Ciao, Libertini!, gli anni ’80 di Pier Vittorio Tondelli su Sky Arte

2. Ciao,Libertini! Sky Arte©Darallouche

Presentato in anteprima alla sedicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, Ciao, Libertini! è l’omaggio a Pier Vittorio Tondelli in occasione dei 30 anni dalla sua scomparsa, in onda proprio il giorno della sua scomparsa, il 16 dicembre su Sky Arte

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Il documentario è una produzione Sky Arte realizzata da Darallouche, con la regia di Stefano Pistolini, che racconta gli anni 80 italiani. Creatività e tendenze; società, spettacolo e sperimentazioni, trasgressioni e immagine. Gli anni 80 appaiono decodificati dallo sguardo e le parole del cronista più acuto, Pier Vittorio Tondelli, di cui ricorre il 30esimo anniversario della morte.

L’aria dei tempi di un periodo elettrico, con tanti testimoni da Lindo Ferretti e Walter Veltroni a Luigi Ontani e Vasco Brondi. In Ciao, Libertini! anche una selezione di scritti di Tondelli sugli hot topics del momento, curata da Mario Fortunato. Rivisitando gli atti della vita dello scrittore, tra ironia e sentimento, sempre nel culto della “velocità” e della partecipazione, viene ripercorso un decennio di trasformazione che ha segnato le generazioni future.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.