Motori da paura, I misteri del Titanic e le altre novità gennaio su Sky

Dal naufragio del Titanic raccontato da Laurence Fishburne alla tragedia della Shoah, passando per la storia del serial killer Sam Little. Questi alcuni dei programmi principali dei canali A+E Networks Italia a gennaio su Sky.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

CRIME+INVESTIGATION. CONFESSIONI A MANO LIBERA. Domenica 24 gennaio alle 22.00.

Cosa succede quando è proprio un serial killer ad aiutare di sua iniziativa la polizia a risolvere un caso? La storia di Sam Little ha qualcosa di incredibile: condannato all’ergastolo  nel 2014 con l’accusa di aver ucciso otto donne, fino all’ultimo processo si è dichiarato innocente.

Nel 2018, dal carcere, la svolta: Sam comincia a confessare decine di omicidi, fornendo accuratissimi dettagli sulle sue vittime. E’ proprio grazie a queste informazioni che gli investigatori potranno identificare le vittime fino a quel momento ignote e riaprire i tanti casi irrisolti. 

ROAD HAUKS MOTORI DA PAURA su Blaze

BLAZE. ROAD HAUKS: MOTORI DA PAURA. Da giovedì 21 gennaio alle 21.50.

Kenny Hauk è un vero proprio mago dei motori. Riesce a trasformare un qualsiasi rottame q auttro ruote in un gioiello d’epoca. E Road Hauks: motori da paura è la serie che accompagna gli spettatori di Blaze durante i viaggi di Kenny, mentre va alla scoperta di veicoli d’epoca abbandonati in garage malridotti.

Kenny sa che ogni veicolo ha una sua storia da raccontare. E’ per questo motivo che il suo lavoro si differenzia da quello svolto da altri meccanici. Ogni restauro di Hauks prende sempre in considerazione le tecniche, il design e i materiali del tempo in cui l’auto venne ideata e costruita.

HISTORY CHANNEL. GRANDI MISTERI DELLA STORIA: I DOCUMENTI PERDUTI DEL TITANIC. Domenica 10 gennaio alle 21.00.

Dal mese di gennaio History Channel indagherà sui misteri della storia che hanno lasciato il segno nella nostra memoria collettiva con una serie di speciali investigativi, Grandi Misteri della Storia.

Narrato e presentato dall’attore Laurence Fishburne(Matrix), la serie di History Channel porterà nuova luce e nuove informazioni su alcuni dei capitoli più famosi ed enigmatici della Storia.Si parte il 10 gennaio con lo speciale dedicato al Titanic. In una villa inglese si trova  una scatola impolverata: una scatola rimasta sigillata per 108 anni e dal contenuto prezioso.

All’interno ci sono i documenti personali di Lord Mersey, il rispettato giurista e politico britannico incaricato di indagare sull’affondamento del Titanic nel 1912. Per la prima volta questa scatola verrà finalmente aperta: cosa si troverà all’interno? Tra documenti mai visti prima e informazioni esclusive sul viaggio del Titanic, questi documenti potrebbero finalmente dire la verità sugli errori fatali che sono stati e commessi dal comandante e dall’equipaggio del Titanic. 

I GIORNI DELLA MEMORIA. Da lunedì 25 a mercoledì 27 gennaio.

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche arrivarono per prime presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz), scoprendo il vicino campo di concentramento e liberandone i superstiti. La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l’orrore del genocidio nazista.

In occasione del Giorno della Memoria, History dedica tre serate speciali al racconto delle persecuzioni dei nazifascisti durante la Seconda Guerra Mondiale, puntando l’attenzione anche su quanto avvenne nel nostro Paese Tra i vari titoli proposti vanno segnalati: Terra bruciata! Il laboratorio italiano della ferocia nazista. Lunedì 25 gennaio alle 22.40.

Il film narra le vicende storiche avvenute durante la Seconda Guerra Mondiale nei territori del Basso Lazio e dell’Alto Casertano, uno dei primissimi territori italiani a diventare “zona di operazioni” sottoposto alle leggi di guerra tedesche all’indomani dell’8 settembre.

Con una raffica di ordinanze i vertici militari tedeschi trasformano questa lingua di terra in terra bruciata. La narrazione si sofferma su quattro eventi principali: una donna che salva il proprio marito; un gruppo di abitanti di un piccolo paese che dà rifugio ad alcuni soldati americani aiutandoli a respingere un attacco dei tedeschi; un paese che protegge una parte della comunità ebrea napoletana; la strage degli abitanti del paese di Conca della Campania a seguito di una rappresaglia nazista.

