Nero a metà rai uno

Guida Tv 4 aprile: Nero a metà, Report, Servant of the people

Ecco gli appuntamenti in prima serata con la guida tv per lunedi 4 aprile 2022: voi cosa guarderete? Secondo voi chi si aggiudicherà la gara #AscoltiTv? Fatecelo sapere che commenteremo insieme a voi dalle 10 su Radiostonata.com con #AscoltiTv by Radiosoap

Ogni giorno commentiamo in diretta su Radiostonata.com gli #Ascoltitv dalle 10 alle 11 commentando i commenti Twitter. Cliccando qui potete recuperare i podcast. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

Rai1, ore 21.25: Nero a Metà 3 – Novità

Fiction del 2022, di Claudio Amendola e Enrico Rosati, con Claudio Amendola con Miguel Gobbo Diaz, Fortunato Cerlino, Rosa Diletta Rossi. 

3×01 Segreti e Bugie (Prima parte): Clara, la prima moglie di Carlo, scompare il giorno in cui esce dal carcere per passare agli arresti domiciliari a casa della figlia Alba. Ben presto si scopre che si è allontanata su un’auto. Alba pensa a un rapimento, Carlo è invece convinto che sia fuggita volontariamente. Nel frattempo, Bruno e Alice, la seconda famiglia di Clara, arrivano a Roma da Ginevra e Alice riconosce l’uomo che ha portato via Clara: lo ha visto parlare con la madre due anni prima. 

3×02 Segreti e Bugie (Seconda parte): Il caso della scomparsa di Clara si rivela sempre più intricato e misterioso e Carlo non riesce a trovare risposte. Anche quando Bragadin trova sul computer di Clara le foto di una donna con una valigia, scattate di nascosto da lei alla stazione Termini, tutto si risolve in un buco nell’acqua.

Rai2, ore 21.20: Delitti in Paradiso

9×07: L’ispettore Parker e la sua squadra indagano sulla morte di una parrucchiera, avvenuta nel suo salone e su quella di un attore. Nel frattempo, l’ispettore Parker manifesta molte strane abitudini.

Report rai tre

Rai3, ore 21.20: Report – Nuova Stagione

Tornano da lunedì 4 aprile le grandi inchieste di “Report”, in onda alle 21.20 su Rai 3 e su RaiPlay (www.raiplay.it/dirette/rai3). Si parte con “Il contratto” di Danilo Procaccianti e la collaborazione di Norma Ferrara. Il 6 marzo 2017 Matteo Salvini a Mosca siglava un patto con Sergey Zheleznyak, responsabile esteri di “Russia Unita”, il partito di Putin. Era ed è l’unico caso di accordo scritto siglato da un partito politico italiano con un partito straniero. Nel documento si parla di “partenariato paritario e confidenziale tra la Federazione Russa e la Repubblica Italiana”. A cosa serviva questo patto? È ancora in vigore? Quali sono oggi i rapporti tra gli esponenti leghisti e i sovranisti di Putin?

Proprio il 9 marzo scorso, il Parlamento europeo ha approvato a larghissima maggioranza una risoluzione contro le ingerenze straniere nella vita pubblica, nella politica e nei partiti.  La relazione denuncia come in Europa ci sia una «larga impreparazione» sulla gravità della minaccia rappresentata dai regimi autocratici stranieri, in particolare Russia e Cina. La Lega ha deciso di astenersi dal voto. La relazione, che cita «accordi di cooperazione» tra il partito di Putin e la Lega Nord, «condanna il fatto che i partiti estremisti, populisti, antieuropei e alcuni altri partiti e individui abbiano legami e siano esplicitamente complici nei tentativi di interferire nei processi democratici dell’Unione», spesso puntando sulla disinformazione digitale guidata da potenze straniere. Report ha rincorso i protagonisti di questo “contratto” in cerca di risposte, dal Parlamento sino al confine fra Polonia e Ucraina, dove da settimane vengono accolti i profughi che scappano dalla guerra. E dove l’8 marzo si è recato anche il segretario della Lega, Matteo Salvini. Si prosegue con l’approfondimento “L’oligarca di Dio” di Giorgio Mottola.

