Il paradiso delle signore, Ernesta e Silvia complici

Nella puntata de Il paradiso delle signore del 28 ottobre: Roberta scopre che Marcello è uscito con Salvatore e due ragazze straniere. Luciano ha deciso di trovarsi un’altra sistemazione e informa Silvia che non tornerà a dormire, ma la zia Ernesta con una scusa tenterà di trattenerlo.

Serena si lega sempre di più allo zio Vittorio mentre Beatrice è ancora reticente ad accettare il suo aiuto. Laura si avvicina molto a Salvatore che però non ha dimenticato del tutto Gabriella.

Per rivedere o recuperare la puntata in streaming cliccate questo link.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Roberta perdona Marcello

Il paradiso delle signore. Puntata del 28 ottobre 2020

Roberta va su tutte le furie quando scopre che Marcello é uscito con Salvatore con due ragazze straniere, nonostante il giovane cerchi di giustificarsi lei é amareggiata ma anche Laura é molto delusa dai due soci ma alla fine chiarisce con Salvatore con cui si sente sempre più affine.

Luciano va finalmente via di casa pronto per iniziare il suo trasloco e informa Clelia della novità ma la zia Ernesta non molla la presa e imbecca Silvia su come riconquistare suo marito e lei l’aiuterà a farlo.

Vittorio é sempre più vicino a Serena che si lega sempre di più a lui sentendo molto la mancanza del padre ma Beatrice é ancora molto fredda con lui.

Nonostante possano essere più liberi di trascorrere tempo insieme, tra Clelia e Luciano si mettono altre difficoltà tra cui la salute del piccolo Carlo che intralcia i loro piani.

Laura affronta Gabriella sui suoi sentimenti nei confronti di Salvatore che rimane sempre ferito dalle sue parole e forse i due dovrebbero capire se effettivamente rimane qualcosa tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.