Il meglio della settimana: primo trailer per la serie di Pacific Rim, in arrivo il prequel di Yellowstone

In arrivo il prequel della serie Yellowstone

Yellowstone potrebbe diventare un potenziale frachise. Paramount+ ha infatti dato il via libera ufficiale allo sviluppo di una serie TV prequel di Yellowstone, intitolata Y-1883. Al timone del progetto come produttore vi sarà nuovamente Taylor Sheridan, già autore della serie madre. John Linson, Art Linson, David Glasser, David Hutkin e Bob Yari figureranno tra i produttori.

La serie sarà un drama storico ambientato, come da titolo, nel 1883 e seguirà Dutton nel suo viaggio verso il west attraverso le Grandi Pianure: la direzione è l’ultimo bastione dell’America selvaggia. È il crudo racconto dell’espansione verso occidente e un’intensa analisi delle vicende di una famiglia in fuga dalla povertà in cerca di un futuro migliore nella terra promessa d’America – il Montana.

Yellowstone intanto è stata già rinnovata per una quarta stagione che arriverà prossimamente e vedrà ancora una volta Kevin Costner come protagonista principale insieme a Luke Grimes e Kelly Reilly.

Renée Zellweger sarà per la prima volta protagonista di una serie broadcast

The Thing About Pam, la nuova serie TV prodotta per NBC, vedrà come protagonista l’attrice Premio Oscar Renée Zellweger, che per la prima volta esordirà in TV con una serie broadcast.

Il progetto per NBC sarà una serie composta da sei episodi che racconterà la storia vera sull’omicidio di Betsy Faria, avvenuto nel 2011 e per il quale era stato accusato e condannato suo marito Russ.

Dopo essersi dichiarato innocente, la condanna dell’uomo venne successivamente annullata, ma questo gettò luce su una serie di eventi inquietanti che riconducevano alla figura di Pam Hupp, che nella serie sarà interpretata da Renée Zellweger.

La serie sarà prodotta dalla Blumhouse Television e si basa parzialmente anche sul podcast andato in onda su Dateline.

Ecco la dichiarazione di Susan Rovner, presidente della divisione contenuti di intrattenimento di NBCUniversal:

Quando pensi a qualcosa che possa essere qualificato con un “da vedere assolutamente”, non sono certa che possa esserci di meglio della tripletta Renée Zellweger, Blumhouse e Dateline. I colpi di scena che avvengono in questa saga sono davvero più strani della fiction, e nelle mani di questo team artistico di incredibile talento questa serie porterà una prospettiva completamente nuova a una storia che ha già affascinato milioni di persone.

La quarta stagione di Boris si farà, le riprese in estate

Alla fine il revival di Boris si farà, e pare proprio che le riprese siano imminenti.

L’annuncio è arrivato a sorpresa da parte di Alberto Di Stasio, l’interprete di Sergio Vannucci nella serie. L’attore ha infatti dichiarato, durante un botta e risposta, che le riprese della quarta stagione prenderanno il via in estate, mentre  la sceneggiatura è attualmente in fase di sviluppo.

Alberto di Stasio ha confermato che i due sceneggiatori principali saranno Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico. Purtroppo non sarà possibile contare sulla presenza di Mattia Torre, l’autore principale della serie originale, venuto a mancare nel 2019.

Inizialmente Stasio ha affermato che la serie sarebbe arrivata su una piattaforma streaming, suggerendo Netflix, tuttavia Repubblica afferma che la quarta stagione sarà uno dei progetti originali destinati a Disney+, nel nuovo catalogo di Star che entrerà in vigore dal 23 febbraio. I diritti di Boris, infatti, sono della Fox che appartiene alla Disney, da qui la decisione.

Il primo trailer ufficiale di The Nevers

HBO ha pubblicato il primo trailer ufficiale di The Nevers, il period drama di stampo sci-fi che da lungo tempo Joss Whedon stava sviluppando per la rete via cavo americano.

Lo stesso Whedon nelle settimane scorse ha abbandonato il progetto a causa dell’enorme stress accumulato negli ultimi mesi/anni.

Della serie era stato già girato un pilot nel 2019 e HBO ha già confermato che il progetto ovviamente proseguirà senza interruzioni, con una release prevista per il 2021 sulla piattaforma streaming. In precedenza la serie sarebbe dovuta andare in onda su HBO.

La storia sarà ambientata in epoca vittoriana, e sarà incentrata su Amalia True, interpretata da Laura Donnelly, descritta come la tipica eroina spericolata ed impulsiva che verrà etichettata come un pericolo per l’intera società vittoriana.

Il resto del cast comprende: Olivia Williams, James Norton (McMafia), Tom Riley (Da Vinci’s Demons), Ann Skelly (Vikings), Ben Chaplin (Cinderella), Pip Torrens (Poldark), Zachary Momoth (Harriet), Amy Manson (Once Upon a Time), Nick Frost (Into the Badlands), Rochelle Neil, Eleanor Tomlinson, Denis O’Hare (True Blood).

La serie debutterà ad aprile sulla rete via cavo, in Italia invece sarà distribuita da Sky in contemporanea sul canale Sky Atlantic.

Ecco il trailer ufficiale di Pacific Rim: La zona oscura

Netflix ha pubblicato il full trailer ufficiale per la serie animata di Pacific Rim: La zona oscura, il nuovo progetto ambientato nell’universo del franchise di Legendary.

La serie debutterà sulla piattaforma streaming il 4 marzo 2021.

Ecco la sinossi ufficiale:

Tanto tempo fa, l’umanità ha sconfitto i Kaiju. Adesso stanno evaucuando l’Australia. Unisciti ad una coppia di fratelli, a bordo di un vecchio Jaegar, mentre combattono i pericoli del continente.

Ricordiamo che la serie sarebbe dovuta arrivare nel corso del 2020, con un rinnovo già confermato per una seconda stagione.

L’anime è stato realizzato grazie alla collaborazione tra la LegendaryPolygon Pictures.

Il progetto avrà alle spalle un grosso budget e mostrerà un lato inedito dell’universo di Pacific Rim, molto più drammatico, raccontando la storia di due fratelli che saranno costretti a salire a bordo di un Jeager abbandonato mentre cercano di ritrovare i loro genitori in un luogo ostile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.