Report proporrà parti inedite dell’intervista di Giorgio Mottola all’oligarca russo Konstantin Malofeev, uno dei principali sostenitori di Putin e in passato finanziatore di movimenti di ultradestra in Europa, come il partito di Jean Marie Le Pen. In Italia Malofeev ha costruito ottime relazioni con la Lega: “Salvini può essere il Putin italiano”, ci racconta nel corso dell’intervista. Per spiegare lo scenario in cui ha preso avvio questa santa alleanza internazionale, Report trasmetterà anche un’inchiesta sulla storia e il vero ruolo di Kirill, patriarca della Chiesa ortodossa di Mosca e di tutte le Russie e sul progetto religioso e politico che lo lega a Vladimir Putin.

Infine, l’inchiesta “Fughe di gas” di Manuele Bonaccorsi. Le telecamere di Report hanno seguito il viaggio per l’Italia di James Turitto, della ong americana Clean Air Task Force, che con una termocamera professionale ha indagato la presenza di emissioni di metano negli impianti di produzione, trattamento e stoccaggio di idrocarburi. Turitto ha visitato 46 impianti nel nostro Paese e di questi ben 35 rilasciavano metano in atmosfera. Tra questi i siti di trattamento gestiti da Eni (Pineto, Casalborsetti) e quelli di rigassificazione (Panigaglia) e di stoccaggio (Minerbio, Fiume Treste, Cortemaggiore, Brugherio, Bordolano), controllati da Snam. Spesso a rilasciare metano erano i camini di emergenza e i serbatoi, ma a volte le emissioni provenivano da viti o tubazioni in scadente stato di manutenzione. Report mostrerà in esclusiva le immagini riprese da Turitto. Secondo l’International energy agency, nel mondo vengono rilasciate in atmosfera 135 milioni di tonnellate di metano derivate da emissioni fuggitive del settore energetico, pari a circa 2,5 volte l’intero consumo annuo italiano. Limitarle solo di un terzo avrebbe lo stesso effetto sugli obiettivi della Cop 21 dell’elettrificazione dell’intero settore dei trasporti contribuendo a contenere l’aumento della temperatura di 0,3 gradi.

Perché allora le emissioni continuano? Perché non esiste alcuna normativa che le impedisca. Lo spreco delle emissioni appare oggi non solo ambientalmente pericoloso, ma anche economicamente incomprensibile.

Canale5, ore 21.45: L’Isola dei Famosi

Quinto appuntamento con il reality show condotto da Ilary Blasi. Opinionisti in studio Vladimir Luxuria e Nicola Savino, inviato in Honduras: Alvin. Chi si salverà al televoto tra le coppie Lory-Marco, Blind-Roberta e Jeremias-Gustavo?

Italia1, ore 21.20: Red

Film del 2010, di Robert Schwentke, con Bruce Willis, Mary-Louise Parker, John Malkovich e Morgan Freeman. Prodotto in USA e Canada. Basato sull’omonimo fumetto DC Comics. Frank Moses, ex agente della CIA, vive una vita tranquilla fino al giorno in cui un assassino hi-tech si presenta alla sua porta con l’intento di ucciderlo. Insieme ad altri agenti della CIA in pensione, torna in azione per catturarlo.

Rete4, ore 21.25: Quarta Repubblica

I quaranta giorni della guerra che sta sconvolgendo l’Europa saranno raccontati e analizzati da Nicola Porro. Tante le testimonianze in diretta dall’Ucraina, le interviste a chi è riuscito a scappare da Mariupol, a chi è bloccato a Kherson dai soldati russi, a chi combatte nelle trincee e ai manager che continuano a far funzionare le loro imprese anche sotto le bombe. Nel corso della serata, un approfondimento sugli approvvigionamenti a rischio di gas e di prodotti agricoli provenienti dall’area del conflitto e un focus sul caso dello yacht a vela privato più grande del mondo – del valore di mezzo miliardo di euro – sequestrato a Andrey Melnichenko e bloccato nel porto di Trieste. Inoltre, un intero capitolo dedicato all’analisi delle mosse del presidente americano Joe Biden e i suoi rapporti con Kiev. Tra i tanti ospiti: l’esperto di strategia militare Edward Luttwak, l’ambasciatore Riccardo Sessa, la politologa Mara Morini, Marcello Veneziani, Toni Capuozzo, Federico Rampini, Marcello Foa, Daniele Capezzone e Cristina Giuliano. Anche domani, il contributo di Vittorio Sgarbi e di Gene Gnocchi.

