Covid e scarcerazioni, inchiesta Inps e altri argomenti a Non é l’Arena su La7

Non é l'Arena La7

Nuovo appuntamento domenica 1° novembre, con “Non è l’Arena” il programma di Massimo Giletti in onda in diretta alle 20.30 su La7. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Non é l'Arena La7

Tra i temi centrali della puntata l’epidemia di Covid in Italia: la seconda ondata avanza in tutte le Regioni con un peggioramento progressivo, i contagi continuano a crescere e salgono anche i ricoveri mettendo a dura prova le strutture sanitarie.

E mentre i dati dei bollettini giornalieri sono sempre più allarmanti in questi giorni si è parlato sempre più spesso di vaccini. Ma quanto manca davvero al vaccino, dietro la corsa agli annunci? Per il dibattito in studio Pierpaolo Sileri, Alessandro Cecchi Paone, Maria Rita Gismondo, Nino Cartabellotta e Pietro Di Lorenzo.

Le telecamere di “Non è l’Arena” vi racconteranno poi non solo l’emergenza sanitaria ma anche l’altra emergenza molto grave, quella economica e sociale, che ha infiammato le piazze italiane durante tutta la settimana.

Migliaia i cittadini arrabbiati che hanno protestato contro le misure di contenimento del nuovo Dpcm ma la categoria che, probabilmente, si è sentita più colpita è stata quella dei ristoratori.

Giletti darà loro voce collegandosi in diretta con due piazze importanti, Napoli e Padova, per mostrare come la protesta unisca inevitabilmente tutto il Paese. Se ne discuterà con Paolo Agnelli, Gianfranco Vissani, Alessandra Moretti, Daniela Santanchè e Peter Gomez

Dopo l’ inchiesta giornalistica sulla “mala gestio” del gigantesco archivio cartaceo dell’Inps, l’ex presidente Antonio Mastrapasqua ha deciso di parlare per la prima volta per raccontare la sua versione in un faccia a faccia con Massimo Giletti. 

Nel corso del programma si tornerà sul tema delle scarcerazioni. Siamo nel pieno della seconda ondata epidemiologica e l’allarme per i contagi in cella ha portato all’inserimento nel “Decreto ristori” di una norma, come avvenne nello scorso marzo, che prevede la possibilità di andare ai domiciliari per i detenuti che devono scontare meno di diciotto mesi di pena (con l’ausilio del braccialetto elettronico).

Con esclusione dei condannati per reati legati al terrorismo e alla mafia. Per una riflessione se ne parlerà con Luca Telese, Piero Sansonetti e Sandra Amurri.

Infine i servizi giornalistici su due boss mafiosi ancora ai domiciliari: Pino Sansone e Stefano Contino. Nuove rivelazioni sul caso del presunto veggente Christian Del Vecchio: il “santone dell’olio miracoloso” e fondatore di “Amarlis”, al quale si sono rivolti anche molti Vip tra cui l’attrice Adua Del Vesco, concorrente del “Grande Fratello”.

Il vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D’Ercole – che aveva condotto un’indagine su Christian conclusasi con un “nulla osta” – si è dimesso e ritirato in un monastero. È un puro caso che questa decisione ufficiale sia arrivata proprio dopo la nostra inchiesta su Del Vecchio? Se ne parlerà con Roberta Bruzzone, David Murgia e Matteo Filippini.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.