Netflix ufficializza l’arrivo dei videogiochi sulla piattaforma

Netflix Festa della mamma

Netflix conferma l’arrivo dei videogiochi sulla piattaforma

Nei giorni scorsi Netflix ha assunto un ex dirigente di Electronic Arts e Facebook, Mike Verdu, come vicepresidente della divisione incaricata  dello sviluppo di videogiochi, riportando al Chief Operating Officer Greg Peters. In precedenza Verdu era il vicepresidente di Facebook e si occupava di collaborare con gli sviluppatori per portare giochi e altri contenuti sui visori per realtà la virtuale di Oculus.

Il suo ingresso aveva lasciato intendere che Netflix stesse pianificando di muovere i primi passi nel mondo dei videogiochi in streaming e nelle scorse ore il colosso ha ufficializzato questi piani che da lungo tempo circolavano tra gli insider.

Durante una call con gli investitori l’azienda ha fatto sapere che intende arricchire l’offerta del catalogo con una sezione dedicata ai videogiochi, i quali verranno proposti a 0 Euro e saranno inizialmente integrati all’interno degli abbonamenti già disponibili. La società però non si è sbilanciata sulla quantità e la tipologia di titoli che saranno resi disponibili in catalogo, e a dirla tutta non si è neanche sbottonata sul periodo in cui questi arriveranno sulla piattaforma. Secondo Bloomberg i videogiochi in catalogo dovrebbero solo durante il prossimo anno.

Il debutto di Netflix nel mondo dei videogiochi in streaming non sorprende affatto, la società insegue già da diversi anni il target giovanile, proponendo dozzine di produzioni basate sul mondo dei videogiochi, dando vita a prodotti anche di grande successo come la serie TV di The Witcher o la serie animata di Castlevania.

Fonte: Comicbook

Blogger professionista. Lavora a diversi magazine online come CartoonMag.it. Collabora con UpGo.news per la creazione di analisi originali, notizie e prove su strada dei servizi telco. Giovanni Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.