Atlantide – I segreti di una guerra: Pearl Harbor e Hiroshima su La7

Atlantide La7

Ottanta anni fa, l’attacco giapponese alla base americana di Pearl Harbor. Settantacinque anni fa, le atomiche su Hiroshima e Nagasaki. Andrea Purgatori racconta ad Atlantide (domenica 17 ottobre 2021 alle 21.15 su La7) I segreti di una guerra.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Un’indagine su dubbi e sospetti che ancora avvolgono due tra i più tragici eventi di quel conflitto, mostrando per la prima volta le immagini nascoste per decenni degli effetti delle bombe sulle città giapponesi, che provocarono almeno duecentomila vittime.

Quella di Pearl Harbor fu davvero un’azione a sorpresa? Il presidente Roosevelt fece tutto il possibile per prevenirlo? Gli scienziati erano consapevoli delle conseguenze delle esplosioni nucleari sulla popolazione civile? Perché Albert Einstein, che aveva sollecitato la Casa Bianca a finanziare il programma nucleare temendo che Hitler arrivasse per primo a possedere l’atomica, si dissociò da quel bombardamento indiscriminato? In studio, il giornalista e scrittore Furio Colombo. Con la vignetta di Mauro Biani.

All’interno della puntata saranno trasmessi i documentari
Pearl Harbor – 75° anniversario e
Hiroshima 75 anni dopo
.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.