“Ossi di Seppia. Il rumore della memoria”, la docu serie su Rai Play per raccontare la storia recente

Ossi di Seppia. Il rumore della memoria” è un racconto in 26 puntate pensato per ri-percorrere le vicende della storia italiana più recente. Dal disastro di Seveso del 1976 al crollo del Ponte Morandi, passando per l’assassinio di Giulio Regeni e le dimissioni di papa Benedetto XVI, gli eventi impensabili, che hanno segnato il corso della storia e il nostro modo di guardare il mondo, vengono riletti alla luce di nuovi indizi e dettagli preziosi per permetterci di comprendere in modo più chiaro e consapevole l’attuale presente segnato dalla pandemia.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Ossi di seppia il rumore della memoria RaiPlay

La memoria di ieri viene così recuperata attraverso le immagini delle Teche Rai e le fotografie d’archivio e i suoi fili riannodati e riconnessi all’oggi grazie al racconto accorato di testimoni d’eccezione, protagonisti all’epoca dei fatti.

Le storie che raccontiamo con “Ossi di seppia” – dice Elena Capparelli direttrice RaiPlay e Digitalsono destinate prioritariamente ai giovani e giovanissimi. È un progetto ambizioso che vuole restituire valore alla memoria recente, trasformandola in qualcosa di pulsante e vivo per le nuove generazioni. Il nostro obiettivo – prosegue Capparelli – è andare in controtendenza rispetto alla velocità e alla massa indistinta di informazioni in cui siamo sempre più spesso sommersi, per offrire riflessioni e prospettive di lettura, attraverso il patrimonio delle Teche Rai, attraverso testimoni d’eccezione, ma soprattutto grazie a una modalità narrativa moderna nel linguaggio e nel formato”. 

Il primo episodio é dedicato al Metodo Di Bella che potete guardare cliccando subito questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.