“Sogni, sesso e cuori infranti” Rai Storia

“Sogni, sesso e cuori infranti”, su Rai Storia il costume e la sessualità italiana nella storia

Un sorprendente spaccato di costume italiano e di storia della sessualità: il Paese visto dalle migliaia di lettere che le italiane scrissero tra gli anni ’50 e ’60 ai più importanti settimanali femminili dell’epoca.

Lo ricostruisce “Sogni, sesso e cuori infranti” di Gianfranco Giagni con Anna Foglietta, in onda in prima visione assoluta sabato 13 marzo alle 23.30 su Rai Storia per il ciclo “Documentari d’autore”.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

“Sogni, sesso e cuori infranti” Rai Storia

Dagli anni ’50 fino ai ’60 le varie rubriche di posta del cuore si moltiplicano sui periodici femminili diventando, insieme ai fotoromanzi e alla letteratura rosa, uno specchio della società reale. Ed è così che le rubriche di lettere di Amica, Annabella, Harper’s Bazaar si popolano di ragazze madri, di mogli e madri sull’orlo di crisi di nervi, di riconciliazioni drammatiche e appassionate, ma anche di tentativi per non sfigurare al tempo del benessere.

La Contessa Clara  e Donna Letizia sono le registe di bon ton e consigliere sentimentali con esiti che oggi appaiono paradossali nel loro voler essere rassicuranti; ma anche, nel caso di Brunella Gasperini, cercando di dare una visione che va al di là dell’Italietta di quegli anni.

Quelle lettere e le relative risposte non solo fotografano una faccia della realtà, ma “danno la linea” e ci vorrà del tempo prima che quella linea venga superata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.