Un posto al sole, la distanza tra Michele e Silvia

Nella puntata di Un posto al sole del 18 novembre: spinto anche da Alex e Vittorio, Patrizio tenta di rimettere in piedi la sua storia con Rossella. All’apice della loro crisi, una défaillance di Michele in radio darà a Silvia lo spunto per riflettere meglio sul loro rapporto.

Giulia decide di fare qualcosa per sensibilizzare gli abitanti del quartiere che hanno respinto la famiglia di origine rom. Susanna si sente sempre più in colpa per le scelte lavorative di Niko, che ha iniziato a lavorare nel nuovo studio.

Per rivedere o recuperare la puntata in streaming cliccate questo link.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

La distanza tra Silvia e Michele

Un posto al sole. Puntata 18 novembre 2020

Silvia confessa tutta la sua disistima nei confronti di Michele giudicandolo addirittura un vigliacco per non averla saputa difendere nel corso dell’aggressione, tra loro c’é il rischio di una rottura definitiva?

Susanna continua a sentirsi in colpa per le scelte lavorative fatte da Niko, la ragazza é convinta che lui non avrebbe mai scelto di lavorare per lo studio Leone visti i passati comportamenti legali ma come risolvere?

I due moderni Cupido Vittorio e Alex hanno spinto Patrizio e Rossella a provare a viversi il momento nonostante i reciproci dubbi su un loro eventuale ritorno insieme ma Rossella é la più dubbiosa dei due.

Giulia ha intenzione di organizzare un incontro in grande stile nel quartiere dove viveva la famiglia rom per far sentire la voce e informare su cosa siano davvero i rom e chiede anche a Michele di poterne parlare in radio.

Dopo il brutto momento Silvia e Michele di comune accordo decidono di ricominciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.