Beautiful, Thomas finisce nell’acido

Canale 5 continua a trasmettere le puntate di Beautiful in maniera ridotta con tantissima pubblicità, noi ogni giorno vi proponiamo il riassunto completo della puntata anche se non proprio corrispondente ai giorni di programmazione in tv, essendo le puntate ridotte.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Beautiful. Puntata americana 8217

A casa, Liam legge a Beth dei libri. Dopo un po’, sembra indeciso sul da farsi, così gli viene l’idea di chiamare Steffy per sentire se possono passare a trovare Kelly. La ragazza acconsente: sapeva che Thomas aveva programmi con Hope ed è libera, perciò li aspetta di lì a poco.

Più tardi, Liam e Beth sono con Kelly e Steffy e giocano tutti insieme. Liam e Steffy condividono una certa perplessità circa il fatto che Thomas e Hope siano insieme quella sera. Lui in particolare, pur capendo la faccenda di Halloween, è davvero perplesso all’idea che debbano incontrarsi da soli così spesso.

Steffy comprende perfettamente i timori di Liam avendo a sua volta problemi con Thomas: cerca di essere comprensiva perché sa che suo fratello ha sofferto tanto per i problemi avuti in famiglia quand’era ragazzino; la cosa strana è che Thomas si è visto la famiglia rovinata da una Logan e adesso a sua volta ne ama una.


Da Brooke, Ridge va a trovare la moglie, sperando che si tratti per lei di una visita non sgradita e baciandola. Anche lei lo bacia molto profondamente. Parlando di Hope e Thomas però, si trovano nuovamente in disaccordo perché Ridge non crede Hope abbia diritti su Douglas. Brooke, d’altro canto, è convinta che sua figlia voglia proteggerlo a ogni costo.

Accomodandosi insieme, provano a parlare dei loro sentimenti come coppia e ripetono di amarsi e di sentire moltissimo la reciproca mancanza. Tuttavia il discorso ricade su Thomas e Brooke ripete che, anche se suo marito non vuol vederlo, il ragazzo è incapace e inadatto a crescere un bambino. Lei non desidera che sia vicino a sua figlia, pur sapendo che è un discorso che Ridge trova difficile da accettare.

Ridge non ci crede ma Brooke insiste: è successo recentemente e non sta mentendo su questo; lo ritiene in grado di fare cose terribili anche se preferisce non dire precisamente al marito di cosa sta parlando.

Alla Forrester, Thomas sta per firmare i documenti per concedere a Hope la custodia condivisa di Douglas ma si ferma. Hope gli assicura che sta facendo la scelta giusta per il bambino, offrendogli la madre che desidera per lui.

Convinto, Thomas firma le carte. Esultante, Hope fa per uscire a cercare il bambino per dargli la notizia ma Thomas la ferma dicendo che non c’è alcuna fretta: lui ha firmato perché pensa che lei sia una madre splendida e perché l’ama.

Il suo intento è che possano avere la famiglia che sognavano e ora è il momento di festeggiare il fatto di aver superato le loro divergenze. Cauta, Hope lo ringrazia per averle concesso la custodia condivisa, ma desidera dirlo al bambino.

Spaventata, Hope chiede in tono deciso dove sia Douglas. Hope teme che il bambino sia stato lasciato da solo e chiede di nuovo dove si trovi. Hope si precipita fuori dalla stanza e lui la insegue. Corrono fino al backstage ed è tutto buio intorno mentre Hope chiama Douglas concitata.

Thomas-finisce-in-un-vasca-di-acido

Si fermano su un balconcino nei pressi dei vasconi contenenti acido, è buio e lui e chiede nuovamente di passare del tempo insieme da soli. Di nuovo le assicura che Douglas sta bene e che si deve fidare di lui.

Si guardano intensamente e Hope abbassa le braccia. Quando Thomas fa un passo avanti per baciarla, Hope svicola e corre via. Thomas in qualche modo scivola di sotto e cade in un vascone pieno di liquido, venendo a galla subito dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.