Warner Bros. Discovery è il nuovo nome dell’azienda, svelato il logo e primi dettagli sulla fusione

Warner Bros. e Discovery si fondono ufficialmente nel nuovo gigante

Il 2021 è senza dubbio l’anno delle grandi acquisizioni nel mondo dell’intrattenimento, prima quello di Microsoft e Bethesda destinato a  stravolgere gli equilibri del mercato dei videogiochi, e adesso quello di Warner Bros. e Discovery, destinato a scuotere quello del cinema e la TV,

Discovery e AT&T hanno svelato ufficialmente il nome e il logo che avrà il nuovo colosso dopo la fusione delle due entità: Warner Bros. Discovery, a cui si affiancherà anche un nuovo slogan “the stuff that dreams are made of”, che tradotto in italiano recita “la materia di cui sono fatti i sogni”.

Alla guida del gruppo vi sarà David Zaslav, attualmente CEO di Discovery, il quale subentrerà a Jason Kilar, che resterà in carica a WarnerMedia fino alla fine del 2021. Non è ancora ben chiaro come verrà strutturata l’azienda d’ora in avanti ed è probabile che nei prossimi mesi verrà fatta chiarezza in questo senso, ma intanto Zaslav ha dichiarato:

Amiamo il nome della nuova compagnia, perché rappresenta la combinazione della fantastica eredità centenaria della Warner, con le sue storie creative e autentiche e il suo correre dei rischi per portare in vita le storie più incredibili, con il brand globale di Discovery che da sempre è sinonimo di integrità, innovazione e ispirazione. Ci sono così tante straordinarie culture creative e giornalistiche che renderanno Warner Bros. Discovery una famiglia. Crediamo che sarà il posto migliore e più entusiasmante del mondo per raccontare grandi storie importanti e d’impatto di ogni genere e su ogni piattaforma: cinema, televisione e streaming.

Come molto spesso avviene in questi casi, la fusione definitiva entrerà in porto effettivamente solo il prossimo anno, Secondo l’accordo stipulato tra le due parti, AT&T cederà WarnerMedia per un valore di 43 miliardi di dollari a Discovery.

Incerto al momento anche il futuro delle varie divisioni interne a Warner, che oltre a quella cinematografica e televisiva, ha le mani in pasta anche nel mondo del gaming con una serie di studi. Al momento i piani di Discovery nella gestione di questi asset sono ignoti.

Blogger professionista. Lavora a diversi magazine online come CartoonMag.it. Collabora con UpGo.news per la creazione di analisi originali, notizie e prove su strada dei servizi telco. Giovanni Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.