Halo: la serie di Showtime perde il regista a causa del Covid-19

Nuovo ritardo per la serie TV di Halo

Prosegue il travaglio per la produzione dell’adattamento televisivo in live-action di Halo, che a causa dei ritardi causati dal Covid-19 ha obbligato il regista M.J. Bassett ad abbandonare il progetto a causa di un conflitto lavorativo.

Nello specifico il regista aveva già un contratto per un film da dirigere, e purtroppo le tempistiche gli impediranno di essere sul set della serie fantascientifica di Showtime.

Halo sarà uno show davvero divertente. Non vedevo l’ora di esserci. Abbiamo costruito i set, pianificato tutto e avevamo script che funzionavano. Sarà uno show enorme, veramente enorme. Pablo Schreiber diventerà un grande Master Chief. L’intero cast era buono, ma sfortunatamente non posso tornarci.

Resta invece confermato l’altro regista Otto Bathurst.

Pablo Schreiber interpreterà il ruolo dell’iconico Master Chief, Natascha McElhone, Bokeem Woodbine, Shabana Azmi, Bentley Kalu, Natasha Culzac, e Kate Kennedy.



Natascha McElhone, che molti ricorderanno per Californication e la recente Designated Survivor, interpreterà due ruoli nella serie: quello della Dottoressa Catherine Halsey, e la fedele IA di Master Chief, Cortana.

Bokeem Woodbine (Spider-Man: Homecoming, Fargo) interpreterà Soren-066, un soldato che tende ad entrare in conflitto con gli Spartan e il suo vecchio amico, Master Chief.

Bentley Kalu interpreterà un personaggio nuovo, lo Spartan Vannak-134, il vice di Master Chief. Natasha Culzac sarà la Spartan Riz-028, descritta come un’assassina professionista, mentre Kate Kennedy interpreterà la Spartan Kai-125.

Fonte: THR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.