La casa rossa. Martedì 26 gennaio alle 22.40.

Giugno 1940. A pochi chilometri da Alberobello in Puglia, il regime fascista apre un campo di concentramento, in cui internare cittadini stranieri, ebrei, jugoslavi delle zone di confine e altre persone considerate pericolose.

Il campo di Alberobello ha sede in un’antica masseria, comunemente conosciuta con il nome di “Casa Rossa”.

In questo luogo per anni si sono incrociate storie di uomini e donne, cadute nell’oblio generale. Intellettuali e artisti, nonostante le terribili condizioni di internamento, vi trovano motivo d’ispirazione, lasciando chine, tempere, disegni. O come Charles Abeles, pianista ebreo che durante la sua permanenza nel campo compone un valzer intitolato “Felicità”.

Alla fine della guerra, la “Casa Rossa”, da campo d’internamento per i nemici del fascismo, diviene una colonia di confino per ex fascisti, in una sorta di nemesi storica che vede i carnefici trasformarsi in prigionieri. 

Fossoli: anticamera per l’infernoMartedì 26 gennaio alle 23.30.

Il documentario Fossoli – Anticamera per l’inferno racconta la storia del campo di Fossoli, nei suoi ventotto anni di attività (dal 1942 al 1970). Ricostrisce nel dettaglio le vicende avvenute durante Seconda Guerra Mondiale e, in particolare, gli eventi a partire dal 15 Marzo 1944, quando il campo viene diviso in due parti: una gestita dalla Repubblica Sociale Italiana ed una gestita direttamente dalle SS naziste.

Le storie di sette tra internati politici ed ebrei detenuti in quei mesi contribuiscono a farci entrare direttamente nel clima di angoscia che si respirava nel campo. Le testimonianze dei sopravvissuti ci permette di far luce sui tragici eventi avvenuti a Fossoli, inserendoli nel più ampio contesto degli avvenimenti storici che hanno caratterizzato le persecuzioni razziali e, in generale, la storia del nostro Paese durante l’ultima guerra

Inferno Mittelbau Dora. Mercoledì 27 gennaio alle 22.40.

Mittelbau Dora è l’ultimo campo di concentramento costruito dai nazisti, uno dei lager più duri presenti in Germania. Nelle sue gallerie sotterranee i prigionieri lavorano senza sosta alla produzione dei missili V2, le armi segrete progettate dallo scienziato von Braun che, nei piani di Hitler, avrebbero dovuto cambiare le sorti della Seconda Guerra Mondiale e annientare i nemici del Terzo Reich.

Nuove testimonianze e documenti d’archivio inediti permettono di ricostruire l’incredibile storia dell’unico campo di concentramento sotterraneo realizzato dai nazisti.

DESERT ONE: IL DISASTRO DELLE FORZE SPECIALI USA. Domenica 3 gennaio alle 21.00.

La regista Barbara Kopple (vincitrice di due premi Oscar al miglior documentario) racconta la vera storia che si cela dietro una tra le missioni di salvataggio più difficili nella storia moderna degli Stati Uniti: una missione segreta per liberare gli ostaggi americani catturati durante la Rivoluzione iraniana del 1979.

Una missione che si concluse con un fallimento, traumatizzando un intero Paese e segnando per sempre le Forze Speciali americane.

Nel 1979 i rivoluzionari iraniani occuparono l’ambasciata americana a Teheran, catturando e tenendo in ostaggio cinquantadue diplomatici e cittadini americani per 444 giorni.Il presidente americano, Jimmy Carter, vorrebbe tentare la strada della diplomazia. Ma questa soluzione si rivela da subito difficilissima, quasi impossibile.

E l’altra opzione, quella militare, è più pericolosa: tutti gli esperti sono concordi sul rischio concreto che gli ostaggi vengano brutalmente uccisi, qualora gli USA dovesser intraprendere un’azione militare.L’accesso esclusivo ai materiali d’archivio, le ricostruzioni cinematografiche e le interviste esclusive al presidente Jimmy Carter e al vicepresidente Walter Mondale svelano la storia della fallimentare missione di salvataggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.