The Mandalorian: chi è il Grand’Ammiraglio Thrawn?

Scopriamo chi è il Grand’ Ammiraglio Thrawn citato in The Mandalorian

Il quinto episodio della seconda stagione di The Mandalorian, disponibile da ieri in catalogo, ha riservato diverse sorprese inaspettate di cui abbiamo discusso in un nostro precedente articolo, ma nel nostro speciale di oggi vogliamo discutere del Grand’Ammiraglio Thrawn, un personaggio storico apparso inizialmente nel vecchio Universo Espanso (ora denominato Legends) e successivamente nel nuovo filone voluto da LucasFilm dopo l’acquisizione da parte di Disney, che ha deciso di riportare ordine nelle storie.

Nel nuovo canone la figura dell’Ammiraglio è diventata popolare per la sua introduzione all’interno della serie animata di Star Wars: Rebels, ma in realtà il suo concepimento risale addirittura agli anni ’90.

Il Grand’Ammiraglio Thrawn in Star Wars: Legends

Il Grand Ammiraglio Thrawn è un personaggio nato nel 1991, dalla penna di Timothy Zahn. Il suo vero nome è Mitth’raw’nuruodo ed è considerato uno dei villain più affascinanti e riusciti del vecchio universo espanso di Star Wars.

Il personaggio è stato introdotto per la prima volta nelle vesti di antagonista nel libro intitolato L’erede dell’impero, per poi apparire successivamente anche in Sfida alla Nuova Repubblica e L’ultima missione.

Queste tre storie sono state successivamente identificate dal fandom come la Trilogia di Thrawn.

Nel vecchio universo espanso Thrawn è uno dei dodici grand’ammiragli a servizio dell’Imperatore Palpatine, l’unico ad avere origini non umane, ma appartenente alla razza chiss. Di intelligenza superiore, amante dell’arte e delle culture aliene, è un genio militare e uno stratega unico, oltre ad avere un aspetto regale che incute timore.

È mandato dall’Imperatore in missione al di fuori dei margini esterni della galassia, nelle Regioni Ignote. Qualche anno dopo la battaglia di Endor, Thrawn torna ignaro della disfatta dell’Impero e della morte di Palpatine.

Tenta di riunire le forze rimaste dell’Impero e riorganizzarle. Attacca più volte la Nuova Repubblica, ottenendo varie vittorie.



Elabora un piano per ripristinare l’Impero (con lui stesso a capo) utilizzando l’apparato militare lasciatogli in eredità dal defunto Imperatore e i più avanzati o dimenticati prototipi tecnologici che questi conservava in un magazzino segreto nel cuore del Monte Tantiss, sullo sperduto pianeta di Wayland.

Nel nuovo universo espanso

Il personaggio di Thrawn è stato ripreso da Dave Filoni per la serie animata di Star Wars: Rebels. In questa nuova versione, che mantiene tutti i tratti caratteristici estetici e della sua personalità, è uno dei Grand’ammiragli al servizio dell’Impero Galattico, esperto comandante militare e un profondo conoscitore dell’arte. Considerato come uno dei più grandi strateghi che l’Impero abbia mai avuto, per un certo periodo di tempo Thrawn aiuta la governatrice Arihnda Pryce di Lothal a sopprimere la crescente ribellione che è nata anche su questo pianeta. Viene in seguito contattato dal Gran Moff Wilhuff Tarkin per sgominare l’Alleanza Ribelle.

Come si apprende nel quinto episodio della seconda stagione di The Mandalorian, Ahsoka Tano è ancora alla ricerca di Thrawn dopo gli eventi di Rebels, le cui sorti restano tutt’ora ignote, analogamente a quelle di Ezra e Sabine. 

Diversi mesi fa il portale DisInsider, noto per aver svelato in anticipo alcune mosse della Disney nell’ambito dei suoi ultimi progetti, ha svelato che la LucasFilm avrebbe avviato i casting per cercare un volto adatto a cui affidare in futuro il ruolo di Thrawn in live-action.

Star Wars: Thrawn

Dopo il rilancio del personaggio nel nuovo canone, Timothy Zahn è tornato nuovamente a scrivere il suo apprezzatissimo personaggio tenendo in considerazione le nuove basi seminate dalla serie animata Rebels.

Nel romanzo intitolato semplicemente “Thrawn”, l’autore racconta le origini di questo celebre villain e della sua ascesa all’interno dell’Impero Galattico. Un reboot eccellente che mescola le carte senza stravolgere gli elementi distintivi che hanno reso l’Ammiraglio uno dei villain più spietati e intelligenti nel panorama di Star Wars.

Attualmente non ci sarebbero dei progetti specifici in cantiere legati al personaggio, non il via ufficiale almeno, ma dopo una menzione del genere in The Mandalorian, ci sono concrete possibilità che il personaggio possa fare una comparsa proprio nei futuri episodi di questa serie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.