Chris Noth accusato di molestie sessuali da due donne

Chris Noth accusato di molestie sessuali da due donne

Chris Noth nella bufera per accuse di molestie sessuali

Dopo lo scioccante finale del primo episodio del revival di Sex and the City, “And Just Like That“, Chris Noth si stava godendo un ritorno di popolarità tra ilarità, commozione del pubblico e uno spot di Peloton decisamente irriverente, tuttavia nello stesso momento sono arrivate anche delle accuse di molestie sessuali da parte di due donne. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

La notizia è stata resa nota da The Hollywood Reporter, che ha raccolto e pubblicato le testimonianze di due donne che affermano di essere state molestate dall’attore, in due periodi di tempo molto diversi, il 2004 e il 2015.

Zoe (nome inventato per privacy), che adesso ha 40 ha 

Nel 2004 la donna aveva 22 anni e si era trasferita a Los Angeles per lavorare in una società di cui Noth era un cliente:

Veniva alla mia scrivania e flirtava con me. In qualche modo ha avuto il mio numero e mi lasciava dei messaggi sul telefono di lavoro. Il mio capo diceva ‘Mr. Big stava lasciando dei messaggi sulla tua segreteria telefonica’.

Il capo della donna ha confermato di aver assistito ad alcune interazioni in ufficio e le aveva fatto sentire alcuni dei messaggi lasciati in segreteria da Noth. In quel periodo l’attore viveva a New York e secondo la testimonianza un giorno l’ha invitata in uno dei suoi appartamenti ed è andata con una sua amica che viveva nello stesso edificio per trascorrere del tempo nella residenza. L’attore gli ha poi mostrato un libro e le ha chiesto di riportarglielo e condividere la sua opinione. Quando Zoe è entrata nell’appartamento Chris l’avrebbe baciata inaspettatamente e l’ha poi violentata. La giovane era poi tornata dall’amica, che ha confermato di averla vista totalmente sconvolta, portandola poi all’ospedale Cedars-Sinai dove è stata visitata, le hanno dato dei punti, e ha parlato con la polizia, senza però aver avuto il coraggio di denunciare l’attore per paura di non essere creduta e di avere delle ripercussioni negative sul posto di lavoro. L’ex capo della prima accusatrice è stata però informata, anche se Zoe sostiene di non ricordare di averle telefonato. Zoe, nel 2006, ha chiesto l’aiuto dell’UCLA Rape Crisis Center, organizzazione che ha confermato di averla avuta in cura, perché aveva problemi di ansia e incubi. La madre di Zoe, inoltre, aveva saputo della violenza.

Lily invece, che ha 31 anni e lavora proprio nel settore del giornalismo, ha contattato la testata solo nel mese di agosto.

La donna era una cameriera nella sezione VIP del nightclub No.8 di New York, ora chiuso. Era una fan da quando aveva recitato in Law & Order e, naturalmente, lo conosceva dal SATC. “Sono rimasta davvero colpita dalle star”, dice. “Ci stava provando con me, di sicuro. ero lusingato. Sapevo che era sposato, il che è vergognoso da parte mia ammetterlo“.

Lei aveva 25 anni. Lui 60. Noth ha avuto il suo numero e le ha chiesto di uscire. “Ero tipo, ‘È pazzesco, Mr. Big mi sta invitando a cena fuori.‘” E le ha chiesto di incontrarlo a Il Cantinori, che come fan dello show, Lily sapeva che era stata l’ambientazione per un episodio SATC . (Carrie Bradshaw organizza lì la sua festa del 35esimo compleanno).

L’amico di Lily, Alex, che la conosce dai tempi del liceo e che viveva anche a New York, dice che le aveva consigliato di non uscire con Noth. “Semplicemente non avevo una grande sensazione al riguardo“, dice. “Era tipo, ‘No, penso che sarà carino a riguardo. Era gentile e rispettoso quando l’ho incontrato al club. È solo una cena.’ Ma sono sempre stata la mamma di tutti. Inoltre, quando ci sei dentro, non vedi le bandiere rosse“.

