della drammatica crisi umanitaria. I bambini ospitati in Italia potranno così vedere cartoni animati e serie per ragazzi sottotitolati o doppiati nella loro lingua madre con un catalogo destinato ad arricchirsi nelle prossime settimane.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Grazie al supporto del Dipartimento della Protezione Civile, della Croce Rossa Italiana e delle strutture regionali di protezione civile, nei luoghi che ospitano i profughiucraini in Italia saranno distribuiti i codici che consentiranno la visione di tutti i contenuti dell’area Kids dell’app NOW, su tutti i dispositivi per sei mesi dall’attivazione. I programmi per bambini in lingua ucraina saranno inoltre disponibili anche su Sky Q e Sky Go per essere fruiti dalle famiglie già abbonate che ospitano profughi nelle proprie abitazioni.

NowForTheKids è reso possibile grazie alla collaborazione dei numerosi partner editoriali, tecnici e produttivi di Sky che hanno sposato l’iniziativa mettendo a disposizione i propri contenuti.

Tra i provider che hanno già aderito, il gruppo WarnerMedia (editore di Cartoon Network e Boomerang), DeAgostini Editore (con DeAKids e DeAJunior), Paramount (con Nickelodeon e Nick Jr) e The Walt Disney Company (editore di Baby Tv).

Tra i titoli più importanti presenti o in arrivo ci sono The Tom & Jerry Show, Lo Straordinario Mondo di Gumball, Teen Titans Go!(per WarnerMedia), WhatsAnna, Zig & Sharko e Rudy on tour (per DeAgostini Editore), Tutti frutti e Dino e la caccia alle uova (per Baby TV) e SpongeBob, Bubble Guppies e Dora L’Esploratrice (per Paramount).

L’iniziativa rimane aperta a nuovi contributi e collaborazioni, con l’obiettivo di aumentare il numero e la varietà di contenuti in lingua disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.