Il meglio della settimana: Tom Holland protagonista di una serie Apple, i teaser delle serie di Star Trek

In arrivo il reboot di Queer As Folk

Lo sviluppo del reboot televisivo di Queer As Folk sembra finalmente essere pronto ad entrare in produzione grazie alla piattaforma streaming di Peacock, che ha dato il via libera alla prima stagione della serie.

avrà come protagonisti un gruppo di amici che vivono a New Orleans e le cui vite sono state trasformate dopo una tragedia.

Stephen Dunn (Little America) sarà creatore, sceneggiatore e produttore esecutivo della serie, ma dirigerà anche alcuni episodi della prima stagione. Russell T. Davies, autore della serie originale andata in onda su Channel 4 nel 1999, sarà coinvolto nel nuovo reboot nelle vesti di produttore esecutivo. 

In questa nuova versione della serie, i protagonisti saranno un gruppo di amici di New Orleans che a seguito di una tragedia vedranno le loro vite trasformarsi. Dello show originale del 1999 era stato realizzato anche un remake americano andato in onda nel 2000 e durato ben cinque stagioni.

Non ci sono dettagli al momento sul cast coinvolto in questo nuovo progetto.

Tom Holland sarà il protagonista della nuova serie antologica di Apple TV+

L’instancabile Tom Holland sta vivendo un periodo di grande ascesa, con tanti progetti cinematografici di un certo peso.

TVLine adesso svela che l’attore sarà il protagonista di un nuovo progetto televisivo destinato alla piattaforma streaming di Apple TV+, una serie antologica intitolata “The Crowded Room”.

Nella prima stagione della serie si racconterà la storia di Billy Milligan, la prima persona assolta per un crimine che aveva compiuto a causa di un disturbo di personalità multipla, ora più comunemente definito come “disturbo dissociativo dell’identità”. La prima stagione sarà basata sul libro di Daniel Keyes intitolato The Minds of Billy Milligan.

A produrre il progetto sarà la aNew Regency, con Akiva Goldsman coinvolto come produttore e sceneggiatore della serie. La prima stagione sarà composta da dieci episodi e ogni stagione esplorerà le storie vere di persone che hanno lottato, e imparato a convivere, con delle malattie mentali. 

Il primo trailer di The Mosquito Coast

Apple TV+ ha rilasciato il primo trailer ufficiale di The Mosquito Coast, la nuova serie TV in arrivo sulla piattaforma streaming il 30 aprile e che vedrà come protagonisti Justin Theroux, Melissa George, Logan Polish e Gabriel Bateman.

La serie porta la firma dell’acclamato romanziere Neil Cross e si basa sull’omonimo best seller scritto da Paul Theroux, che proprio quest’anno festeggerà 40 anni.

La serie, composta da sette episodi, segue il pericoloso viaggio di un idealista radicale e brillante inventore di nome Allie Fox (Justin Theroux), il quale decide di portare in giro per il Messico la sua famiglia, fino a quando non si trsformerà in una vera e propria fuga dal governo degli Stati Uniti.

Neil Cross non solo firma la sceneggiatura ma è anche produttore della miniserie, mentre il regista Rupert Wyatt è stato coinvolto alla regia dei primi due episodi della serie, mantenendo anche il ruolo di produttore esecutivo. Il debutto, come già detto, è previsto per il 30 aprile su Apple TV+, con la pubblicazione dei primi due episodi e dei successivi a cadenza settimanale.

Park Chan-wook dirigerà l’adattamento televisivo di The Sympathizer

Con un post pubblicato su Twitter in queste ore, Thanh Nguyen, l’autore del romanzo The Sympathizer, ha annunciato ufficialmente lo sviluppo di una serie TV basata sull’omonimo libro, prodotto da A24.

Il romanzo è noto in Italia con il titolo Il SImpatizzante ed è stato pubblicato nel 2015 e si è aggiudicato anche un premio Pulitzer.  A dirigere l’adattamento televisivo sarà il regista Park Chan-wook, ma al momento non c’è ancora una rete collegata al progetto.

Il libro è scritto nella forma di un flashback che ha come protagonista un ex ufficiale dell’intelligence sud vietnamita.

A raccontare in prima persona è un ex capitano dei servizi di sicurezza sud vietnamita, in realtà una spia sotto copertura dei Vietcong, il cui nome non viene mai rivelato in tutto il romanzo. L’uomo è un “bastardo”, nato da un rapporto tra un prete cattolico e una povera ragazza vietnamita. Il Prete non ha mai riconosciuto il figlio che ha trattato sempre da estraneo anche quando si è trovato solo con lui durante gli anni trascorsi dal bambino nella scuola cattolica della missione. Il compito di farlo crescere è stato così interamente sopportato dalla madre che ha dovuto privarsi di tutto per garantirgli un futuro.

Negli anni degli studi ha costruito una amicizia esclusiva con due ragazzi, Man, che diventerà il suo superiore in campo Vietcong e Bon che una serie di terribili vicende personali hanno spinto verso il più viscerale anticomunismo.

Il primo teaser della seconda stagione di Star Trek: Picard

Paramount+ ha rilasciato il primo teaser trailer per la seconda stagione di Star Trek: Picard, il cui ritorno sul piccolo schermo è previsto per il 2022. 

Il teaser non mostra scene inedite provenienti dalla seconda stagione ma si limita a confermare il ritorno di un personaggio storico, ovvero Q, che verrà interpretato nuovamente da John de Lancie, già apparso nella serie TV di Star Trek: The Next Generation.

Nella seconda stagione della serie torneranno Patrick Stewart nel ruolo di Picard, affiancato da Alison Pill, Isa Briones, Evan Evagora, Michelle Hurd, Santiago Cabrera, Jeri Ryan, Brent Spiner e Orla Brady, di ritorno nei panni di Laris.

La serie verrà distribuita in Italia da Amazon Prime Video, in contemporanea alla messa in onda americana su Paramount+, che avverrà sempre a cadenza settimanale. Anche la seconda stagione sarà composta da 10 episodi.

Il primo teaser della quarta stagione di Star Trek: Discovery

Durante l’evento digitale First Contact Day, Paramount+ ha rilasciato il primo teaser trailer per la quarta stagione di Star Trek: Discovery in occasione del panel dedicato alla serie.

E’ stata anche diffusa una sinossi ufficiale per la quarta stagione dello show, che segnerà il ritorno del’equipaggio della Discovery, guidato dal capitano Michael Burnham, interpretato sempre da Sonequa Martin-Green.

La stagione 4 di Star Trek: Discovery vede il Capitano Burnham e l’equipaggio della USS Discovery affrontare una minaccia diversa da quelle incontrate finora. Mentre i mondi compresi e non compresi nella Federazione percepiscono l’impatto, devono affrontare l’ignoto e lavorare assieme per assicurare un futuro di speranza per tutti.

Il debutto della quarta stagione è previsto per la fine del 2021 negli Stati Uniti, mentre in Italia la serie verrà distribuita come sempre da Netflix a cadenza settimanale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.