Il meglio della settimana: scelto il protagonista di Werewolf By Night, il trailer di Book of Boba Fett

Ecco il trailer di The Book of Boba Fett

Disney e LucasFilm hanno rilasciato il primo trailer ufficiale di The Book of Boba Fett, la nuova serie spin-off di The Mandalorian che racconterà le vicende del leggendario cacciatore di taglie. La premiere è fissata per mercoledì 29 dicembre 2021.

The Book of Boba Fett, un’emozionante avventura dell’universo di Star Wars, segue il leggendario cacciatore di taglie Boba Fett e la mercenaria Fennec Shand farsi strada nel mondo sotterraneo della Galassia quando tornano sulle sabbie di Tatooine per rivendicare il territorio un tempo controllato da Jabba the Hutt e dal suo sindacato del crimine.

Il cast principale vede Temuera Morrison e Ming-Na Wen. Jon Favreau, Dave Filoni, Robert Rodriguez, Kathleen Kennedy e Colin Wilson sono gli executive producer. Karen Gilchrist e Carrie Beck sono le co-executive producer, mentre John Bartnicki è il produttore e John Hampian il coproduttore.

Lo special TV di Werewolf By Night ha trovato il suo protagonista

Lo special in live-action di Werewolf By Night prodotto dai Marvel Studios per la piattaforma streaming di Disney+ ha trovato il suo protagonista. Sarà infatti l’attore Gael Garcia a ricoprire il ruolo del lupo mannaro, mentre le riprese sono state nuovamente confermate per l’inizio del 2022, con un debutto previsto per Halloween dello stesso anno in esclusiva su Disney+.

Licantropus (Werewolf by Night), il cui vero nome è Jack Russell, è un personaggio dei fumetti creato da Gerry Conway (testi) e Mike Ploog (disegni) nel febbraio del 1972, pubblicato dalla Marvel Comics. È un lupo mannaro, una sorta di antieroe. La testata a lui dedicata si intitola Werewolf by Night. Il personaggio è apparso per la prima volta all’interno della testata Marvel Spotlight (prima serie) n. 2.

Jack possiede tutte le capacità di un licantropo. Quando si trasforma in Licantropus (cosa che può fare solo con l’oscurità, mentre gli altri licantropi possono farlo solo con la luna piena) sviluppa capacità fisiche sovrumane, sensi super-sviluppati e armi naturali letali. Mentre nella sua forma umana può sollevare circa 2 tonnellate, in forma di licantropo ne può sollevare più di 20.

Iniziate le riprese della seconda stagione di Good Omens

Le riprese della seconda stagione della serie Amazon Original Good Omens sono iniziate in Scozia, con gli attori pluripremiati Michael Sheen (Quiz, Staged) e David Tennant (Des, Staged), che tornano nei ruoli principali dell’angelo Aziraphale e del demone Crowley. Al fianco di Sheen e Tennant troviamo molti degli attori chiave della prima stagione che tornano, alcuni reinterpretando i loro ruoli e altri nelle vesti di nuovi personaggi.

Good Omens sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in più di 240 Paesi e territori nel mondo – la data di uscita sarà annunciata in un secondo momento.

Originariamente basata sul romanzo best-seller internazionale di Terry Pratchett e Neil Gaiman, la nuova stagione esplorerà trame che vanno oltre il materiale originale per fare luce sulla strana amicizia tra Aziraphale, un angelo esigente, commerciante di libri rari, e il demone dalla vita frenetica Crowley. Essendo stati sulla Terra sin dall’Inizio, e avendo ormai sventato l’Apocalisse, Aziraphale e Crowley stanno tornando a una comoda vita tra i mortali a Soho, Londra, quando un messaggero inaspettato li mette davanti a un mistero sorprendente.

Il cast, con alcuni interpreti che tornano dopo la prima stagione per interpretare nuovi ruoli nella seconda, include:

  • Paul Adeyefa (Bancroft, Ransom)
  • Michael McKean (This Is Spinal Tap, Better Call Saul)
  • Gloria Obianyo (Dune, High Life)
  • Miranda Richardson (Stronger, Rams)
  • Maggie Service (Quiz, Red Dwarf XI)
  • Reece Shearsmith  (Inside No. 9, The League of Gentlemen)
  • Nina Sosanya (Red Joan, Killing Eve, Last Tango in Halifax, Screw)

Il caso di Roswell diventerà una serie TV per TNT

David O’Leary e Sean Jablonski sono al lavoro su un nuovo progetto televisivo destinato alla rete TNT e che sarà incentrato sull’incidente di Roswell, che si pensa sia avvenuto nel 1947, coperto dal governo americano per celare quello che sarebbe stato un contatto con forme di vita aliene.

Il progetto si baserà su materiali d’archivio originali e profonde ricerche effettuate sul campo con l’obiettivo di ricostruire i fatti, con un racconto strutturato su più linee temporali.

I due autori hanno anche lavorato a Project Blue Book per History, una serie di stampo fantascientifico con Aidan Gillen nel cast e produtta a livello esecutivo da Robert Zemeckis, durata per due stagioni. O’Leary ha anche coprodotto il thriller soprannaturale di Netflix Eli e il film di fantascienza Parallel, distribuito da Vertical Entertainment. È impegnato a scrivere il thriller di fantascienza The Masseuse per Miramax con la produzione di Gunpowder & Sky e un adattamento della serie poliziesca svedese Johan Falk per Titan Productions con la produzione di Zero Gravity.

La serie TV di How I Met Your Father ha trovato la sua voce narrante

La serie TV di How I Met Your Father ha trovato finalmente la sua voce narrante in Kim Cattrall, che farà dunque le veci della versione “adulta” di Sophie, il personaggio interpretato da Hilary Duff.

Hulu ha ordinato una prima stagione della serie, che sarà composta da dieci episodi che avranno come protagonista Hilary Duff nel ruolo di Sophie che, in futuro prossimo, racconta a suo figlio la storia di come ha conosciuto suo padre, contestualizzando gli eventi nel 2021 attuale. Proprio come la serie madre, si esplorerà la storia di questo gruppo di amici mentre cercano di capire chi sono, cosa vogliono della vita e come innamorarsi in un’epoca all’insegna delle app e delle opzioni senza limiti.

Il cast della serie comprenderà Chris Lowell. Francia Raisa, Tom Ainsley, Tien Tran e Suraj Sharma. La serie è stata scritta da Isaac Aptaker ed Elizabeth Berger, mentre nel ruolo di produttori sono coinvolti anche gli ideatori dello show oeiginale, Carter Bays e Craig Thomas, e Pam Fryman.

Blogger professionista. Lavora a diversi magazine online come CartoonMag.it. Collabora con UpGo.news per la creazione di analisi originali, notizie e prove su strada dei servizi telco. Giovanni Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.