Il meglio della settimana: WandaVision a gennaio 2021, The Umbrella Academy rinnovata

WandaVision debutterà a gennaio su Disney+

Con un nuovo teaser pubblicato in queste ore, Disney+ e Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente che la serie TV di WandaVision prenderà il via dal 15 gennaio 2021 sulla piattaforma streaming.

Le riprese della serie si sono concluse pochi giorni fa, ma è evidente che i Marvel Studios dovranno fare a meno del rilascio degli episodi entro la fine dell’anno. Disney+ aveva infatti suggerito che la serie sarebbe potuto arrivare entro la fine dell’anni, e qualcuno speculava addirittura nella settimana successiva alla fine della seconda stagione di The Mandalorian.

Alla fine però, i Marvel Studios hanno preferito rimandare al nuovo anno il debutto, probabilmente per lavorare al meglio sulla post-produzione.

The Umbrella Academy tornerà con la terza stagione

Era nell’aria il possibile rinnovo di The Umbrella Academy e infatti in queste ore Netflix ha comunicato ufficialmente l’ordine per la realizzazione di una terza stagione.

La serie tratta dall’apprezzatissimo fumetto di Gerard Way e Gabriel Ba, tornerà con una terza stagione composta da altri 10 episodi, con le riprese previste già per il mese di febbraio nella città di Toronto. Steve Blackman sarà coinvolto come showrunner.

Nella terza stagione è già confermato il ritorno di Ellen Page, Tom Hopper, David Castaneda, Emmy Raver-Lampman, Robert Sheehan, Aidan Gallagher, Justin H. Min. e Colm Feore.

Tra le new entry dei nuovi episodi è già confermato Ritu Arya, nel ruolo di Lila.

La seconda stagione della serie, che ha introdotto il tema dei viaggi nel tempo, si è conclusa con un cliffhanger: dopo essere tornati nel 2019, il gruppo ha scoperto di aver generato una nuova timeline nella quale Sir Reginald è ancora vivo ed è il fondatore della Sparrow Academy.

Netflix si aggiudica la serie con protagonista Arnold Schwarzenegger

Alla fine sarà Netflix a distribuire la nuova serie TV prodotta da Skydance che avrà per protagonista Arnold Schwarzenegger e Monica Barbaro.

Si tratta dell’ennesimo consolidamento di una partnership tra le due aziende, che hanno già dato i natali a serie come “Grace and Frankie” e “Altered Carbon”.

L’attore sarà il protagonista e produttore di una serie TV incentrata sullo spionaggio internazionale, prodotta da Skydance Productions e ideata da Nick Santora, già creatore della serie Scorpion, qui coinvolto anche nelle veci di showrunner.

Ogni episodio avrà la durata di 1 ora e vedrà al centro della storia un padre e una figlia, che sarà invece interpretata da Monica Barbaro.

Il progetto non è stato ancora ripreso da alcun network televisivo, ma la casa di produzione intende proporlo a breve alle piattaforme streaming.

Ricordiamo che Skydance Productions è anche al lavoro sulla serie TV di Jack Reacher, in fase di sviluppo per la piattaforma streaming di Amazon Prime Video.

CBS ordina la nuova serie di Chuck Lorre

Orfana di The Big Bang Theory, CBS è attualmente alla ricerca di un potenziale erede per lo show e chi meglio dello stesso Chuck Lorre può assecondare questa richiesta?

Il prolifico autore di comedy prosegue la sua collaborazione con CBS per la produzione di una nuova serie intitolata United State of AI, di cui la rete broadcast ha  ordinato ufficialmente in queste ore la realizzazione di una prima stagione.

La serie racconta le vicende di due amici: Riley (Parker Young), ex-marine tornato alla vita civile in Ohio e Awalmir “Al” (Adhir Kalyan), l’interprete che aveva lavorato con il suo team in Afghanistan ed è arrivato negli Stati Uniti per iniziare una nuova vita.

Il cast della serie comprenderà anche Kelli Goss, Elizabeth Alderfer e Dean Norris.

Thom Sherman Senior ha dichiarato, responsabile della programmazione di CBS, ha dichiarato:

Ancora una volta Chuck, il suo team di autori di talento che comprendono David Goetsch e Maria Ferrari, e un cast fantastico ci regalano una comedy emozionante e toccante che riflette in modo onesto e rispettoso le esperienze e le sfide che affrontano i nostri veterani dopo essere tornati a casa, e i legami profondi che si sviluppano tra chi sta lavorando accanto a loro al fronte. United States of Al, inoltre, ci fa riflettere su noi stessi in un modo unico dando uno sguardo alla cultura americana attraverso gli occhi di un immigrato che sta vivendola per la prima volta.

Painkiller potrebbe essere una delle prossime serie TV DC Comics

The CW ha annunciato di essere al lavoro su uno spin-off di Black Lightning incentrato sul personaggio di Painkiller, che nella serie è interpretato da Jordan Calloway.

Prima di cimentarsi nello sviluppo effettivo della serie, gli autori proporranno un backdoor pilot che corrisponderà al settimo episodio della quarta stagione.

Greg Berlanti, Akil Productions e DC Entertainment produrranno la serie insieme a Warner Bros. Television.

Ecco una descrizione della potenziale serie:

Khalil Payne è un uomo alle prese con i sensi di colpa causati da un passato complicato legato alla sua vita a Freeland City dove, grazie a dei miglioramenti, era diventato un killer con il nome di Painkiller ed era un membro della gang di Tobias Whale e un’arma nelle mani dell’Agente Odell e dell’ASA. Khalil cerca di lasciarsi il passato alle spalle, prendendo le distanze da tutte le persone che conosce e ama in una nuova città, Akashic Valley, sperando di trovare la pace, ma non è mai una situazione facile per chi è come lui.

Il suo passato violento e distruttivo si scontra con il suo idilliaco nuovo inizio, costringendolo a ritornare in azione con una nuova missione: fare giustizia dove prima puniva. Ma per farlo deve prima imparare a controllare il suo lato oscuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.