Lily pensava che il fatto che l’avesse invitata a cena mostrasse un certo interesse a conoscerla. Ma lei dice che quando è arrivata all’ora che lui aveva fissato, la cucina era chiusa. Bevevano vino al bar mentre Noth parlava della sua riluttanza a comparire in un terzo film della SATC. (Quel progetto è stato finalmente accantonato nel 2017.) “Mi ha chiesto molto del mio lavoro e dei miei obiettivi“, dice. Gli disse che stava lavorando a una carriera nel giornalismo.

Con il passare della serata, dice, aveva bevuto troppo, anche se non era neanche lontanamente svenuta. E dice che la sua adorazione da parte dei fan di Noth era tale che quasi sentiva che stava vivendo un’esperienza fuori dal corpo solo per l’appuntamento. Con la chiusura del ristorante, le disse che il suo appartamento era proprio dietro l’angolo. (Noth possiede un appartamento nel Greenwich Village dal 1994.) Aveva una collezione di whisky che potevano assaggiare. “Non ero super sessualmente attiva, non selvaggia e pazza“, dice Lily. Ora trova “umiliante” ammettere che non pensava che avrebbe provato a dormire con lei. “Ho pensato, ‘Stiamo andando a bere whisky e parlare della sua carriera di attore.’ Sembra così stupido.”

Giunti all’appartamento l’uomo ha cercato di pomiciare con Lily fino a quando l’uomo ha cercato di avere un rapporto con lei, andato a buon fine ma contro la sua volontà. Nei giorni successivi la donna ha cercato di minimizzare il problema con i suoi conoscenti, tuttavia Noth 

Il giorno dopo Alex, amica di Lily, aveva ascoltato un messaggio vocale che Noth aveva lasciato sul telefono della sua amica. “Era, ‘Ehi, spero che tu non abbia sbagliato nulla la scorsa notte. Ci siamo divertiti. Voglio solo assicurarmi che tu non l’abbia presa nel modo sbagliato.‘” Ad Alex sembrava “molto, ‘So di aver fatto qualcosa di brutto, ma sto cercando di far sembrare che non sia stato un grosso problema. affare.‘” Lily ricorda quel messaggio in modo un po’ diverso. “Ha lasciato un messaggio in segreteria dicendo: ‘Mi sono divertito e apprezzerei molto se non parlassi con le tue amiche. Se potessimo tenerlo tra me e te, sarebbe fantastico‘”, dice.

Il motivo che ha spinto entrambe le donne a contattare la testata (in periodi differenti) sarebbe proprio dovuto alla promozione di And Just Like That di HBO Max.

Peloton, che aveva realizzato un divertente spot relativo agli eventi del primo episodio del revival della serie HBO, ha cominciato a prendere le distanze da Chris Noth bloccando la campagna pubblicitaria:

Ogni singola accusa di molestia viene presa seriamente,” ha dichiarato ufficialmente un portavoce dell’azienda. “Non eravamo a conoscenza di queste accuse quando abbiamo chiesto a Chris Noth di comparire nella nostra risposta al reboot della serie della HBO. Stiamo cercando di capire di più, nel frattempo abbiamo archiviato i post e fermato le campagne.

Chris Noth intanto ha rilasciato una dichiarazione per difendersi dalle accuse:

Le accuse contro di me compiute da persone che ho incontrato anni, persino decenni fa sono categoricamente false. Queste storie potrebbero essere di 30 anni fa o 30 giorni fa, no sempre significa no, ed è un confine che non ho superato. Gli incontri sono stati consensuali ed è difficile non farsi venire dei dubbi sulle tempistiche legate alla diffusione di queste notizie. Non so con certezza perché stanno emergendo ora, ma so questo: non ho aggredito queste donne.

 

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.