Il cacciatore di dinosauri, su National Geographic alla scoperta dell’eredità dei dinosauri

Il cacciatore di dinosauri National Geographic

National Geographic annuncia la nuova produzione originale Il cacciatore di dinosauri – Missione Italia in onda su National Geographic (Sky, 407) lunedì 13 settembre alle 20:55. Protagonista il paleontologo dell’Università di Bologna e National Geographic Explorer Federico Fanti che accompagnerà gli spettatori alla scoperta della preziosa eredità lasciata dai dinosauri nel nostro Paese.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

A questo speciale interamente dedicato all’Italia, seguiranno nei prossimi mesi altri due episodi dedicati al Regno Unito e al Canada.

Fino a un decennio fa, i dinosauri più famosi erano quelli rinvenuti nel Nord America. Oggi non è più così: anche l’Italia vanta alcuni dei ritrovamenti più importanti al mondo. Nel 1994 nel piccolo borgo di Villaggio del Pescatore, a pochi passi da Trieste, furono trovati i resti del più grande dinosauro italiano, Antonio, appartenente a una nuova specie, mai rinvenuta altrove, il Tethyshadros Insularis. E oggi in quello stesso luogo è stato riportato alla luce un nuovo esemplare, Bruno. Segno dell’unicità di questa terra che sta pian piano facendo affiorare i resti di un vero e proprio branco di dinosauri

Federico Fanti conduce gli spettatori tra i segreti di questo nuovo ritrovamento passando attraverso le tracce lasciate dai dinosauri nel nostro Paese. Si farà tappa quindi in Puglia in uno dei siti ad impronte più belli d’Italia e nelle vicinanze di Gubbio dove una sottile riga nella roccia ha svelato al mondo uno degli eventi più famosi nella storia del pianeta: l’impatto del gigantesco asteroide che causò la scomparsa dei dinosauri dalla Terra.

Sono numerosi gli esperti che accompagnano Fanti nelle singole tappe del suo viaggio: il dott. Flavio Bacchia a Trieste, il dott. Marco Petruzzelli in Puglia e il dott. Alessandro Montanari in Umbria. Grazie ai paleo-illustratori Davide Bonadonna e Fabio Manucci sarà inoltre possibile dare un aspetto a Bruno e scoprire poi con l’animazione 3D come era l’Italia ai tempi in cui Bruno, Antonio e i loro compagni di branco si muovevano indisturbati lungo le spiagge del litorale italiano.

Per le riprese effettuate a Villaggio del Pescatore, Trieste, si ringrazia per la collaborazione il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli-Venezia Giulia.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.