Parenti serpenti e altri classici per il 31 dicembre su La7 in prima serata

Parenti serpenti La7

Gli attori e i registi più amati, i film che hanno conquistato generazioni, pellicole senza tempo che hanno raccontato la nostra storia, e il nostro Paese. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

La sera del 31 dicembre subito dopo la diretta del discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, La7 offrirà ai propri telespettatori e a tutti gli appassionati “Capodanno all’italiana”: 5 film che hanno rappresentato – e rappresentano ancora oggi –  tra i più grandi capolavori del nostro cinema. 

Si parte con Parenti serpenti di Mario Monicelli, con un cast che vede tra i tanti protagonisti Paolo Panelli, Pia Velsi, Alessandro Haber, Cinzia Leone, Monica Scattini riunirsi per le festività natalizie. 

A seguire, C’eravamo tanto amati di Ettore Scola con le magistrali interpretazioni di Nino Manfredi, Vittorio Gasmann e Aldo Fabrizi e la storia di 3 amici che si conoscono da partigiani e affrontano negli anni a venire il dopoguerra. 

Non poteva mancare Siamo tutti Alberto Sordi?, documentario con materiali di repertorio straordinari, che mette in luce uno dei più grandi interpreti italiani, brillante e istrionico che magistralmente ha raccontato l’Italia dagli anni 60 in poi. 

Si prosegue poi con Il Mattatore diretto da Dino Risi. Un film che rappresenta una sequenza di episodi truffaldini con le interpretazioni di Vittorio Gasmann, Peppino De Filippo, Mario Carotenuto, Dorian Gray e Anna Maria Ferrero

La grande proposta si chiude con Un americano a Roma. Diretto da Steno,  penetrante satira di costume dell’Italia del dopoguerra che evidenzia – grazie a memorabile Alberto Sordi – il mito esterofilo dell’America.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.