La7, ore 21.15: Servant of the People Le anticipazioni.

Serie TV ucraina del 2015, di Aleksey Kiryushchenko, con Volodymyr Zelensky, Vladyslav Dmytrenko, Anastasiya Chepelyuk. Primi tre episodi.

Tv8, ore 21.30: Tutti per 1 – 1 per Tutti

Film del 2020, di Giovanni Veronesi, con Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea e Rocco Papaleo. Prodotto in Italia. La regina Anna d’Austria ha assegnato ai moschettieri un’ultima missione segreta. A guidarli ci sarà Tomtom, una stravagante veggente e incontreranno la piccola Principessa Ginevra e Buffon, un giovane orfanello.

Nove, ore 21.40:  Ender’s Game

Film del 2013, di Gavin Hood, con Asa Butterfield, Harrison Ford, Hailee Steinfeld, Abigail Breslin, Ben Kingsley, Viola Davis. Prodotto in USA.

In un futuro prossimo, una razza aliena ostile attacca la Terra, e solo l’eroismo del Comandante della Flotta Internazionale Mazer Rackham evita la disfatta totale. Nell’attesa di un nuovo attacco, lo stimatissimo Colonnello Graff recluta i migliori ragazzi del pianeta per trovare il prossimo Mazer.

Guida Tv altri canali in chiaro

20, ore 21.15: 300– Film

Rai4, ore 21.20: Robocop – Film

Comincia lunedì 4 aprile su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) un ciclo di film dedicato al “robopoliziotto” più celebre del grande schermo, il Ciclo Robocop, che accompagnerà gli spettatori per le prossime settimane con tutti i film della saga in prima serata. Il primo appuntamento è alle 21.20 con “Robocop”, la versione più moderna a tecnologica del personaggio immaginata dal creatore di “Tropa de elite” e “Narcos”, José Padilha, nel reboot del 2014.

Alex Murphy, poliziotto onesto di Detroit e amorevole marito, rimane gravemente ferito in un attentato. La sua sorte è ormai segnata a meno che il suo corpo non sia “riportato in vita” dall’azienda leader nella tecnologia OmniCorp che sta sperimentando una modalità per integrare uomo e macchina per l’impiego nelle forze dell’ordine. Nasce così Robocop, ma in Alex cresce un dissidio interiore mosso dai sentimenti umani che ancora nel profondo prova. A dare volto al nuovo Robocop Joel Kinnaman, affiancato da un cast all-stars composto da Gary Oldman, Michael Keaton, Samuel L. Jackson e Abbie Cornish.

Iris, ore 21.10: Benvenuti a Marwen – Film

Rai5, ore 21.15: Sciarada – Il Circolo delle Parole – Documenti

RaiMovie, ore 21.10: Jonathan degli Orsi – Film

RaiPremium, ore 21.20: Un’Estate a Maiorca – Film

Cielo, ore 21.15: Dead Man Down – Il sapore della vendetta – Film

TwentySeven, ore 21.10: Una Notte di Leoni – Film

La5, ore 21.25:  Inga Lindstrom – Una Sposa in Fuga – Film

RealTime, ore 21.25: Vite al Limite – Docureality

Cine34, ore 21.05: Natale da Chef – Film

Focus, ore 21.15: Legends of the pharaohs – Secrets of the pyramid builders – Documentario

TopCrime, ore 21.15: The Mentalist – Serie TV

MediasetExtra, ore 21:40: Le Iene – Intrattenimento

MediasetItalia2, ore 21.20: A-X-L – Un’amicizia extraordinaria – Film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.