Capodanno in tv: L’anno che verrà in studio e il Grande fratello vip 5

Che non sarebbe stato un Natale come tutti gli altri anche televisivamente parlando era piuttosto prevedibile a cominciare dall’allungamento a dismisura fino a metà febbraio 2021 per il Gf Vip 5 con Alfonso Signorini e chissà che visti i tempi e il momento non possa anche proseguire, ormai ci aspettiamo di tutto da Mediaset, anche per Rai Uno e il tradizionale fine anno in tv sarà diverso dal solito.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Scelta sicuramente molto sensata (una volta tanto) da parte di Canale 5 di rinunciare al Capodanno in musica con Federica Panicucci che solitamente contro L’anno che verrà con Amadeus su Rai Uno era sempre un flop, cosi visto che i concorrenti del Gf Vip sono ormai “prigionieri” nella casa più spiata d’Italia, quale momento migliore organizzare una puntata speciale serata del reality show il giorno di Capodanno che ricorre giovedi 31 dicembre 2020.

Per tanti spettatori costretti a casa una buona occasione per farsi in qualche modo compagnia con i “vipponi” del Grande fratello di Signorini. Con loro entreranno comunque nuovi concorrenti nel frattempo la maggior parte se possibili ancora più sconosciuti di quelli attuali.

L'anno che verrà Rai Uno con Amadeus

Novità in corsa anche per Rai Uno che come anticipato da Il fatto quotidiano da Giuseppe Candela ripreso poi da Tvblog, cambia il tradizionale L’anno che verrà che per motivi legati sempre all’epidemia Covid-19 e quindi per le restrizioni imposte dal governo, si é deciso (saggiamente) di organizzare lo show in studio.

Quindi L’anno che verrà non più in piazza perché praticamente inattuabile sarà uno show classico con tanti ospiti musicali, giochi e risate fino alla mezzanotte del 2021 che tutti ci auguriamo porti finalmente un pò più di luce in fondo al tunnel.

Che ne pensate di questi cambiamenti che però sono in fondo necessari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.