Uova fatali, il bizzarro sceneggiato Rai di fantascienza del 1976

Grazie ai preziosissimi spunti e ricordi da parte di Scelta Tv, la pagina Facebook che ci racconta quotidianamente la storia della tv curata da Paolo Pizzo ospite fisso ogni giovedi a Radiosoap in onda in diretta su radiostonata.com dalle 19, abbiamo modo di scoprire o riscoprire vere e proprie perle televisive che magari molti di noi neanche ricordavano.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Una di queste é uno sceneggiato Rai molto particolare e oseremmo dire unico nel suo genere dal titolo Uova fatali, datato 1976 e alcuni anni fa riproposto in onda dall’ottimo Rai Storia.

Uova fatali é uno sceneggiato a metà strada tra fantascienza, horror intrisi di umorismo nero con atmosfere piuttosto angoscianti e situazioni alquanto surreali, composto da due puntate dirette da Ugo Gregoretti e ispirato al romanzo di Michail Afanas’evič Bulgakov.

Nella storia dello sviluppo tecnico della televisione italiana, lo sceneggiato si distinse per aver pionieristicamente fatto ampio uso della ripresa in chroma key. Una tecnica conosciuta anche come green o blue screen usata per realizzare effetti di sovrapposizione di due diverse immagini, o due diversi video.

Nell’occasione vennero usate come sfondo anche immagini tratte da L’uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov.

Uova fatali sceneggiato Rai

Il professor Persikov, direttore dell’istituto di zoologia di Mosca negli anni venti, riesce a mettere a punto un potente raggio in grado di accelerare vertiginosamente la riproduzione delle cellule animali, provocando in tal modo la “resurrezione” involontaria di mostruosi rettili, che causeranno uno sconvolgimento nel rigido ordine della società sovietica dell’epoca.

Alla voce del regista, fuori campo, erano affidati il commento e la lettura di brani originali tratti dall’opera di Bulgakov.

In alto potete ascoltare o riascoltare il podcast della puntata di Radiosoap del 4 marzo 2021 con tanti altri aneddoti curiosi e unici sulla storia della tv accompagnati da sigle storiche indimenticabili e inoltre la prima puntata dello sceneggiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.