“Irriducibile – L’ultimo giorno di Diablo”, su NOVE il documentario sulla storia di Fabrizio Piscitelli

Irriducibile_l_ultimo_giorno_di_diablo_S1_IT_Poster

La storia di Fabrizio Piscitelli, l’uomo che l’Italia ha imparato a conoscere come Diabolik non può ancora essere raccontata nella sua interezza. Non solo perchè, come nel ladro del fumetto, nella sua personalità convivevano umanità e crimine, ma soprattutto perchè la sua vita è ancora costellata di troppi misteri, come la sua morte: un agguato in stile mafioso che è rimasto senza colpevoli.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Sabato 4 settembre alle 21:25 arriva in prima tv su NOVE “Irriducibile – L’ultimo giorno di Diablo”, lo speciale prodotto da Darallouche per Discovery Italia: la vertiginosa parabola di Diabolik, l’uomo che da capo ultrà volle trasformarsi nel padrino dei mercati criminali della droga e dell’usura a Roma.

Un racconto che si muove tra le sempre più numerose sovrapposizioni tra tifo calcistico e attività illegali degli ultras. Perché i soldi facili a Roma oggi si fanno spacciando, usurando, ricattando. Il 7 agosto Diabolik era al parco degli Acquedotti, poco prima delle 19, seduto poco lontano dallo sbocco su Via Lemonia, quando è stato avvicinato alle spalle dal killer che gli ha esploso un solo colpo alla nuca, uccidendolo sul colpo.

La Direzione antimafia di Roma ha appurato che Piscitelli aveva appuntamento con qualcuno. E che l’aggressore era a piedi, vestito da runner per confondersi coi tanti che nel pomeriggio fanno jogging in quel parco. “Diabolik” Piscitelli aveva 53 anni, buona parte dei quali spesi a tifare, mentre il suo nome ricorreva nelle carte di vicende giudiziarie legate al tifo estremo, ma anche a indagini sul traffico di stupefacenti. È un vortice criminale che non trova quiete e rende sempre più pericolose le strade di Roma.

Un viaggio pieno di insidie, condotto dalla giornalista investigativa Floriana Bulfon, affiancata da Daniele Autieri. Uno sguardo senza precedenti sul tifo calcistico e sullo stadio come basilica della Roma peggiore, con interviste ai protagonisti della recrudescenza criminale e il contributo di inquirenti che tracceranno la storia di questa cupola criminale e dei suoi sterminati interessi finanziari.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.