Il paradiso delle signore, l’amarezza di Agnese

Nella puntata de Il paradiso delle signore del 19 gennaio: Agnese subisce sempre di più l’autorità di Giuseppe e sceglie di non andare al lavoro, ma il figlio inizia a non sopportare la prepotenza del padre. Cresce l’intesa tra Rocco e Irene, ma nel frattempo dalla Sicilia torna anche Maria al Paradiso e lui si sente confuso tra le due rivali.

Gabriella e Salvo si ritrovano vicini ad accudire Agnese, mentre la stilista non si sente compresa da Cosimo. Intanto Beatrice cerca di allontanare la tentazione di innamorarsi di nuovo di Vittorio e i due concordano nel mettere una pietra tombale sui ricordi della loro giovinezza.

Per vedere o recuperare la puntata in streaming RaiPlay cliccate questo link.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

L'amarezza di Agnese

Il paradiso delle signore. Puntata 19 gennaio 2021

Agnese é stanca e amareggiata, accettare passivamente la sua nuova situazione matrimoniale la rende passiva aver poi lasciato Armando peggiora ancora di più il suo stato d’animo e questo fa molto soffrire Salvatore che inizia a mal sopportare la presenza del padre scontrandosi più volte con lui.

Beatrice dopo l’avvicinamento pericoloso con Vittorio e la riscoperta di un attrazione per lui, forse reciproca, inizia a essere nuovamente scostante e distante da lui, cosi i due decidono di comune accordo di mettere per sempre una pietra sopra al loro passato e ai loro ricordi ma basterà?

Rocco continua ad aiutare Irene a trovare una nuova sistemazione, tra i due l’amicizia si fa sempre più complice ma a rovinare l’armonia ci pensa il ritorno di Maria dalla Sicilia anche perché Rocco ha da sempre una simpatia anche per lei.

La sofferenza di Agnese non passa inosservata neanche per Armando e Gabriella, quest’ultima si trova d’accordo con Salvatore nel sostenerla insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.