DAZN e Cairo La7

Calcio e Serie A, accordo tra DAZN e Cairo (La7) per due canali digitale terrestre

La situazione sui diritti calcistici sulla Serie A da un lato si é molto complicata per quanto riguarda Sky che ora dovrà parecchio rivedere l’offerta sportiva generale facendo a meno degli eventi più importanti del campionato di calcio italiano da sempre tra i più seguiti, richiesti e ambiti dal mercato televisivo, dall’altro DAZN sta ampliando al massimo le proprie partnership per garantire agli utenti la massima e migliore copertura possibile sulla Serie nel prossimo triennio.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

DAZN e Cairo La7

Garantire la migliore copertura possibile per DAZN vuol dire anche cercare di non incappare negli errori del recente passato nel mettere a disposizione una piattaforma streaming piena di problemi di visione dovuti sicuramente all’ancora pessima condizione della rete internet italiana, condizioni a cui però la stessa Sky cercò di porre rimedio con una partnership con DAZN e con un canale creato appositamente.

Ora DAZN, come ha anticipato Milano-Finanza, ha stretto un proficuo accordo con Cairo sulla possibilità di utilizzo del multiplex di proprietà della Cairo per la creazione di ben due canali sul digitale terrestre che possano trasmettere in chiaro almeno una parte degli eventi più importanti della Serie A, alcuni magari in differita come accade oggi con Tv8 e la Moto GP con Sky, tanto per fare un esempio ma al momento non conosciamo altri dettagli su come funzionerà la messa in onda.

Nello specifico, l’accordo consentirà l’utilizzo della banda sul multiplex di proprietà della società editoriale del patron del Torino per la creazione di due canali digitali play di backup all’offerta della piattaforma streaming che si è aggiudicata i diritti 2021-2024 della Serie A.

Intanto migliorano gli ascolti di La7, la raccolta pubblicitaria tiene, ma i margini peggiorano. Nell’anno del Covid-19, l’emittente del gruppo Cairo Communication ha fatto registrare uno share medio del 3,39% nell’arco dell’intera giornata e del 4,82% in prime time, con introiti da spot che si sono attestati a 145,2 milioni.

Ma, come si evince dalla relazione di bilancio della società controllata e guidata da Urbano Cairo se l’ebitda è rimasto positivo, scendendo da 8,6 a 6,5 milioni, il risultato operativo (ebit) è peggiorato passando da un dato negativo di -3,3 milioni del 2019 a -6 milioni dello scorso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.